sabato 13 marzo 2010

La Francia vieta i manifesti anti-Islam

Francia, elezioni regionali. A soli due giorni dal voto, il tribunale di Marsiglia ha giudicato illegittimi i manifesti anti-Islam affissi dal Fronte nazionale di Jean-Marie Le Pen, ordinandone l'immediata rimozione. Tempo 24 ore, dopodiché scatterà una multa di 500 euro per ogni giorno di ritardo.

Manifesti messi al bando perché "incitano all'odio nei confronti di persone così discriminate per la propria religione o nazionalità", nonché per la "cattiva influenza" che essi potrebbero avere sui giovani.

Nell'immagine incriminata, alle spalle di una donna in niqab compare il territorio francese ricoperto dalla bandiera algerina e costellato da minareti


Acqua di rose, al confronto di certa martellante propaganda leghista. Segno che, in tutti questi anni, forse ci siamo rassegnati a considerare lecito ciò che lecito non é




Ed intanto a Sesto San Giovanni, nel milanese, con mortadella, pane e vino oggi si celebra il "No Moschea Day".

d.s.

13 COMMENTI:

Saamaya ha detto...

"No moschea Day"?: questid'iozia m'era sfuggita!

Io Leggo Solo Feltri ha detto...

Ciò che è male per i poteri forti e massonici dell' E-URSS, è bene per il popolo!

Il futuro dell'Europa è Geert Wilders!

adele ha detto...

Sarebbe bello veder messo al bando anche quel ciccione xenofobo. il tribunale di Marsiglia dovrebbe giudicare illegittimo anche il Borghezio anti-Islam , ordinandone l'immediata rimozione dalla Francia con la gru.
Tempo 24 ore, dopodiché scatterà una multa di 500 euro per ogni etto di ciccia dell'eurodeputato.

Paolo Salim ha detto...

Sono un musulmano italiano, figlio di cattolici italiani, e mi vergogno e non mi capacito che tanti sedicenti "cristiani" si guadagnino laute pagnotte predicando l'odio e l'intolleranza - Leggessero il loro Vangelo, e imparassero ad applicarlo! - Meno male che in Francia qualcuno ha messo un freno alla xenofobia, perché qui l'anti-islam sta diventando la vera nuova religione degli ignoranti.

giacinto 2000 ha detto...

CHe simpatico il commento di ioleggosolo feltri.

Lui rappresenta perfettamente l'ignorante leghista della strada che scimmiotta la propaganda delle Lega senza comprendere quanti soldi si fotta dallo Stato Italiano. Non a caso viene definito come il partito piu' parassitario di finanziamenti pubblici dopo PDL e PD.

Gina ha detto...

Questi che usano,impropriamente la Natività,sanno che Gesù fu straniero in terra di Egitto?
Certamente,con tutta l'avversità hanno verso gli stranieri dimostrano
di essere come e con Erode.

Giovanni Fontana ha detto...

Io davvero non capisco perché bisogni avere più rispetto per le religioni che per qualunque altra cattiva idea.

adele ha detto...

@ Giovanni, la risposta è semplice, ci arrivi subito se parti dalla considerazione che:
Le religioni precedono le ideologie, cioè a dire ben prima di queste, storicamente, esse sono servite a legittimare il potere, l'esercizio del dominio assoluto. Sono una sovrastruttura che risale a molti milioni di anni fa. Es: Come giustificava il faraone ( o lo zar, il sovrano di uno Stato dell'Europa moderna, lo shagun giapponese, il sultano ottomano etc..) il suo immenso potere su una massa enorme di sudditi e schiavi? Perchè un potere così concetrato nelle mani di uno solo era per i sudditi accettabile, condivisibile,necessario...naturale?

adele ha detto...

Sorry , migliaia di anni .
Per l'Europa moderna, naturalmente, si tratta di una distanza di 6 , 7 secoli fa che si protrae fino alla caduta dell'ancient regime ( e anche oltre)

Claudio ha detto...

Non sono certo un simpatizzante del Fronte Nazionale e non sono neppure di destra, ma penso che per mettere al bando dei manifesti politici questi debbano incitare chiaramente all'odio razziale, cosa che non mi sembra facciano i manifesti in questione, quindi la sentenza del tribunale di Marsiglia mi sembra restrittiva nei confronti della libertà d'espressione.
Tra l'altro vista l'ignoranza in materia è bene precisare che in quei manifesti non ci si oppone all'Islam in sè, ma all'islamismo, ovvero all'islam politico, dottrina politico-religiosa che qualsiasi autentico laico dovrebbe avversare.

Giovanni Fontana ha detto...

"Tra l'altro vista l'ignoranza in materia è bene precisare che in quei manifesti non ci si oppone all'Islam in sè"

Ma mi spiegate cosa c'è di male a essere contro l'Islam in sé?

Detto che, spesso, si fanno portatori di un messaggio anti-islamico personaggi - come Borghezio, o qualunque leghista - che sono ciò che di più vicino c'è in Italia all'islamismo.
Ma perché considerate così riprovevole essere contrari a un sistema di pensiero, come ogni religione - al di fuori della propria rivelazione - è?

adele ha detto...

Secondo il mio giudizio invece.

Nel primo manifesto ( quello francese) è chiaro l’intento razzista, perché è il classico “fare di tutta un erba un fascio” cioè altera chiaramente la parola islam ( che è variegato come il cristianesimo) e non specifica affatto se religioso o politico . “Islam” è specificato dall’interpretazione che suggerisce l’immagine . Ora l’immagine mostra esclusivamente 1-minareti - della cui edificazione molti sono contrari, perché, nella coscienza collettiva vengono associati a un potenziale pericolo- Questi minareti sono ben piantati come missili pronti ad esplodere sul territorio della Francia, quasi fossero basi di distruzione ; una donna in burka ( cioè il simbolo dell’Islam più odioso e retrivo che tende a ridurre la donna in condizione di subalternità e disuguaglianza giuridica e di fatto) come a sottolinearne una minaccia di involuzione culturale delle tradizioni della Francia che resta sullo sfondo del manifesto. Il manifesto quindi Si rivolge ai francesi e dice espressamente: Attenzione che la nostra terra è in grave pericolo;

Per quanto riguarda invece i tre manifesti della Lega:

1-Il messaggio del primo è esplicito sia per quanto riguarda l’immagine che il messaggio scritto. Il colore rosso scelto ha un preciso intento: richiamare alla mente un ricordo , la paura dell'espansione sovietica , il clima di terrore che tenne per più di 40 anni L’Europa intera, sotto scacco. Il messagio quindi è questo:: esattamente come ai tempi della guerra fredda, l’Europa rischia di essere ridotta ad un unico blocco fondamentalista , questa volta di stampo religioso e il pericolo è maggiore perché gli islamici ce li abbiamo dentro i confini;

2-"Romagna cristiana, mai mussulmana e buon Natale" ha lo scopo di raccogliere “i cristiani” , creare un solidarismo compatto ,esclusivista , quindi di parte in base a un elemento strumentale: la nascita del fondatore della nostra religione, la religione del maggior numero,del regno come ai tempi del "cuius regio eius religio";

3-Il terzo , infine, richiama il messaggio del manifesto francese, puntando sempre ad evocare la paura del pericolo terroristico.

Certo che per tutti gli islamici moderati ( la maggioranza) non è bello vedersi rappresentati così, vedersi additati tutti ( senza distinzione di sorta) come pericolosi seminatori di terrore.

Miki (Anarco-Leghista) ha detto...

Niente manifesti? Uhmmm... come si dice in francese "I muri sono i libri dei popoli"? (intravvedo una soluzione...)

Posta un commento

ARTICOLI CORRELATI
 
Twitter fan box