venerdì 27 novembre 2009

La nuova frontiera dell'architettura: le barriere anti-clochard

Se capitando in una qualche cittadina francese vi capitasse di scorgere, attorno a voi, bizzarri elementi architettonici come questo:


o come questo:



sappiate che non si tratta di dissuasori per piccioni, bensì per clochard.
Perché taluni proprio non ci dormono la notte al pensiero che i senzatetto, in cerca di un po' di ristoro, possano andare a sedersi negli spazi pubblici. O addirittura a coricarvisi:


Roba che, a confronto, certi sindaci leghisti paiono dei dilettanti. Ma non vorrei aver suggerito loro qualche malsana idea...

update: Vito Vespucci mi segnala che qualcosa di simile esiste anche a Bologna.

16 COMMENTI:

duhangst ha detto...

E' incredibile a che punto stiamo arrivando.

Procellaria ha detto...

Che tristezza

Aglio E Cipolla ha detto...

In Francia purtoppo non mi sorprende più di tanto ma poco fa, leggevo anche questo

"L'altra sera, a Bologna..."

http://www.celestissima.org/mechancete-urbaine/

vV
aglioecipolla.com

adele ha detto...

Stiamo tornando agli "splendori" del XV secolo, quando regni , principati e città se le studiavano tutte per cacciare dai loro territori tutti i diversi: mendicanti, vagabondi, orfani, prostitute, donne abbandonate dai mariti.
Una società che respinge gli esseri umani , come se fossero rifiuti , non è una società civile. Questa è l'ennesima prova che questa non è democrazia. La democrazia non può escludere , non può cacciare via nessuno, perchè essa è , nell'essenza, inclusiva.
Idealmente, nella Polis , devono poter convivere tutti, ogni cittadino deve poter trovare accoglienza, deve poter avere il suo spazio...invece, purtroppo, non è ancora così.

L. Tedoldi ha detto...

Siamo alla criminalizzazione della povertà. Questa è sempre più una società classista e razzista. Il povero senzatetto deve sparire dalla VISTA, così come i gay, gli immigrati e tutto ciò che non assomiglia al tipico servo da lavoro in giacca, cravatta e involucro disanimato. L'ordine maniacale con cui ripuliamo i nostri banali salotti dev'essere lo stesso che usiamo per purificare la società da zingari e poveri evidenti.

Yannick ha detto...

Ma invece di spendere i soldi per queste cose, non potevano usarli per dargli un qualsiasi altro riparo?

Anonimo ha detto...

Ciao, ti segnalo questo articolo:

http://oknotizie.virgilio.it/go.php?us=544ae070ea981d

"Lega. Nel bresciano un ‘Bianco Natale’ senza immigrati"

Come vedi i Legaioli son sempre "avanti" alla concorrenza per quanto riguarda il razzismo e l'intolleranza.

Ciao

-AF

mirkojax ha detto...

beh non mi sembra la fine del mondo..
a voi piacerebbe avere 2 barboni che dormissero sulla vetrina del vostro negozio? non mi sembra che la 2 foto sia uno spazio pubblico.

E vorrei vedere se non li cacciaste via a malo modo.

daniele sensi ha detto...

@ Mirko,
ogni spazio che affaccia, aperto, sulla pubblica via è "spazio pubblico". Ed è davanti alle vetrine del suo chicchissimo negozio che l'ex fioraia cieca di Luci della città ha ritrovato l'uomo (quel barbone vagabondo del genio anarchico di Chaplin) che le aveva ridonato la vista.

@ Anonimo,
avevo letto di quanto qualcuno tenda ad essere particolarmente buono, sotto Natale, nel bresciano. A certi amministratori, in cerca di visibilità, sfugge la differenza tra l'essere celebri e l'essere famigerati.

Anonimo ha detto...

ci siamo già...
a Novara qualche anno fa il sindaco leghista ha fatto rifare le panchine della piazza della stazione senza schienale per fare in modo che i barboni come si dice qui non dormissero e non si appoggiassero
cioè capite quanto sono stupidi ?
oltre tutto oggi le panchine sono scomode per tutti.
masochismo politico

Padanina ha detto...

proteggere il decoro pubblico dovrebbe essere interesse di tutte i livelli della PA nonchè interesse legittimo di ogni singolo cittadino.

purtroppo si sta cercando di far diventare l'europa il bidone di raccolta di tutti i disperati del modo. ovvio che poi ci siano problemi e non si possono biasimare scelte volte almeno a tutelare la pulizia e l'ordine di spazi che potrebbero donare almeno un po' di benessere alle comunità, come i centri storici dove, se sono puliti, la gente va e spende.

se le città diventano dormitori all'aperto non credo possano reggere a lungo proprio a livello di bilancio, con tutti gli esercenti che falliscono, ancora più disoccupati e ancora più problemi.

Saamaya ha detto...

tocchi di genialità.. quasi indescrivibile!

Monferratese foresto ha detto...

Ma come! La Francia! La culla di civiltà-diritto-sinistra-laicità-varie&eventuali? Ma non erano i non plus ultra dell'accoglienza e integrazione (vedi dibattiti assurdi su rimozione crocifisso in questo blog)? Tutte frottole allora: c.v.d.

Fosforo e Cervello ha detto...

Secondo me è la mancanza di fosforo e di vitamine nella dieta padana ceh li rende così..

Mi ricordano gli abitanti de "l'Orrore di Dunwich" di Howard Philip Lovecraft"..

Dagon, Chtulhu e compagnia bella..
In effetti Rosa e Olindo...

Veneto apolitico (apolitico sul serio) ha detto...

Io li ho visti a Pordenone, mi pare fosse un negozio di Sephora (mi pare); ammetto che non sia una bella cosa ma se hai una boutique che vende roba di lusso un barbone steso difronte ogni mattina non aiuta certo le vendite in periodo di crisi...

Offendete pure i padani, dite che sono ottusi e paragonateli a personaggi dell'orrore ma a mezzogiorno, quando mangiate la pizza, ricordatevi chi è il motore (quantomeno monetario) dell'italia e chi sborsa i soldi quando siete sommersi dai rifiuti etc etc...

Concludo abbassandomi al livello di chi mi ha offeso dicendo che i nemici del carroccio, i terroni, sono dei piagnucoloni che, al primo disastro, appaiono lacrimanti al TG dicendo che devono essere aiutati... Considerate il Friuli Venezia Giulia: s'è sempre arrangiato, e di catastrofi ne ha viste; e della recente tromba d'aria a Vallà di Riese Pio X il 06/06/09 ??

I soldi dal Nord escono e usciranno per sempre...

danilo ha detto...

Io dico che hanno fatto bene e vado controcorrente.Pensi che sia giusto che un essere umano possa dormire all'aperto? Secondo me vanno fatti dei dormitori pubblici. Bravi i francesi!!!! Così si fa!!!!

Posta un commento

ARTICOLI CORRELATI
 
Twitter fan box