venerdì 11 giugno 2010

Su Radio Padania la "legge bavaglio" si chiama "intercettazione -quasi- indiscriminata"

Radio Padania, primo pomeriggio. Ad alcuni ascoltatori che chiamano in diretta per lamentarsi del sostegno incondizionato della Lega al ddl intercettazioni, il conduttore risponde così:

dal Senato il gruppo Lega riferisce che sono state apportate delle migliorie al testo e che la privacy dei cittadini è stata comunque assolutamente tutelata.

Come se noi tutti non avessimo capito nulla, e la "legge bavaglio" aprisse in realtà la strada ad un uso pressoché indiscriminato delle intercettazioni, ponendo casomai un problema per la riservatezza dei cittadini, più che per il loro diritto ad essere informati.

... Previsti maxi-premi di 450 mila euro per gli editori di quei giornali che per primi riferissero l'ultima chiacchiera di portineria.

d.s.

0 COMMENTI:

Posta un commento

ARTICOLI CORRELATI
 
Twitter fan box