lunedì 22 marzo 2010

Le Monde: "La manifestazione del Pdl? Un fallimento"

So che è in corso un importante dibattito sulle reali dimensioni del recente raduno hippy di piazza San Giovanni. Non ho seguito la discussione, perché impegnato in una questione ben più importante per la tenuta dell'assetto democratico del Paese. Tuttavia segnalo, agli amanti del genere, una breve lanciata poco fa dal francese Le Monde che lascia senza scampo la Summer of Love del Pdl. Titolo: "La manifestazione di sostegno a Berlusconi è stata un fiasco".

Sarà perché c'erano pochi fiori e troppi cannoni?

d.s.

14 COMMENTI:

Wil ha detto...

Ok, mi prendo la sfanculata, però siamo pari con il furto di quelle 2 icone ;)

w

ps: ho sul tavolo Le Monde del 16 marzo con tanto di inserto per i risultati elettorali, ma non mi decido a scrivere quel post (una cacchiata ovviamente, ma dire Le Monde fa sempre fico)

daniele sensi ha detto...

A proposito delle due icone: avevo pensato di rimpiazzarle con un paio di tette giganti, così, visto che oltre a scaricarle ne hai pure mantenuti i link originari, il tuo blog si sarebbe all'improvviso illuminato d'immenso.. ;)

Wil ha detto...

aha, "verba volant linka manent", m'hai proprio beccato.

dovevi farlo, cacchio che idea. Ma piccoline però, da champagne. e lampeggianti.

Andrea ha detto...

Oppure con due gigantografie di Berlusconi e Bondi, però ho paura che Wil non sarebbe sopravvissuto allo shock!

Anonimo ha detto...

Le Monde è un giornale della gauche. Perché non lo dici?

daniele sensi ha detto...

In genere dichiaro sempre l'orientamento dei giornali esteri che cito. Questa volta non l'ho fatto causa brevità del post. Tuttavia, se serve a farti star meglio: Le Monde è un giornale di (centro)sinistra. Contento?

Anonimo ha detto...

Daniele senesi ha detto.....
Tuttavia, se serve a farti star meglio: Le Monde è un giornale di (centro)sinistra. Contento?

Forse lui credeva che le Monde fosse un "rotoloni regina" come libero o il giornale.

Io Leggo Solo Feltri ha detto...

Mai fidarsi troppo di quello che scrivono i giornali stranieri su Berlusconi e l'Italia...

Questo vecchio articolo di Carioti spiega bene quali siano i giochetti usati dai Comunisti per dire "vedete, anche la stampa estera..."

Dall'Espresso al Times, dal Times a Repubblica: ecco come funziona

Spirou ha detto...

Fidiamoci del Giornale, quello si che è un quotidiano al di sopra di ogni condizionamento

El Salvan ha detto...

Eh sì, sono tutti "giochetti da comunisti"...quindi ne deduciamo che la stampa estera è in realtà divisa nel modo più prevedibile: i quotidiani "della gauche" attaccano Berlusconi per partito preso e/o scopiazzando i media italiani....e dunque, se ne deduce, se andiamo a prendere i quotidiani conservatori di Europa e USA (che quei cattivi comunisti italiani continuano a nascoderci), scopriremo che essi fin'ora hanno scritto tutto il contrario.

Dimmi allora, LeggoSoloFeltri, quali sono questi quotidiani e questi magazine internazionali che negli ultimi anni hanno difeso Berlusconi? Qual è il quotidiano straniero che ha scritto "lasciatelo lavorare", "il conflito d'interessi è un'invezione della sinistra", e altre amenità simili? L'articolo di Carioti non ne cita neanche uno...

Ah, cmq a fronte di un articolo scopiazzato dal Times, ce ne sono molti altri (Economist, El Pais, Figaro) originali.
Leggo spesso il NYTimes quando parla dell'Italia...è vero, non sarà un foglio conservatore, ma raramente aggiunge commenti suoi alle notizie su Berlusconi, limitandosi a raccontare cos'è successo.

Anonimo ha detto...

Se parlano bene del capo a prescindere, sono giornali seri, se raccontano i fatti oppure opinioni che danno giudizi negativi, allora sono comunisti. Persino l'Economist é diventato comunista... Questa é la logica, come si fa a discutere?
Elena

Miki (Anarco-Leghista) ha detto...

Ma se erano 7,5 milioni!
Poi pero' quel COMUNISTA di Maroni unito a quei COMUNISTI della questura di roma(ladrona) hanno insabbiato tutto, col solito metodo sovietico-stalinleninista.

mozart2006 ha detto...

Caro fan di Feltri,

vorrei far notare il momento topico della manifestazione di sabato: quando due anziani che insieme fanno tre divorzi e quattro famiglie si danno ragione l’ un l’ altro nella difesa della famiglia tradizionale. Ah, dimenticavo...nel caso dell´antiabortista Mr. B. bisogna anche aggiungere un´aborto terapeutico praticato alla seconda moglie!

Anonimo ha detto...

che blog di fascisti!
w la libertà.

tress

Posta un commento

ARTICOLI CORRELATI
 
Twitter fan box