sabato 6 giugno 2009

Le Figaro: "Berlusconi mente in Tv ma nessuno dei giornalisti presenti obietta nulla"

Traduco un articolo apparso sul francese Le Figaro, con una premessa: nonostante critichi quel che va criticato di Berlusconi, e nonostante definisca "xenofoba" la Lega Nord, Le Figaro è in genere ritenuto un giornale conservatore. Di certo non vicino al Partito socialista francese. Men che mai al Front de Gauche.

Pare, inoltre, che nessuno abbia mai visto il corrispondente Richard Heuzé darsi alla baldoria in una qualche festa dell'Unità.

La campagna per le europee s’è chiusa in una pessima atmosfera, con l’irruzione, nel dibattito, delle scappatelle del Cavaliere.

Venerdì Silvio Berlusconi ha reagito con collera alla pubblicazione, da parte del quotidiano spagnolo El Pais, delle foto “rubate” a Villa Certosa, la sua residenza in Costa Smeralda. Vi si vedono giovani ragazze in tanga e l'ex primo ministro ceco Mirek Topolanek in costume adamitico. La procura di Roma ha vietato la pubblicazione di queste foto sul territorio italiano. “Non mi preoccupo. Sono foto innocenti. Ma si tratta di una scandalosa aggressione e di una evidente violazione della mia vita privata”, ha dichiarato il Cavaliere.


Berlusconi sostiene di aver già risposto alle dieci domande sulla sua vita privata postegli insistentemente, da tre settimane, dal quotidiano La Repubblica, affermando di non aver mai avuto “relazioni piccanti” con Noemi Letizia, la bionda napoletana alla quale, in compagnia della sua scorta, aveva fatto visita lo scorso 26 aprile, per i suoi 18 anni.

Un’inchiesta giudiziaria è stata però aperta contro di lui per “abuso d’ufficio”, in relazione all’utilizzo privato di un aereo dell’Aeronautica militare. Il paparazzo Antonello Zappadu aveva fotografato con il teleobiettivo cinque ospiti del presidente del Consiglio, tra cui il suo cantante prediletto ed una ballerina di flamenco, mentre scendevano dal velivolo all’aeroporto di Olbia. Silvio Berlusconi dice di non aver commesso alcun abuso. E denuncia la “meschinità” dell’opposizione.

Questi sono gli argomenti che, giorno dopo giorno, hanno asfissiato la campagna elettorale. Dell’Europa s’è parlato ben poco. Durante una tribuna politica, Berlusconi ha liquidato la questione affermando che l’Unione, con il sistema della presidenza a turni, soffre della mancanza di un vero capo dell’esecutivo e di un ministro degli Esteri.


“Troppi neri a Milano”

Non sono stati affrontati nemmeno i temi della sicurezza e dell’immigrazione, che in genere portano voti. Tuttavia, giovedì sera, durante il meeting di chiusura della campagna elettorale, Berlusconi ha fatto una concessione alla Lega Nord, partito xenofobo, dicendo di vedere troppi immigrati a Milano: “Si ha l’impressione di essere in Africa”. Il capo della Lega Nord, Umberto Bossi, suo alleato, stava al suo fianco sul palco.

Quanto alla crisi economica, Berlusconi ha voluto rassicurare ad ogni costo. Arrivando persino ad affermare, durante un dibattito televisivo (e senza che nessuno dei quattro direttori di testate giornalistiche presenti in studio abbia obiettato nulla), che in Italia ogni disoccupato riceve dallo Stato un aiuto pari all’80% dell’ultimo stipendio. Solo una settimana prima, il governatore della Banca d’Italia aveva stimato a 1,6 milioni il numero dei lavoratori privati di ogni sussidio in caso di perdita del posto di lavoro.

Infine, Berlusconi s’è atteggiato a vittima di una violenta campagna montata contro di lui da una sinistra “piena di odio” e dal magnate australiano Rupert Murdoch, la cui piattaforma satellitare Sky è concorrente delle sue reti televisive Mediaset.

Richard Heuzé, Le Figaro, 5.06.2009
(traduzione di Daniele Sensi)


5 COMMENTI:

Andrea ha detto...

Chissà come mai Repubblica però sulla questione di quell'80% non scritto titoloni in prima pagina. Chissà chissà chissà..............................

Anonimo ha detto...

repubblica ne ha scritto eccome
questo stava in prima pagina il giorno dopo

http://www.repubblica.it/2009/06/sezioni/politica/elezioni-in-europa/cavaliere-draghi/cavaliere-draghi.html

Anonimo ha detto...

Caro Anonimo che mi precedi, Berlusconi vincerà le elezioni perchè come lettori ci siamo stancati di leggere le balle scritte sui giornali italiani, di seguito tradotte per i giornali esteri di sinistra. C'è stato il terremoto in Aquila e lui ha fatto qualcosa, c'è stata la spazzatura a Napoli e Prodi ha chiesto alle altre città italiane di prendersela e questo perchè? Per coprire gente come Bassolino e Jervolino? Il gioco può funzionare una volta, ma è ora che la sinistra la smetta di prenderci in giro. Non credo più ad una singola parola di ciò che dicono i notiziari della sinistra, nè butterò più i miei soldi in giornali come l'Unità o La Repubblica. Vi suggerisco di fare altrettanto. Ne ho le palle piene anche degli immigrati, che hanno diritto di precedenza sui disoccupati di casa nostra. Fanculo Ferrero, sinistra di merda...

viola_cas ha detto...

Certo.... Le Figaro è proprio un giornale di sinistra...
mamma mia berluschini o siete ignoranti come Calderoli, oppure volutamente falsi...

Gianluca ha detto...

Ma Le Figaro considera Sansonetti un giornalista?
Invece a qualcuno vorrei far notare che anonimamente è facile sparare sciocchezze...

Posta un commento

ARTICOLI CORRELATI
 
Twitter fan box