venerdì 23 aprile 2010

E io pure

E' vero, sono ancora sconvolto per l'odio che ho respirato questa sera ad Adro. Ho sentito vergogna quando hanno detto vergogna a quel missionario bresciano che dal Congo ha inviato 600 euro ai bambini di Adro. Ho sentito vergogna quando hanno urlato contro le donne del Maghreb che rivendicavano i loro diritti. Io ora so che significato dare a questo 25 aprile.
(Sandro Ruotolo su Facebook dopo la diretta di ieri sera di Annozero)

43 COMMENTI:

_Lizard_ ha detto...

Si ieri sera mi sono vergonato di essere loro connazionale!

Spirou ha detto...

la guerra dei poveri, uno spettacolo raccapricciante.

Mi appello alle dichiarazioni della responsabile della mensa che precedono il delirio astratto della rappresentante delle mamme

http://www.youtube.com/watch?v=0KybuAd5nW0

Gioann Pòlli ha detto...

Vent'anni fa(fortuna che carta canta e scripta manent)scrivevo che l'ideologia buonista e l'apertura indiscriminata ed improvvisa delle frontiere senza né controlli né regole avrebbe procurato contraccolpi tali e talmente imprevedibili sulla nostra società al punto da generare rabbie e rancori sempre più difficilmente controllabili. Magra consolazione avere avuto la vista lunga allora. Anche Cassandra ha subito lo stesso destino. Decisamente condannabile invece, per recidiva diabolica, chi continua ad averla corta ancora adesso.

Gioann Pòlli

daniele sensi ha detto...

Gioann,
spesso la sinistra viene accusata di trattare il popolo come se esso fosse fatto di idioti. A me pare invece che a trattare la gente da idiota siano proprio gli argomenti come quello da te ripreso: dire che bisogna stare attenti alla reazione rancorosa ed incontrollabile della gente significa sottintendere che essa gente sia composta da esseri inferiori, incapaci di servirsi della razionalità per moderare i propri istinti. Delle bestie, insomma.

Claudio ha detto...

Gioann, con "ideologia buonista e l'apertura indiscriminata ed improvvisa delle frontiere senza né controlli né regole" intendi la Bossi-Fini e l'operato dei governi di cui fa parte la Lega, vero? No, perchè saremmo stanchini di sentirci dire che gli immigrati sono entrati tutti durante il governo Prodi (o magari perchè anno letto appelli a venire in italia su micromega)...
Ah, scusami l'OT, hai poi trovato qualcosa di meglio di quel filmato bosniaco dalle percentuali improponibili per convincermi della marea islamica che ci sovrasta? sarà la vista corta (e non aver più potuto seguire la discussione, scusami) ma sono acora poco convinto ...

Claudio ha detto...

Gesù, ANNO senza H, scusate...

Gioann Pòlli ha detto...

Vent'anni fa (era il 1990) arrivavano le navi e i canotti carichi di albanesi. RIcordi? La Bossi-Fini era ben al di là di venire. C'era (dovrei controllare) la legge Martelli. Poi ancora sarebbe arrivata la Turco-Napolitano. E una legge nuova, che segnava la prima inversione di rotta culturale, come la Bossi-Fini,è arrivata tardi. Ed è stata a lungo ostacolata nella sua applicazione. I respingimenti e le prime concrete applicazioni serie della Bossi-Fini sono stati attuati soltanto grazie a Maroni. Per inciso: Zapatero (idolo per molto tempo della sinistra italiana) i respingimenti li esercitava già almeno da tre/quattro anni. Anche con le armi e le vedette militari europee del progetto Frontex. Spero di essere stato chiaro, questa volta.

Se non si fossero persi così tanti anni in nome del buonismo e del "facciamoli entrare tutti", la situazione sarebbe diversa. Ora inizia ad esserlo. Quando tutti gli irregolari saranno a casa loro (molti stanno già inziando a capire che l'aria è cambiata) andrà ancora meglio.

Gioann Pòlli

Gioann Pòlli ha detto...

@Daniele: di corsa, non avevo visto il tuo post. Mi riprometto di risponderti, comunque.

Gioann

Spirou ha detto...

Pollì: chissà chi li cavalca (politicamente) i rancori incontrollabili a cui alludi.

Claudio ha detto...

Gioann, non ho i dati anno per anno, ma a giudicare dalla situazione demografica in Italia, l'immigrazione ha cominciato a pesare solo dopo il 2000, il che mi farebbe pensare che, dopo il 2000, i flussi migratori siano diventati più consistenti (e sostanzialmente indifferenti a chi governa).
http://it.wikipedia.org/wiki/Demografia_d%27Italia
Non ho tempo per risponderti in maniera approfondita cercando dati al riguardo e ammetto che quanto scritto è vulnerabile a contestazioni del tipo "Quello che vedi nella curva demografica è anche dovuto alle famiglie albanesi arrivate negli anni '90 che hanno cominciato a fare figli", ma dire che la situazione attuale è figlia di quanto successo negli anni '90 e che la Bossi Fini è arrivata troppo tardi lo trovo altrettanto discutibile...
Credo anche che quei rancori incontrollabili di cui parli siano stati creati non solo dai problemi ma anche da una discreta campagna dei mezzi di comunicazione.

daniele sensi ha detto...

Gioann,
quanto vorrei che a coloro che la pensano come te potesse in qualche modo capitare di stringere amicizia con uno di quegli "irregolari", così da poter avvertire, anche su un piano del tutto egoistico, l'intollerabile violenza, l'insostenibile lacerazione interiore che quella orribile frase, "quando tutti gli irregolari saranno a casa loro", anche solo a sentirla può provocare.

Fosforo e cervello ha detto...

Il Sindaco non ha voluto i fondi della Regione per gli affitti di chi ha bisogno...

Non lo ha fatto per non darli ANCHE agli extracomunitari, così quelli stessi extracomunitari non HANNO POTUTO più pagare la retta della mensa dell'asilo... al contrario delle mamme italiane che ricevevano il patronato...

Il sindaco è RESPONSABILE:
ha messo gli italiani CONTRO gli extracomunitari.

Se avesse accetto di RICEVERE i fondi della REGIONE le famiglie extracomunitarie avrebbero avuto i soldi per pagare la mensa!!!

VERGOGNA!!VERGOGNA!!VERGOGNA!!VERGOGNA!!

Il Paese di ADRO ha GIUSTAMENTE fatto una figura di razzisti!!
Giustamente!

PS.
Questi extracomunitari sono "lavoratori" coem noi!!
Non vanno a rubare!
Dobbiamo trattarli come noi!

Io Leggo Solo Feltri ha detto...

L'ho già scritto dal Ciwati: io guadagno 1100 euro al mese, e pago 550 di affitto, senza ricevere alcun contributo.

Ruotolo a quanto pare è così sconvolto perchè ad Adro alla marocchina urlante di fine servizio (che ha 3 stipendi in famiglia e 2 case di proprietà) quel cattivone del Sindaco ha negato la casa popolare al babbo.

O perchè quell'altro nazista del sindaco di Cittadella vuole far pagare 450 euro di affitto a un algerino che ne guadagna 1400.

IL SOMARO PADANO E' STANCO DI PAGARE, per poi vedere i suoi soldi finire tutti a furbetti, parassiti o gente che pretende di vivere qui come a Teheran.

Sarà il caso che i signori immigrati la smettano di chiagnere e fottere (come direbbe Ruotolo) e imparino che senza doveri non hanno alcun diritto, se non quello di tornare al loro paese.

Il somaro padano ha già dato con le pensioni di invalidità al Sud, e ora inizia a scalciare...

PS

L'Italia è il paese più razzista della galassia: i poveri migranti devono essere masochisti, allora, visto che vengono tutti qui e una volta arrivati, non si schiodano neanche con le cannonate...

PADRONI A CASA NOSTRA! W BOSSI!

Anonimo ha detto...

MA DI COSA VI SCANDALIZZATE,, LOMBARDIA, DERIVA DA, LONGOBARDI, 1 POPOLO BARBARO,,,ALLORAAAA,, E POI NON SIETE VOI KE LI AVETE VOTATI X FARVI TRATTARE COSI'

carlotta ha detto...

ruotolo non ha trovato la solita cricca che applaude alle sue inchieste e sicuramente è rimasto sconvolto sarebbe ora che la smettessero con queste trasmissioni a senso unico e se non è riuscito a farci sentire tutti in colpa per quella "povera" signora proprietaria di due appartamenti alla quale non è stata assegnata la casa popolare pazienza magari avrà più fortuna la prossima volta

girasole ha detto...

non c'è peggior sordo di chi non vuol sentire...la Sig.ra marocchina non parlava per sè ma rivendicava il diritto ai sussidi per gli immigrati come lei che lavorano e pagano le tasse come gli italiani. Non chiedeva niente per Lei. E'inutile che vi scagliate contro Ruotolo e Santoro, le parole in bocca al Sindaco ed alle madri di Adro (razzisti e spocchiosi) non gliele hanno messe loro. Quei primati di Adro(perchè non possono chiamarsi esseri umani) non hanno nemmeno il coraggio di ammettere quanto siano razzisti, egoisti, ignoranti e vergognarsi in silenzio.

massimo ha detto...

i bimbi son bimbi e vanno tutelati, ma i loro genitori non devono approfittarsene. Come mai se non pagano luce o gas viene tagliato il servizio e nessuno dice niente ai gestori visto che i bimbi dovrebbero fare la doccia fredda? Basta ipocrisia! noi siamo molto più generosi di quanto lo sarebbero gli altri nei nostri confronti e qusti "cittadini" devono stare alle regole. Soldi per benzina e sigarette si, per la mensa no? troppo comodo aspettare sempre pantalone. Ma perchè il PD non istituisce un patronato per i meno abbienti senza fare troppe polemiche?

Anonimo ha detto...

salve vi ricordate?siamo cresciuti a cestini merenda e senza aperitivi.Quando prenderemo atto di essere veramente più poveri? non si può continuare a fare gli struzzi.Io ho due figli disoccupati e non vanno in giro a pretendere con arroganza...ecco il punto l'arroganza.Per quanto sentito sulla questione cimiteri ad Annozero , perchè non chiedete agli immigrati se seppellirebbero un cristiano nei loro?

Anonimo ha detto...

ahh ahah aha ahhah sandro ruotolo hah ah ahahahahah questi comunistelli,, h ah ahahaha

Anonimo ha detto...

ahh ahah aha ahhah sandro ruotolo hah ah ahahahahah questi comunistelli,, h ah ahahaha

El Salvan ha detto...

Sta storia del "pretendere con arroganza" inizio ad essere stufo di sentirla. Queste persone si sentono bollate come criminali o perdigiorno, e non possono neppure reagire dichiarandosi volenterosi di lavorare?

E quand'anche lo pretendessero: il lavoro è un diritto, la nostra Repubblica è fondata su di esso, e i tuoi figli, caro Anonimo, dovrebbero pretenderlo anche loro.

El Salvan ha detto...

Altro mito che piace ai leghisti: l'immigrato che si lamenta e chiede lavoro e diritti, sarebbe invece un nababbo che naviga nell'oro. Affine al mito secondo il quale tutti gli zingari avrebbero il villino intestato a prestanome e il mercedes nuovo.

Infatti subito si sono lanciati sulla signora marocchina "ricca possidente". Ora tutti i leghisti avranno la percezione falsata che le mamme "insolventi" di Adro siano tutte straniere proprietarie di appartamenti che per tirchieria non pagano la mensa. Vagli a far capire che non è così...

Anonimo ha detto...

CERTO SE NON LA SI PENSA COME RUOTOLO E I COMUNISTI VARI .....SI SCONVOLGONO..MA ANDATE A CAGARE SINISTRATI NE ABBIAMO LE PALLE PIENE DEI VOSTRI SERVIZI L'ITALIA è QUELLA CHE AVETE VISTO AD ADRO LA GENTE è STANCA è ORA DI FINIRLA

Peola Borghese ha detto...

"Vagli a far capire che non è così..."

Io non ho mai visto un leghista capire qualcosa, e porto il piccolo Bossi come esempio.

®osadimaggio63 ha detto...

Caro S. Ruotolo,
io per la verità mi vergogno di essere un tuo simile !
E' ora che ve la fate finita... è ora che " ruotoli " via !
Io mi vergogno di vivere in un'Italia che non ci appartiene più ! Un'Italia che non viene tutelata ma si pensa in primis a tutelare solo gli Extra !
Siete tanto indignati di tutto... ma perchè non vi indignate invece di come sono tratte le donne ed i bimbi nei loro paesi ?
Perchè non provate ad andare a fare politica nei paesi di queste persone ( ma lo sono ? ) per rendervi conto di come sareste addirittura puniti a sassate se non a frustate ?
Provate a costruire una chiesa nel loro paese e poi fatemi sapere se vi sarà concesso come in Italia invece accade ?
E' ora che ve la fate finita di gridare allo scandalo !
Pensate piuttosto a ripulire ed ad aiutare tutti i cittadini "veri" italiani, il territori italiano... una volta fatto questo veramente con regole e doveri allora ma solo allora potete pensare anche ai vostri cari amici extra che appena possono ve lo mettono nel sedere e voi neanche ve ne accorgete !
Saluti

Rigitans ha detto...

Ruotolo s'è incazzato, a ragione.

ma io dico, con furbizia bisogna annientare l'ideologia leghista fatta di un egoismo disarmante, anche se basato su situazioni da risolvere seriamente.

Anonimo ha detto...

vorrei solo ricordare a Gioan che quando sbarcarono gli albanesi a Bari Silvio c'era...e come piangeva...come piangeva x i poveri albanesi fermati dal truce prodi..

Anonimo ha detto...

x rosadimaggio63....hai un bel nome ma una cattiva anima,mi vergogno di essere tuo connazionale più come cattolico che come italiano.Ti ricordo che abbiamo esportato milioni di emigranti in tutte le parti del mondo,ma assieme ad essi tanti bei mafiosi.Oggi invece sono i migliori cervelli che se ne vanno e quelle come te che purtroppo rimangono.Con disistima...... vincenzo da taranto

Anonimo ha detto...

Vedere le brave mamme italiane di Adro con la bava alla bocca, cattive e violente scagliarsi contro altre mamme, italo-tunisine per dirla alla Santoro, è stato avvilente, vergognoso.

Magari sono le stesse mamme italiane che si commuovono a uomini e donne perche' il tronista ha lasciato in diretta la simil-velina.
Sono le stesse che vanno a messa la domenica e si guardano la diretta del trasloco della salma di Padre Pio dal convento alla reggia santuario.

In una comunita' di seimila abitanti, dove si conoscono tutti non ci si perde come a Milano, mamme violente e paonazze invitano al rispetto delle regole con la mensa scolastica.
Non riesco ad immaginarle altrettanto violente e paonazze ad invocare il rispetto delle regole davanti all'ufficio delle imposte, dove si fa la denuncia dei redditi.
Da secoli il cattolico rinnega la solidarieta', vuole la carita'.

Non sono la stessa cosa, forse non tutti lo sanno. La solidarieta' aiuta e sviluppa l'eliminazione del bisogno, emancipa. La carita' esiste solo se c'è la miseria, economica e morale. Quindi, per essere esercitata ha bisogno dell'ossigeno provocato dalla miseria e dal bisogno.
In parole povere la carita' ti offre da bere, la solidarieta' ti insegna come debellare la sete.
Certo che la carita' è meglio che un calcio nel culo, ma ai leghisti cattolici, alle mamme naziste di Adro, non sta' piu' bene nemmeno la carita', perche' sono delle carogne violente.

Sono contrarie, ostili,nemiche di tutto quello che non è violento e razzista come loro.
Ed il sindaco di Adro che insisteva a ripetere: non siamo razzisti, non siamo razzisti, qualcuno spieghi il significato della parola. So che è un ignorante come me, ha solo la terza media, ma io mi permetto di dire, dall'alto del mio titolo di studio, che non sono razzisti, sono ben oltre, sono nazisti.
Le care, belle, mamme italiane di Adro. Le mamme naziste.
Potrebbero gridare con tutta la loro violenza, con tutta la loro voce, con tutto il oro cattolicesimo, una frase identificativa e nazista:
Gott Mit Uns.
L'avevano scritto i nazisti sulla cintura.

Anonimo ha detto...

La sigora marocchina paga le tasse esattamente come le mamme italiane e direi che sono benemeriti cazzi suoi se ha 2 case.
Invece di fare la guerra tra poveri, mamme di Adro pigliatevela con chi vi governa e sta riducendo il paese con le pezze al culo.
Contestare il benefattore è stata una stupidata impressionante e la responsabile della mensa si è dimostrata alquanto esaustiva nell'elargire aspri epipeti nei riguardi delle mamme in questione.
tra parentesi: nel programma hanno fatto vedere anche un'appartamento ad Adro dove lavoravano 4 extracomunitari pagati 10 € al giorno. Sfruttati da un imprenditore italiano. Nessuno dei commentatori filoleghisti ne ha parlato.

tiz

renato ha detto...

Circa vent'anni fa, su Odeon TV c'era una divertentissina trasmissione con Francesco Paolantoni, Jachetti, Sarcinelli e Giobbe Covatta.
Si concludeva con un dibattito sul razzismo verso i meridionali, dove un rappresentante della lega (allora erano più o meno due, veneta e lombarda) impersonato dal napoletano Paolantoni concludeva: "Non siamo NOI che siamo razzisti! Sono LORO che sono napoletani!". E Covatta, altro napoletano: "I meridionali vanno accettati...con l'accetta!".
Allora ridevamo della situazione divertente e paradossale.
Adesso non più.

renato

nicola ha detto...

Annozero ha montato una trasmissione su Adro che non corrisponde alla realtà, facendo passare per razzista il nostro paese solo per attaccare la Lega a livello nazionale. La sinistra che ad Adro ha lanciato il sasso innescando la polemica non si è neppure fatta vedere». E Giuseppe Vezzoli, segretario delle Lega di Adro (alle Regionali il centro destra ha ottenuto il 73,53% con il Carroccio al 45,58% dei consensi) rincara la dose: «Adro è nota per il detto "laora per la ciesa de Ader" che ricorda l'impegno degli adrensi che per per oltre cento anni hanno lavorato gratis per costruirsi la chiesa. Da allora gli adrensi si distinguono per solidarietà e volontariato e tra loro ci sono benefattori REALMENTE ANONIMI come chi ha pagato per il rifacimento del tetto della chiesa di San Rocco e chi ha saldato con 50mila euro gli investimenti della banda. E per finire i pakistani intervistati nel corso della serata (in un filmato in cui denunciavano di lavorare in nero per una ditta locale per pochi euro al giorno, ndr) sono venuti a chiedere scusa». ANNO ZERO E' SEMPRE STATO ABILE A CREARE ZIZZANIE E QUALCUNO CI CASCA SEMPRE,SIGNIFICA CHE 3/4 DEL NORD E' RAZZISTA?...MA FATEMI IL PIACERE...

Gioann Pòlli ha detto...

Le risposte dovute.
@Daniele/1: sugli esseri "inferiori". Non credo che chi si indigna per l'ingiustizia derivante dal fatto, per esempio, che l'ultimo arrivato ti passi avanti nella graduatoria per l'asilo nido sia un "essere inferiore". Nemmeno chi non sopporta più di essere costretto a vivere (è il mio caso) con gli zingari che hanno reso invivibile il prato sotto casa dove fino a due anni fa giocavano i bambini, e che continuano ad orinare sulle auto e sulla porta del palazzo, oltre che importuntare pesantemente i tuoi familiari, siano "esseri inferiori". Sono semplicemente esseri incazzati, a mio avviso a ragione. Chi non pensa che questi siano problemi, e che i problemi siano al contrario i "rancori" di chi è costretto a subire le prepotenze degli ultimi arrivati, dovrebbe allora viverli in prima persona per un po' di tempo.
Come già detto, gli ex tesserati del Pci che conosco, di fronte a certe situazioni, sarebbero molto ma MOLTO più drastici di me. Continuare a confondere sintomi, malattie, maledizioni e strumenti diagnostici, allontana sia la possibilità di comprendere la reale portata del problema quanto la possibilità di arginarlo.

@spirou e Claudio: insisto, non si tratta di "cavalcare" un bel nulla. Si tratta di prendere atto finalmente, prima che la situazione scappi definitivamente di mano, che oggi ci sono problemi che fino a poco più di vent'anni fa non c'erano, o erano molto limitati. Che c'è stato qualcosa che li ha determinati. Che la politica e l'informazione, fino a poco fa, non solo negavano l'esistenza di questi problemi, ma andavano a penalizzare con epiteti pesanti e messe all'indice chi li subiva. Cornuti e mazziati. Insomma, ancora una volta: perché, se c'è una brutta influenza, dare la colpa alla febbre? E perché, per quest'ultima, incolpare il termometro? Se continuate a ragionare in questo modo, continuerete a non comprendere nulla di quanto sta accadendo. E i vostri "anatemi" dogmatici rinforzeranno soltanto la convinzione e il numero dei vostri "avversari".

@daniele/2. Mi spiace espormi (non è l'applauso che cerco, tranquilli tutti), ma dal momento che me lo chiedi ti assicuro che ho aiutato personalmente più di un irregolare a perfezionare la richiesta di permesso di soggiorno. Erano amici e ne avevano titolo e diritto. Sono abituato a distinguere nettamente i casi e i problemi individuali dai problemi sociali.

L'immigrazione incontrollata, l'accoglienza ad ogni costo e il buonismo hanno avuto un costo sociale gravissimo, sia per quelli che sono stati abbagliati dall'idea di fuggire nella terra del Bengodi dove tutti potevano arrivare, finendo così nelle braccia dei negrieri e degli sfruttatori, sia per quelli che, da noi, si sono trovati le condizioni di vivibilità rivoluzionate in peggio - fino al limite dei casi come quelli di Via Padova, o della celebre Via Anelli con tanto di muro "buono" perché di sinistra - nel giro di pochi anni. Fai penetrare poche gocce d'acqua in un terreno, e lo irrigherai. Allagalo, e non farai altro che provocare frane, smottamenti e distruzioni. Ecco, vent'anni fa avevo previsto proprio questi ultimi, per cui non me ne meraviglio. Mi ci incazzo soltanto. E ritengo di avere pieno titolo per poterlo fare.

Gioann Pòlli

daniele sensi ha detto...

Gioann,
altro che applausi: il tuo commento mi fa se possibile ancora più incacchiare. Dici che "occorre espellere TUTTI gli irregolari" salvo però dichiarare di aver aiutato un "irregolare", tuo amico, a "perfezionare la richiesta di permesso di soggiorno": bene, perché il tuo amico non lo hai messo e non lo metti tra i primi, quelli da espellere? "Tutti" significa "tutti", nessuno escluso - oppure dal delirio di una legislazione vessatoria e criminale si è già passati a quello di una legislazione vessatoria e criminale che però non vale per gli amici dei leghisti? E poi che vuol dire "perfezionare la richiesta del permesso di soggiorno"? La normativa vigente non prevede alcun "perfezionamento" per gli "irregolari". Le sole possibilità sono la regolarizzazione tramite sanatoria oppure il rientro nei flussi, il che però presuppone, per i casi simili al tuo, l'aggiramento della legge, se non la sua violazione, visto che per poter beneficiare di quei decreti occorre stare all'estero e dall'estero produrre domanda di ingresso. Altra possibilità è che la sollecitazione del rilascio del permesso provenga da un qualche TRibunale (ordinario o europeo), specie da un giudice dei minori. Ma Lega ha sempre stigmatizzato la possibilità che la posizione di un adulto "irregolare" possa essere sanata grazie ai di lui figli.....

barbara ha detto...

AH....ADESSO IL PROBLEMA SAREBBERO
ANNO ZERO E RUOTOLO CHE
AVREBBERO MONTATO
QUALCOSA SU ADRO..EH GIA
MA ALMENO SIATE DEI RAZZISTI CONVINTI....

ALLORA QUANTA IPOCRISIA
OH….A TUTTI I LEGHISTI..VENGHINO VENGHINO
IL LORO BEL SOLE…LA LORO
BELLISSIMA LINGUA MUSICALE (CHE NON E’
PERCHE’ SOLO FRIULI E CAMPANIA
HANNO UNA LINGUA) ….COME SE POI
AVERNE UNA FOSSE UN VALORE ASSOLUTO

MA IL VOSTRO ORTICELLO E’ SI UN
VALORE ASSOLUTO
BRAVI…ARMATEVI
CACCIATE TUTTI….PERCHE’ SOLO
I MERIDIONALI?? PERCHE’ SOLO GLI STRANIERI…

FINIRETE PER AUTO ESTINGUERVI
SE TUTTI GLI IMMIGRATI
O LA GENTE DEI ALTRE REGIONI
BOICOTTASSE I VOSTRI
BUONISSIMI PRODOTTI (EHM…SI SI IL RADICCHIO….)
VI MANGERETE TRA DI VOI
E FARETE LOTTE TRA QUARTIERE
E QUARTIERE
MA CHE DICO
TRA VILLETTA E VILLETTA….
OH..IL MIO GIARDINETTO E’
STATO ROVINATO..OH!

RINFRESCATE LA VOSTRA MEMORIA

NO NO LA LEGA NON E’ XENOFOBA….CERTO CHE NO….
DISTRIBUISCE SOLO SAPONETTE

PER LAVARSI LE MANI DOPO AVER TOCCATO UN IMMIGRATO!

….....

MA NO…LA LEGA E’ UN BUON PARTITO CHE E’ TRA LA GENTE
E ADESSO NEGANO DI ESSERE DI DESTRA...

E NON E’ DI DESTRA???? NO…….

MA SE A DIRLO SONO LORO
MA.CERTO IL LORO MOTTO E’
"QUI LO DICO QUI LO NEGO"
http://www.youtube.com/watch?v=lk8vpuajKGc
che bei personaggi…complimenti
bei ragazzotti….
AH GIA’ …CHE BONTEMPONE BORGHEZIO
E CHE BONTEMPONE CALDEROLI
E CHE BONTEMPONE GENTILINI
E SALVINI E BOSSI E SUO FIGLIO…
Vergogna!
MA BERLUSCA NON POTEVA AVERE AMICI
MIGLIORI…PENSARE CHE FINO A POCO
TEMPO FA BOSSI DAVA A BERLUSCA DEL "MAFIOSO"
http://www.youtube.com/watch?v=vUDFaYKTCPo&feature=related
( ed è l’ unica cosa uscita dalla bocca della serpe BOSSI
con cui conconr-avo…ora ha cambiato idea
eh..amici per la pelle….eh ma la lega è onesta…eh!)

Gioann Pòlli ha detto...

@Daniele: l'aiuto che diedi fu "a suo tempo", non certo ieri, ed era il caso di una sanatoria. E l'aiuto consistette semplicemente nel suggerire e nel perfezionare la procedura (leggi: presentare correttamente la domanda) per chi, al pari di tanti altri - come ho scritto - aveva titolo (a partire dall'avvio di un rapporto di lavoro regolare) per poterlo fare. In quella occasione l'ho fatto, in quella occasione lo rifarei.

Cionondimeno ritengo che:
1) Entra chi ha titolo, chi non ce l'ha rimane fuori. E se entra ugualmente, deve essere rimandato da dove è venuto. Perché questo sia possibile, è necessario stabilire - come accade in altri Stati d'Europa e del mondo - che la presenza irregolare sia un reato e non soltanto un illecito amministrativo, che come tale non verrebbe di fatto MAI sanzionato come è avvenuto praticamente fino a poco fa, rendendo l'espulsione al pari di una grida manzoniana (ecco il "buonismo" della non applicabilità nemmeno delle regole della Bossi-Fini).
Se così non fosse, entrerebbe chiunque a fare qualunque cosa. E tu sei davvero convinto che lo stato italiano e l'Europa possano, soprattutto nelle attuali congiunture, accogliere senza condizioni, e nel giro di poco tempo, qulche centinaio di milioni di persone?

2) Il "titolo" per entrare deve essere stabilito dai flussi e dalla legge. Contratto di lavoro fisso, abitazione decente, eccetera. I flussi si aprono se c'è necessità di mano d'opera. Se non c'è necessità, mi pare che di disoccupati ce ne siano già in abbondanza, da queste parti. Conservo tra i cimeli di famiglia il passaporto CON VISTO di mio nonno per poter lavorare IN SVIZZERA. Il visto gli arrivò soltanto DOPO aver presentato il CONTRATTO DI LAVORO già firmato. La ritieni una procedura tanto sbagliata? Comunque insisto: Come valuti la politica immigratoria di Zapatero in Spagna?

3)Insisto: i casi individuali e personali che riguardano la mia/tua esperienza personale non possono fare testo se vogliamo considerare gli effetti sociali, devastanti, dell'arrivo in breve tempo di masse di persone attratte soltanto da miraggi che, in realtà, celano soltanto promesse di sfruttamento o di arruolamento nella piccola o grande criminalità. Sei davvero sicuro che sia cosa buona e giusta fare dumping sociale indiscriminato anziché affrontare il problema del costo del lavoro e dellla delocalizzazione selvaggia, figlia di una globalizzazione altrettanto selvaggia? Qualche problema io me lo porrei. Se non altro, è comunque certo che tu ti stia ponendo il problema degli effetti politici e sociali che tutto questo sta generando. Perché altrimenti, forse, il tuo blog non ci sarebbe nemmeno...

Gioann Pòlli

daniele sensi ha detto...

Gioann,
per me i casi individuali contano, diamine se contano. Il problema è che tu ergi la comunità a valore assoluto, per me il valore assoluto sta invece in ogni singolo individuo; ragione per cui se una legge violasse anche solo un essere umano su tutta la Terra essa sarebbe da ritenersi sbagliata, illegittima e criminale.

Vincenzo ha detto...

Avessi mai sentito, da uno di questi cosidetti signori "leghisti non razzisti ", parlare di politiche d'integrazione piuttosto che disquisire d'invasioni barbariche e apocalissi varie

Anonimo ha detto...

Questo si chiama fare i finti tonti.
Ripeto: La lega elimina il principio della responsabilità individuale. Se un rom mi ruba il portafoglio, loro dicono "arrestiamo un altro rom a caso, o magari tutti"!
Così è più chiaro?
Biondo

Anonimo ha detto...

Pardon: sbagliato thread

Gioann Pòlli ha detto...

avevo scritto un lungo post, è sparito...

Gioann Pòlli

daniele sensi ha detto...

Non è sparito: ho cassato il vostro scambio di accuse reciproche.

Gioann Pòlli ha detto...

sì, Daniele, ma anche tutte le altre considerazioni che avevo espresso nel merito del rapporto tra individuo e comunità, immigrazione e integrazione.

Pazienza, tanto le occasioni non mancheranno.

Vorrei solo precisare che non ho accusato nessuno, è soltanto che non sopporto mi si attribuiscano in pubblico fatti non veri ed appartenenze o opinioni non mie. Tutto qui, e ti ringrazio comunque per essere intervenuto.

Gioann Pòlli

Posta un commento

ARTICOLI CORRELATI
 
Twitter fan box