martedì 20 aprile 2010

Little Padany

Un'altra comunità che quando emigra non si lascia naturalizzare, si autoghettizza e non si adatta alle tradizioni del posto:



12 COMMENTI:

fededambri ha detto...

Che poi è divertente come si sia allargata la padania in quella mappa

gabrus ha detto...

magari prendono anche la mia basilicata.
sob.

Anonimo ha detto...

bello fare i froci con il culo degli altri, eh leghisti?

alberto ha detto...

Che poi la pianura padana sia proprio quell'area dell'Italia che non fa parte della penisola sembra essere per i copy della League un altro particolare trascurabile.

Gan ha detto...

@ fededambri e gabrus: intanto Borghezio ha detto che la Padania arriva "alle porte di Roma". La famosa "politica del carciofo".

frank ha detto...

che poi -geologicamente parlando- senza l'africa che avesse deciso di far emigrare la propria placca verso quella europea, la cosiddetta "padania" nemmeno esisterebbe: volenti o nolenti non siamo altro che sedimenti (geologicamente parlando)

gabrus ha detto...

@Gan
fino alle porte di Roma ladrona. Ricordo un video in cui Borghezio partecipava ad una conferenza dell'estrema destra europea a Marsiglia. Lì diceva che la storia del regionalismo era soltanto di facciata per prender voti, ma dentro erano i soliti neri di sempre.

io ci aggiungo la politica del cetriolo.

( giusto per non parlare a vanvera - non so se Daniele aveva già pubblicato questa chicca in effetti - http://www.youtube.com/watch?v=lk8vpuajKGc )

@frank

adoro la sottilità di parlare di politica con la metafora della geologia. inoltre stimo enormemente i geologi.

Marino ha detto...

Il significato delle due bandiere: quella americana è la primissima versione, cioè prima della versione attuale che tutti conosciamo, la bandiera dell'Unione nella guerra civile...si vede che non hanno voluto metterci quella che gli si adatta meglio, quella confederata.
E l'altra somiglia sinistramente al logo di "rischio biologico". O a quella del movimento di resistenza dei razzisti sudafricani del non compianto Terreblanche, l'AWB. Che poi, tutto sommato, non c'è gran differenza.

daniele sensi ha detto...

Grazie Marino

Claudio ha detto...

Parafrasando le magliette di Salvini,
"Toscana is not Padania" (No, Tuscany non lo scrivo...)

Gioann Pòlli ha detto...

@Marino: scusami, ma il "nodo celtico" presente in quel logo (parlo solo del simbolo, per il resto non conosco affatto l'associazione in questione) è appunto un nodo celtico. Di quelli che trovi in gran quantità nelle aree dove i Celti ci sono stati (praticamente mezza Europa) e/o ci sono tutt'ora. Li ritrovi nell'artigianato, nell'arte locale, in ogni negozio di gioielli o in ogni bancarella del mercato.
E non c'entra assolutamente nulla con la simil-svastica (in realtà un triskel storpiato) del movimento di Terreblanche (lui sì, nomen-omen...).
Prova a spiegare ai bretoni o agli abitanti dell'isola di Manx, o anche ai siciliani con la loro trinacria, che il loro simbolo - peraltro negli ultimi due casi usato anche istituzionalmente - è para-nazista, e poi dimmi come è andata a finire.

Sono sinceramente un po' stanco, da vent'anni a questa parte, di ripetere sempre gli stessi concetti. E di constatare come spesso si vogliano rincorrere le ultime mode delle culture degli altri senza nemmeno prima conoscere i fondamenti basilari delle proprie. O, peggio, fingendo di non conoscerli e di storpiarne il significato per puro gusto di polemica fine a se stessa.

Gioann Pòlli

Tiziano ha detto...

Non è male l'ultima uscita di Salvini di fischiare i bimbi Rom allo stadio, una bella risposta a tutti quelli che "impropriamente" gli hanno dato del razzista.

Infatti l'espressione razzista è assai limitata per descrivere un personaggio capace di simili nefandezze verbali.
con sentito disgusto. puah.

Posta un commento

ARTICOLI CORRELATI
 
Twitter fan box