giovedì 8 aprile 2010

"Lei che può scrivere su un giornale, racconti quello che succede"*

Un fondamentale lancio di agenzia. Che, da solo, ci dice dello stato dell'informazione in Italia. Che più che di censura e di autocensura, è fatta di insopportabile pigrizia. E di asfissiante provincialismo.

(* cit.)

5 COMMENTI:

Altromedia ha detto...

...e,direi,di genuina capacità di propaganda.
Il problema dello sport di base - (parliamo forse di qualche milione fra giovani e sportivi dilettanti,praticanti e loro famiglie)strozzato dagli sport professionistici che si mangiano i pochi fondi disponibili per le attività da parte delle istituzioni e degli sponsor -è ben conosciuto da chi sta nel settore.
E l'ottima pensata di partire da un argomento del genere è venuta al pargolo sicuramente dal Papà.
Ottima,perchè le polisportive di paese e quartiere,perennemente alla canna del Gas coi soldi,sono ben radicate e diffuse teritorialmente in Italia,e sono un ottimo centro di propaganda.
Ancora una volta il Senatùr ne azzecca una,gli altri dormono,ciao.

Gina ha detto...

Scrivere per spegnere l'arsura di chi vuol sapere quello che succede.

Spirou ha detto...

Renzo Bossi a Skytg24 all'indomani del vertice ad Arcore:

Giornalista: "Quali saranno le sue priorità in Consiglio regionale?"

Renzo Bossi: "Devo parlarne con papà"

piccoli figli di Papi crescono

Wil ha detto...

post super. Il materiale con questi mi sa che non ci mancherà mai. Purtroppo. w

mozart2006 ha detto...

Vedi cosa vuol dire avere un genio della lampada sordo..
Avevo detto dell'ITALIA non della POLONIA porc...

Posta un commento

ARTICOLI CORRELATI
 
Twitter fan box