giovedì 25 marzo 2010

Le Monde: "Nichi Vendola, l'uomo che sfida il berlusconismo con la poesia"


Chi mai oserebbe fare della "poesia" uno slogan politico, presentarsi alle elezioni con un orecchino e con un anello al pollice sinistro e rivolgersi ai propri elettori rivendicando con orgoglio la propria omosessualità così come la propria fede tormentata? Una persona sola: Nichi Vendola.

Sul Le Monde di oggi (oggi nel cartaceo, ieri nell'edizione online), un fresco ritratto del candidato di centro-sinistra alle Regionali pugliesi, un poeta che "al discorso berlusconiano che promette a tutti gli italiani lo stesso successo del capo osa contrapporre le contraddizioni della propria biografia, riflesso di una Regione oramai sempre più oasi di tolleranza e di solidarietà in un'Italia individualista percorsa da tensioni razziali".

7 COMMENTI:

Anonimo ha detto...

non col culo?

Anna ha detto...

no caro anonimo il culo lo lasciamo usare a te che te piace tanto, noi il popolo, noi i froci, noi le lesbiche, noi i"terroni" usiamo la testa e il cuore a volte.

Gian ha detto...

Evviva Nichi ed evviva la poesia, la poesia che sta nei fatti e negli esseri umani, in tutti gli esseri umani.

giacinto2000 ha detto...

Si,si vivete in un mondo di favolette.
Andate A cerignola o Andria,Foggia o Manfredonia,vedete che aria tira dentro la terra della sacra corona unita che ha riciclato il denaro sporco in Abruzzo......

suibhne ha detto...

OT: scusa l'off topic ma... tu lo sai che qui a sinistra visualizzo la pubblicità elettorale dell'UDC?

daniele sensi ha detto...

Gli annunci li gestisce Google. A volte, se si è fortunati, compare anche quella di Topolino ;)

suibhne ha detto...

ah, allora ho proprio sfiga perché mi capita sempre l'Udc ;-)

Posta un commento

ARTICOLI CORRELATI
 
Twitter fan box