mercoledì 30 giugno 2010

Partito di governo


(via Metil)

10 COMMENTI:

Anonimo ha detto...

Finchè rimane la possibilità di riformare lo Stato in modo pacifico e democratico, gli esaltati non avranno seguito e motivi per proporre visioni così radicali. Dal momento in cui però, lo Stato rimane il sempre "mangiasoldi", fiancheggiatore e tutore della mafia/massoneria s.p.a., che prepetua la sperequazione ficale e sociale oggi esistente, come si fa a dire che sarà poi colpa di qualche terrorista stile sudtirolese/basco/irlandese?
Prima che la barca affondi (fallimento dello Stato) ognuno per sè e Dio per tutti. Se lo Stato fomenta e crea i presupposti di un conflitto sociale la colpa è solo di chi mantiene lo status quo. Non dei fenomeni che nasceranno in seguito.

cordialmente
un cittadino Lombardo

Andrea ha detto...

Io sul mio blog ho dato un titolo diverso. Ma il contenuto con cambia.
Saluti!
A.

Alessandro ha detto...

oggi (30/06/2010) la Padania riporta la notizia della condanna in secondo grado di Dell'Utri in 22ma pagina!!!
Molto più importante il crocefisso nelle scuole, la manifestazione di Cota e Bossi che apre alle regioni!
CHE SCHIFO!!!

Tiziano ha detto...

Vorrei sapere contro chi punteranno quei fucili: La casalinga calabrese residente a Lambrate? Il prete polacco? L'ambulante Tunisino?

Sicuramente non contro qualche mafioso, sopratutto se siede in parlamento.

lulumiss ha detto...

A proposito di crocifisso nelle scuole, ma la lega non venerava il dio po? Ogni anno vanno a fare quella buffonata sulle rive del loro sacro fiume e adesso sono dventati difensori della chiesa? Ammazza pero' come sono cristiani: "oggi le fiaccole, domani i fucili", e si' non c'e' che dire, un messagio di pace, che proprio rispecchia quello di cristo. Mamma mia che pagliacci che sono, sfrutterebbero pure le loro madri per raccattare voti! Ancora piu' pagliacci sono quelli che si fanno abbindolare da questi idioti in camicia verde!

Anonimo ha detto...

qui http://www.youtube.com/user/BojafaussPiemont l'intervista al leghista col cartello "STASERA LE FIACCOLE, DOMANI I FUCILI".

Anonimo ha detto...

Noi terroni siamo pronti.......vi aspettiamo in spiaggia nel salento!!!

Fuckoff alle trote!!

EnX ha detto...

hehehehe, mi viene da ridere quando leggo cose "scappiamo, sono napoletani questi" e poi vogliono imbracciare i fucili. Io da obiettore di coscienza e non violento ricordo colleghi del nord che dopo anni mi dissero "ero impaurito al solo sentirti parlare, pensavo volessi aggredirmi, poi ho capito che era solo un problema di accento e doppie consonanti". Ad ogni buon conto fremo all'idea di sentire i tg che aprono "Aggrediti pacifisti leghisti che con i fucili in mano cercavano di depurare la padagna".

Qui da noi diremmo "quanti siti siti, viniti".

Anonimo ha detto...

heheheh
sti leghisti sono troppo forti...heheheh

Anonimo ha detto...

non capisco come si possa permettere a questi organismi unicellulari di istigare alla violenza.....
l'importante è che i leghisti comprendano che a furia di tirare la corda si spezza e quel giorno saranno caz.. amari per loro!!!!

Posta un commento

ARTICOLI CORRELATI
 
Twitter fan box