giovedì 20 maggio 2010

Uso privato del servizio pubblico



E questa è solo la metà: il sermone della montagna è andato avanti per altri quindici minuti.

Update - è dai tempi dei Beatles che non si assisteva ad un fenomeno simile...
p.s.: chi glielo dice che l'ultima volta ho votato i Radicali?

29 COMMENTI:

Anonimo ha detto...

...prego? Ma l'hai capito il discorso che ha fatto o no?

Stefano ha detto...

io l'ho trovato veramente FANTASTICO ! ci ho visto una visione della rai come la vorrei anch'io !

Nice ha detto...

è vero pero' le cose che ha detto sono sacrosante...

Anonimo ha detto...

un discorso perfetto, ha ragione su tutta la linea.
antonio

Anonimo ha detto...

Sei solo un Piidino di merda vergonati caro Daniele Sensi...!!
Voi del PD scomparirete lentamente prima o poi andrete fuori dai coglioni. PD sotto al 4%

Mi verrebbe voglia di sputarti in faccia caro Sensi.

_Lizard_ ha detto...

Quoto Santoro! Si poteva prendere pure 40 minuti! Ti lamenti che non ha parlato della legge bavaglio ma non ti sei reso conto che indirettamente ne ha parlato ed è un esempio di questo bavaglio! Sono anni che cercano di farlo stare zitto...
Poi secondo te la rai è servizio pubblico? Ma perfavore! E' a uso e consume dei partiti! Trovami un programma a parte lui e la Gabanelli che sia a servizio del pubblico... Vespa? Paragone? Minzolini? Ballarò?

Anonimo ha detto...

Sensi sei solo MERDA non vali un cazzo....!!!

_Lizard_ ha detto...

Se insultate almeno metteteci la faccia (l'e-mail) e ognuno ha la sua opinione anche se la mia è diversa, confutatelo con i fatti!!!

In transito ha detto...

Saranno gli stessi che minacciavano di morte i familiari di Porro dopo la telerissa con Travaglio. Che Dio (?) ci guardi dai barbarismi settari.

In transito ha detto...

I partiti controllavano la Rai anche ai tempi di Samarcanda, Sciuscià e Il raggio verde. Ma allora il paladino della libertà se ne stava ben zitto e accumulava. Poi c'è pure qualcuno che si dimentica che lo Stesso Santoro ha fatto parte di quei partiti che tanto disprezza. Ma anche allora si pensavaad accumulare.

Anonimo ha detto...

Sensi sei una persona vergognosa.

_Lizard_ ha detto...

E si, se pensava ad accumulare ci restava in politica... Peccato che si è reso conto che non era il posto suo ma il suo posto era quello che gli avevano tolto ingiustamente! Penso che la situazione (generale in italia riguardo libertà di informazione & Co.) sia un po' più grave dei tempi di Samarcanda, Sciuscià e il raggio verde o sbaglio?

Anonimo ha detto...

PD partito democratico???
si di facciata per sotto invece lavora isieme al suo amico del cuore Silviuccio.
Che amarezza non voterò mai più per il partito democratico.

Anonimo ha detto...

sono l'anonimo che ha scritto il primo commento, quello in cui ti chiedevo se avevi ascoltato il discorso di Santoro.. hai capito che, ATTRAVERSO LA PROPRIA STORIA, Santoro parlava delle violenze contro il servizio pubblico in Rai? Ma perché dobbiamo tirarci le martellate sui coglioni così, a gratis?

dangp ha detto...

Dai Danie', il "sermone" l'ha sempre fatto. Per il denaro, il mondo in cui viviamo è questo. Quei soldi li ha sottratti agli investimenti per i pessimi programmi rai.

Wil ha detto...

Anonimi.

Nessuno tocchi Daniele Sensi. E se lo volete fare rispettate la fila.

Anonimo ha detto...

Wil dai una stutatina sgatarrata non lo tocco mica. :-D ah ah ah ah ah

Anonimo ha detto...

Trovato su Spinoza cafè

- “Santoro ha avuto un colpo di genio”
- “Che colpo di genio?”
- “Tu che sei giornalista, specializzata in corsivi taglienti, lo apprezzerai tanto. Senti qua: Santoro fa uscire all’improvviso la notizia che vuole lasciare la Rai. Nel momento in cui lo fa, sa che tutti ne avrebbero fatto un caso, trasformandola nella notizia del giorno, vuoi per il malloppo della buonuscita, vuoi per l’abbandono del campo di battaglia, vuoi per tutta una serie di altre ragioni. A questo punto si chiude nel silenzio, mentre ha tutti gli occhi puntati su di lui. Resta zitto, e aspetta. Lascia intendere che la sua versione dei fatti l’avrebbe raccontata solo stasera e, così, stasera erano tutti a guardare Annozero. Di destra, di sinistra, semplici curiosi insomma: tutti. E lui li accontenta subito, aprendo col suo solito editoriale e rispondendo a tutte le accuse, levandosi diversi sassolini dalla scarpa e tagliandosi anche uno spazio per una sorta di arringa finale. A questo punto, un numero altissimo di telespettatori sta pendendo dalle sue labbra, tutti sono incollati allo schermo, e quando lo share ha raggiunto il suo apice… SBAM! puntata sul più tabù degli argomenti in Italia, i preti pedofili. Chapeau, Michele”
- “Chapeau”


Gina ha detto...

Non ho commentato il tuo post:Il Re è nudo;perchè ho voluto sentire prima Santoro.Io"ho capito",e sono daccordo con lui.Invece non sono daccordo con chi per difendere Santoro attacca te perchè lo critichi.Giusta la protesta di Santoro che difende la sua libertà professionale e umana,ma è un diritto di tutti criticalo.Comunque non sono daccordo con il tuo giudizio su Santoro perchè è uno dei pochi giornalisti che fa informazione.

Io Leggo Solo Feltri ha detto...

Ma quelle due palle di comizio per dire che vuole comandare più di Bruno Vespa?

Comunque, ringrazio Santoro perchè la guerra civile tra Comunisti che è scoppiata in queste ore mi fa scompisciare dal ridere...

Andrea ha detto...

Sensi perché non crei un Beltrandi fan club?

Anonimo ha detto...

Anche Daniele Capezzone dichiarava di votare radicale...ma era giovane e con idee un pò confuse...coraggio!!!

Anonimo ha detto...

Radicali? Ah ok ho capito tutto. Come Gilioli e Metilparaben. Una cricca numericamente inconsistente ma dal grande potere di penetrazione mafiomediatica. Ok, questo è il tuo obiettivo, ti capisco. In bocca al lupo per la tua futura collaborazione con qualche grossa testata terzista.
Visto che tra mille obiezioni sensate citi soltanto due trollatine ti sei qualificato perfettamente come feltrino. Peccato che appunto di doppioni di Metil e Gilioli non c'è bisogno...
NelloF

Boris Gudonov ha detto...

Santoro lo stimo, è di parte e non lo nasconde, ma non ha padroni: ne ha per tutti: destra, sinistra, stampa bipartisan, etc. Demagogico a volte, ma penso sia un vizio minore per un giornalista.

Io non sono d'accordo con te Daniele, ma inviterei tutti a dire la propria opinione liberamente *senza* insultare...dopotutto siamo (in teoria) un paese libero e democratico, nevvero?

daniele sensi ha detto...

Boris,
bello il tuo blog, il terzo.. ;)

Anellidifum0 ha detto...

Ciao Daniele, non mi piace il tuo essere contro Santoro. Il discorso è complesso e non posso fartelo per blog, ma lo riassumo così: non mi piace il tuo essere contro Santoro.

paolo m. ha detto...

ahah rido per i commenti che hai ricevuto
purtroppo la mentalità di alcuni esseri viventi (o quasi) non conosce distinguo tra pd e non-pd
chi non è come loro è un fottuto comunistamangiabambinisvogliatoprivilegiatodalemianorutellistaveltrevoloetcetcetcepurenordcoreanoecubista
mi piacerebbe guardare in faccia quei vermi ermafroditi e sottosviluppati durante la contorsione quotidiana nel guardarsi allo specchio, ma anche no :)

(scusa lo sfogo, ma spero con questa di finire in top nella mitica classifica della 'sinistra tolleranza' sul sito del pdl, rigorosamente in stile web 0.2)

albyok ha detto...

Io onestamente non mi sarei sbilanciato così tanto come hai fatto con il tuo "Il Re è nudo", quando ancora il "Re" non aveva parlato. Mi pare ingiusto ascoltare solo una campana, ma penso che in quel caso ti facesse comodo.

Non mi è neanche troppo chiara la tua critica al "sermone". E' perché è stato troppo lungo? E' perché ha usato "privatamente" uno spazio pubblico? Sul primo punto posso solo dire che non mi paiono troppi 20 minuti se li compari con le tonnellate di inchiostro scritte prima che potesse dire la sua parte.

Sulla seconda, beh, a me pare corretto nel programma Annozero, parlare del perché Annozero chiuderà o continuerà. Il fatto che per forza si debba parlare di lui è perché lui è il conduttore. Se poi vogliamo spingerci un po' oltre il "Santoro-mi-sta-sul-cazzo-qualunque-cosa-faccia", a me pare il minimo spiegare in 20 minuti l'attuale situazione di quel programma e di tutte le difficoltà che ha dovuto subire.

Ogni tanto mi pare che si voglia andare tutti nello stesso posto, ma si comincia a remare a caso. Cioè, Santoro sarà pure schierato (molto diverso dal dire che è fazioso), ma mi sembra uno degli ultimi con cui prendersela.

Concludo ricordandoti che anche Biagi fu "costretto" ad usare "privatamente una rete pubblica" quando fu cacciato. Se ne scusò, ma era un atto dovuto.

Anonimo ha detto...

il tuo blog fa così ******** che credo sia sensato aggiungere l'url su host.txt e metterci un bel 127.0 etc

Posta un commento

ARTICOLI CORRELATI
 
Twitter fan box