giovedì 10 dicembre 2009

Svizzera: erige minareto per protestare contro il referendum


In Svizzera il proprietario della catena Pomp it up ha eretto sul tetto della sede amministrativa della sua azienda un minareto. Un atto di sfida nei confronti di quei suoi concittadini che contro i minareti, a maggioranza, hanno votato sì al recente referendum e un gesto di fratellanza verso i musulmani.

Intanto il Ministero della giustizia di Berna fa sapere di attendere un pronunciamento della Corte europea dei diritti dell’uomo, che, verosimilmente, giudicherà il referendum contrario alla libertà di culto. In questo caso, sostiene Antoine Boesch, avvocato ginevrino che contro l’esito referendario è ricorso a Strasburgo, "l’interdizione dei minareti resterà probabilmente nella Costituzione, ma non potrà essere applicata dai tribunali. E quindi la si dovrà togliere, poiché inutile".

d.s.

0 COMMENTI:

Posta un commento

ARTICOLI CORRELATI
 
Twitter fan box