giovedì 29 ottobre 2009

Berlusconi clown nel circo dei Verdi


A poco più di un mese dalla quindicesima conferenza Onu sul clima, i verdi europei lanciano "Climate Circus", un sito satirico il cui intento è mostrare le misure effettivamente adottate dai singoli governi, a dispetto delle impegnative dichiarazioni ufficiali, in materia di contrasto al cambiamento climatico.

Un click sulla bandierina del proprio paese ed appare l’illusionista Sarkozy, oppure l’equilibrista Angela Merkel, o ancora Putin versione ammaestratore di orsi, o l’acrobata Barack Obama, atterrato da una colomba della pace. Non poteva ovviamente mancare il premier Berlusconi. Nel ruolo di clown.

d.s.

7 COMMENTI:

Andrea ha detto...

Il pagliaccio, come al solito. Cos'altro avrebbe potuto fare?

(p.s.: Ti sei allargato?)

Le Favà ha detto...

Possiamo consolarci nel fatto che non siamo i peggiori. Anche se non abbiamo centrali a carbone, nucleari, petrolio. Credo che forse sia un difetto. Oltre comunque al fatto che abbiamo un commento molto negativo, visto che ci considerano le vie dell'italia distruttive nel dialogo europeo in materia di inquinamento.

Rigitans' ha detto...

è interessante che questa notizia la vengo a sapere dal tuo blog e non dal sito dei verdi italiani.

comunque i verdi europei fanno il loro lavoro, speriamo continuino a farlo.

adele ha detto...

Nelle vesti della sua naturale funzione di clown, il suo bel testone vacante e la sua statura spiccano di più . Anche l'Espresso, mesi or sono aveva dedicato una copertina al nano-nucleare , però la foto era a metà busto.

Ciccio Formaggio ha detto...

Avesse il pd un pagliaccio come berlusconi che fa ridere, ma che almeno regge la barca italia che ha falle un po ovunque,ma il pd
si accontenta di quei pagliacci che nel tentativo di scimmiottare berlusconi tante lacrime ci hanno fatto versare

Italopolis ha detto...

Ce billet en français ! :
http://italopolis.italieaparis.net/articles/le-clown-berlusconi-au-cirque-des-verts-europeens-257/

:) vV

Cesare Rossetti ha detto...

Non sono d'accordo per niente su quello che scrivete. Specialmente a proposito dei "vostri" amici francesi.
Mi trovo attualmente in Algeria per lavoro e per fortuna gli alberghi sono pieni di operatori economici italiani ( è colpa del nano di berlusca). Il primo novembre è stata la festa nazionale algerina (inizio della lotta armata contro il colonialista francese) ed ne ho sentite di belle contro i vostri amici francesi. Meglio così, almeno li stiamo rimpiazzando con il nostro "lavoro" ( anche questo odio atavico degli Algerini è colpa del pagliaccio di berlusca).
Statemi bene.

Posta un commento

ARTICOLI CORRELATI
 
Twitter fan box