mercoledì 2 settembre 2009

La marcia su Gardaland


"Dobbiamo essere un fiume di ragazzi/e bardati Lega!! Dobbiamo farci notare da tutta la gente! Dobbiamo far vedere che noi ci siamo e non abbiamo paura di mostrarci per come siamo, mai!!"

I Giovani padani partono alla conquista del Paese dei balocchi. Doverosa la divisa d'ordinanza:

"Obbligatoria la nostra fascetta al collo e qualsiasi altro gadget Lega si voglia portare (cappellini, spillette, portachiavi, foulard, maglietta, sciarpa e chi più ne ha più ne metta!)".
Pinocchio e Lucignolo già se la ridono: noi, asini lo eravamo solo all'uscita...

d.s.

12 COMMENTI:

BECA ha detto...

piccoli squadristi crescono

GM ha detto...

Dopo le attrazioni sui pirati e sull'antico Egitto ecco arrivare in anteprima quella sui giovani disagiati che si bardano "obbligatoriamente" come le bande delle periferie statunitensi.
Contro questi rivoluzionari prezzemolini che si esaltano a Gardaland (caspita, non si rendono conto che questa è proprio da barzelletta) l'arma più efficace è lo scherno, molti rideranno loro in faccia.

Anonimo ha detto...

Anche su una gita a Gardaland avete da ridire??
Oggi sono andato all'agenzia delle entrate e con mio grande piacere ho trovato in ufficio un bel poster di Bossi. ovviamente ho fatto i complimenti a tutti.
L'aria di Padania grazie al cielo è sempre più verde.
E poi GM.. tu che parli di faccia.. la tua neanche si vede...
Amico Padano
PS: complimenti Daniele per aver cancellato il post bellico del comunista, hai visto che i leghisti servono alla sinistra almeno per farla diventare più democratica... :p

daniele sensi ha detto...

"Amico padano",
oramai è da un po' che frequenti questo blog: dovresti riconoscermi che commenti o messaggi violenti, anche se indirizzati alla Lega, non li ho mai lasciati passare. Ovviamente talvolta qualcosa può sfuggrimi, ma in genere basta giusto pazientare un po', e ciò che va cassato lo casso.
Quanto al post, ogni tanto pure io ho bisogno di tirare un attimo il respiro, e di scrivere parole più leggere del solito.

Paz83 ha detto...

va beh dai alla fine Gardaland è di tutti,e tutti hanno diritto di scorazzare e divertirsi. A Gardaland ci ho visto comitive di suore, di scuole, di scout, di punk, ci stanno anche loro. ;)

daniele sensi ha detto...

Oh, per me! Anzi, se ne stessero di più a Gardaland a divertirsi invece di fare i krumiri durante gli scioperi studenteschi...

The Komrad ha detto...

Io credo che sia sfuggito a qualcuno il senso di allarme insito anche in una notizia così, un po' più "frivola" del solito.
Sembra una barzelletta, ma dovrebbe far riflettere. È abbastanza agghiacciante che un gruppetto di ragazzi si trasformi in un gruppo di "giovani padani" in divisa. Perché andare in divisa a divertirsi? Perché, dice l'annuncio su Facebook, non devono aver paura a mostrarsi per come sono. È quel "come sono" che mi preoccupa, se uno per mostrarlo ha bisogno di essere in divisa.

GM ha detto...

Komrad, infatti anche il nazismo era parecchio macchiettistico e spingeva molti a riderci su minimizzando.
Bisogna ridere loro in faccia, ma non sottovalutarli.
Questi sono privi della difesa che fornisce un'istruzione, si eccitano con parole d'ordine violente e dietro miti costruiti a tavolino da dentisti e geometri con una cultura da quinta elementare.
La banalità del male è sempre attuale.

Anonimo ha detto...

Non capisco, Non capisco,Non capisco perchè la lega sia cisi popolare... Non siamo tutti italiani? Non siamo tutti uomini?
E allora perchè un gruppetto di esaltati continua a pensare di essere il popolo migliore e di avere il diritto di spadroneggiare sugli altri? E ne vanno fieri pure come se fosse un merito. Quando vanno a Gardaland con le loro spillette sono patetici, pensano che tutto ciò abbia uno scopo se non quello di renderle foche ammaestrate!

Anonimo ha detto...

chiedo a questi govani padani, certamente tra loro ci sono moltissimi disocupati, al figlio del loro capo come ha fatto (dopo tre bociature) a trovare un posto da 12000,00 (dodicimila ) euro al mese solo dopo potranno partecipare al raduno

Padanina ha detto...

letto un esilarante commento sul termine "divisa".

beh.. ma pensi davvero che ci sia una divisa? non credo che tu abbia mai avuto un incontro ravvicinato del terzo tipo con un giovane padano per pensare una cosa del genere..

la divisa, come mi sembra assolutamente ovvio, sono i simboli della padania, bandiere e roba simile..

jacko83 ha detto...

siete voi padani stessi a chiamarla divisa, usando termini prettamente militari.

Guardia Padana,Brigata Padana,etc..

i simboli sono nati tutti così.
Anche quelli del fascismo, partendo dal populismo e via poco a poco..

Posta un commento

ARTICOLI CORRELATI
 
Twitter fan box