sabato 17 maggio 2008

Radio Padania: “Attorno all’immigrazione la Caritas coltiva interessi indicibili”

Che la Chiesa Cattolica predisponga strutture e strumenti per mettere in atto la propria dottrina sociale in maniera disinteressata e nello spirito della misericordia universale predicata dai Vangeli, la Lega Nord evidentemente non lo crede affatto. È bastato che il vice direttore della Caritas, Francesco Marsico, esprimesse forti riserve sull’ipotesi di istituire il reato di immigrazione clandestina, perché nel tardo pomeriggio (venerdì 16 maggio) su Radio Padania il neo questore del Senato della Repubblica, Paolo Franco (Lega Nord), rilasciasse questa dichiarazione: "Mi sembrava strano che la Caritas ci mettesse tanto ad intervenire, perché forse un qualche interesse da difendere lo ha. La gestione di tutto il mondo dell’immigrazione che ruota attorno alla Caritas mi fa pensare che qualcuno abbia convenienze non tanto dicibili affinché la situazione dell’immigrazione si preservi e si mantenga così com’è adesso".

E poi, dopo aver ripetuto la frase di circostanza per la quale "è ben accetto chi viene qui per lavorare, non chi viene qui per delinquere", aggiunge, tanto per non gettare benzina sul fuoco dei rigurgiti xenofobi di questi giorni: " Certi paesi non fanno più le aggressioni per mezzo delle armate militari di maomettana memoria, ma tramite l’immigrazione clandestina, che diviene il moderno strumento di aggressione fisica e militare a danno del nostro paese, aggressione cui bisogna rispondere con la massima fermezza".

Considerando che nei giorni addietro alcuni ascoltatori dell’emittente "padana" avevano criticato aspramente pure Padre Livio Fanzaga, direttore di Radio Maria (e notoriamente lontano da sinistra e centrosinistra), per aver espresso semplice preoccupazione attorno al destino delle badanti che assistono i "nostri" anziani, e considerando altresì che il neo deputato leghista Matteo Salvini si chiedeva, durante una sua trasmissione radiofonica, a chi fosse opportuno dare l’otto per mille dal momento che "gli spot televisivi della Chiesa Cattolica ci fanno sì vedere i preti che aiutano i poveracci, ma poi la Caritas ci riempie di immigrati", ai fedeli leghisti non resterebbe che affidare l’amministrazione della propria vita spirituale all’associazione "Cattolici Padani" (che sa quasi di ossimoro), e assecondare eventuali slanci da dame di carità sostenendo l’ "Umanitaria Padana Onlus", organizzazione che invia pacchi nel terzo mondo con su scritto: "Aiutiamo i popoli a casa loro!".

In attesa che fallendo sulla secessione nazionale i vertici della Lega formalizzino uno scisma religioso.

Daniele Sensi

18 COMMENTI:

Andrea ha detto...

ecco il benservito alla Chiesa che tanto si è data da fare contro il governo Prodi

Anonimo ha detto...

di questo passo metterano sotto accusa anche chi aiuta i disgraziati

Cincinnati ha detto...

Ma la facessero la secessione e se andassero fuori dalle scatole!

Anonimo ha detto...

Odiano l'Italia e gli italiani e devono governare l'Italia? siamo governati da chi dice di odiarci

Anonimo ha detto...

Come mai ora i vari eminens tacciono?

Anonimo ha detto...

sono daccordo.. la Chiesa ha appoggiato sempre quelli sbagliati, ma parliamo di papa e vescovi...
gli altri come ad esmpio i piccoli parroci e la gente comune sta dalla parte dei poveri...
proprio dalle parti di vicenza c'è quel povero preste castigato per aver dato la sua canonica ai mussulmani per pregare...
è un esempio.. ma ce ne sono tanti..
lina

i ha detto...

Un delirio... Una sequenza (incessante?) di deliri, senza una minima preoccupazione per le eventuali conseguenze.
Meno male che hai ancora voglia di scherzarci su ;)
Io, in attesa di vedere la mitezza italica travolta dal sconquasso economico mentre comincia essere chiaro che qualcuno gia si prepara per lucrarci politicamente, non ci riesco quasi piu.

ciao
i

Daniele Sensi ha detto...

Caro i (Ilja?) ti assicuro che voglia di scherzarci sopra non ne ho proprio. In certe situazioni il solo sorriso possibile è quello di Franti (nella lettura fattane da Eco)

Anonimo ha detto...

tutti gli stranieri sono diventati tutti dei criminali.. anche la mia amica che lavora in un call center col contratto a progetto non puo' chiedere il permesso di soggiorno.. e pensare che la legge biagi l'hanno fatta proprio questi qua !
lina

Anonimo ha detto...

tutti gli stranieri sono diventati tutti dei criminali.. anche la mia amica che lavora in un call center col contratto a progetto non puo' chiedere il permesso di soggiorno.. e pensare che la legge biagi l'hanno fatta proprio questi qua !
lina

Anonimo ha detto...

La politiche del governo nazionale in tema sicurezza e
immigrazione… lascia molto perplessi. Vi invitiamo a leggere il
documento diffuso da un gruppo di credenti di Torino. Se lo
ritenete interessante potete anche sottoscriverlo:
http://chiccodisenape.wordpress.com/2008/05/22/il-volto-di-ogni-uomo-e-immagine-di-dio/

Daniele Sensi ha detto...

Lina corre obbligo di ricordare che la "flessibilità" è stata introdotta dal pacchetto Treu (governo centro-sinistra)

i ha detto...

Incuriosito un po - da te - sono inciampato sul MGP e la loro Carta dei Valori mi ha lasciato sbalordito...
Per caso ne hai gia scritto? (merita)

Non mollare, Daniele!

*un abbraccio*
ilja

daniele sensi ha detto...

Ilja, sì la Carta dei Valori del MGP non può che sbalordire chiunque abbia un po’ di buon senso e senso della misura. Tuttavia ai Giovani “padani” confesso di non saper ancora come rapportarmi. Prendersela con loro o con i loro “maestri”? Ad eccezione dei casi di espliciti e manifesti deliri, perché non prenderli magari uno ad uno per far loro qualche bel discorso che possa seminare nelle loro teste qualche dubbio, e far vacillare qualche certezza? Infondo il problema comincia ad essere seriamente quello dell’egemonia culturale: questi, non avendo conosciuto l’Italia pre-Lega, crescono convinti che davvero da decenni se non secoli esista una nazione padana da sempre offesa e delle cui istanze di riscatto la Lega si sia fatta carico – come spiegare loro che, al contrario, l’istanza “padana” è un prodotto della stessa Lega? E nell’incertezza del mio approccio non so se leggere quella Carta come un ingenuo estratto dal Manuale delle Giovani Marmotte o piuttosto come il giuramento degli adepti di Thule di himmleriana memoria….

monastero.invisibile ha detto...

Provincia di Lecce e Comune di San Cesario di Lecce
SALENTO NEGRAMARO 2008
Rassegna delle Culture Migranti
"Territorios" incontro con RIGOBERTA MENCHU' TUM
Premio Nobel per la Pace del 1992
Giovedì 1 Maggio 2008
Palazzo Ducale - ore 18.30
San Cesario di Lecce


Sono contento che ci sia interesse per i paesi del terzo e quarto mondo anche perché è in contro tendenza alle misure che si vanno prendendo a furor di popolo per SCACCIARE DALL’ITALIA GLI IMMIGRATI.
E’ vergognoso che ci sia questo atteggiamento anche da noi. E’ OFFENSIVO che nessuno ricordi i tanti genitori dei miei compagni di scuola che dal 1963 al 1968 sono andati in Francia, Belgio, Germania, Svizzera a lavorare lasciando i miei compagni in custodia dai nonni.
Io ricordo che ogni mese qualche calzolaio, barbiere o falegname chiudeva la sua bottega e dalla stazioncina di San Cesario di Lecce partiva verso l’ignoto lasciando a casa i figli e le mogli. Il segnale era la paletta alzata e dal verso colorato di verde dell’allora Capo Stazione Don Gaspare Besozzi. Lo confesso provo una grande vergogna! Mi vergogno di questa Italia tutta muscoli e distintivo! Sono senza parole di fronte a chi propaganda la percezione della sicurezza. Basterebbe finanziare delle mura merlate dotate di fucili mitragliatori ai paurosi, a chi desidera cacciare tutti quelli diversi da lui, prima gli extracomunitari, poi gli stranieri, continuando con quelli delle province diverse e giù cacciando quelli di comuni diversi, poi mettendo fuori uso quelli che abitano in una strada diversa e scacciando quelli che non sono della nostra famiglia, demolendo finalmente la costruzione antropologica artificiale chiamata Mondo! La terra è di tutti! Il pianeta è di tutti! Basta con l’Italia RICCA ED EGOISTA, Basta!
Spero che alle parole la pubblica amministrazione provinciale faccia seguire i fatti, altrimenti è un’altra delle mille passerelle a cui mi hanno abituato i politici.

daniele sensi ha detto...

Monastero, ringrazia che da quelle parti anche solo di passerelle di tal fatta se ne facciano. Perché anche i simboli, i gesti simbolici, sono importanti. E di aiuto.

don Nick ha detto...

Chi bussa alle porte dell'Europa non viene per rubare, uccidere, spacciare droga, ci viene per trovare un futuro per se e per la propria famiglia. Ma perchè ci dimentichiamo che in quella persona povera c'è Cristo?
Se queste persone non vengono accolte da noi cristiani, verranno accolte da chi li sfrutterà per i propri interessi

daniele sensi ha detto...

ben detto don. Purtroppo dalle parti di Via Bellerio hanno le idee mi pare un po' diverse sul significato dell'essere cristiani (vedi Borghezio, che si vive come un paladino della cristianità...)

Posta un commento

ARTICOLI CORRELATI
 
Twitter fan box