martedì 27 luglio 2010

Radio Padania: "I disservizi dei call center? Colpa dei centralinisti meridionali"



I call center trasferiti in Nord Africa (sud Italia, ndr) sono stati un disastro, non solo perché quella gente non ha voglia di lavorare, ma anche perché, se gli fate domande cui non sanno rispondere, quelli, a differenza nostra, la risposta la inventano.

- Radio Padania, Sportello famiglia
ingegnere Lombardi Cerri
(già senatore della Repubblica)

17 COMMENTI:

fabio ha detto...

e poi naturalmente ho attaccato...cioé naturalmente?

alberto ha detto...

La ndrangheta non è al governo, però di furori nazionalistici (come si può leggere nei commenti a questa canzone: http://www.youtube.com/watch?v=sJA5OyOKBkk) ne sta suscitando quasi al pari della Lega (con cui infatti ha alcuni tratti in comune come il legame con il territorio o il lucrare sull'intermediazione politica fra i "vassalli" e lo stato centrale). Credo che siano interessanti tutti i fenomeni simil-Lega (almeno dal punto di vista identitario) che ci sono in Italia, anche se capisco che la Lega è il "bersaglio grosso".

Cesare ha detto...

Certo che le risposte le inventiamo.
Abbiamo fantasia, noi...

El Salvan ha detto...

@Fabio: ha "naturalmente" attaccato per poter avere l'ultima parola...(o perché non ha il coraggio di sostenere la conversazione dopo aver lanciato per primo il sasso).

Anonimo ha detto...

Provate a chiedere a Wind, qual è il migliore dei suoi 3 call center.

Gianni ha detto...

l'ingegnere del nord che rosica per i 600 euro di stipendio di un call center

mozart2006 ha detto...

I leghisti "ci sono o ci fanno???" Non solo sono persone che non hanno mai messo il naso fuori di casa, che pescano i loro elettori tra le persone più semplici e indifese, ma li considero, come te, molto pericolosi. Non sono fascisti, ma proprio nazisti.

Tiziano ha detto...

Vizio italico quello di prendersela con gli operatori per i disservizi amministrativi o strutturali di un'azienda, un ente, etc.
Per quel che guadagnano è già tanto che non l'abbiano mandato in culo.

mozart2006 ha detto...

Che poi La lega ha costruito gran parte del suo consenso sui meridionali stabilitisi al Nord i quali, dopo aver preso l´accento milanese, sono corsi a farsi la tessera del partito di Bossi...milanesi a cientupíccientu...

fabio ha detto...

@mozart:ne conosco molti vivendo da meridionale al nord,di gentaglia che parla un misto di dialetto veneto con cadenza calabrase infarcendo ogni tanto con qualche bestemmia per sentirsi piú integrati,il figlio di mia cugina(18 anni) ha detto l'altro giorno che i "nordisti" sono tutti intelligenti e che i meridionali facessero bene a stare a casa loro(lui é nato e cresciuto per un pó a napoli)...insomma se la lega é riuscita a ghermire questi e molti altri bovini a noi non resta fare altro che sovvertire questo ordine costituito,e vorrei aggiungere che se l' andazzo é questo fra un pó mi sentiró autorizzato a sovvertire con ogni mezzo

Anonimo ha detto...

Se in Italia in generale e al sud in particolare c'è una sovrabbondanza di lavoro sottoqualificato e sottopagato e se le grandi società affidano ai call center il compito di rabbonire e sviare i clienti anziché dare informazioni la colpa è degli operatori meridionali. Direi un esempio da manuale di come funzione e a cosa serve il razzismo.

Anonimo ha detto...

che forti sti leghisti.....heheheh

Anonimo ha detto...

Pezzo di merdaaaaaaaaaa!!!!!!ti ci manderei volentieri a lavorare in un call center...magari senza essere pagato per 3 mesi come è successo a me!!!poi vedi come li mandi male i clienti!!!

mozart2006 ha detto...

Gli unici condizionamenti che subirebbe Silvio Berlusconi, in caso di una vittoria elettorale della sua coalizione nelle elezioni prossime venture, verrebbero dalla Lega e questo, per la società italiana, è quanto di più tragico si possa immaginare.

La Lega è il ventre oscuro – no, non il cuore – di un´Italia settentrionale rimasta contadina dentro, che ha paura del nuovo, del diverso e che vorrebbe rispondere alle sfide della modernità negando che esistano. E’ un settentrione alto-medioevale, quello che si riconosce nella Lega, che pensa di potersi garantire un futuro alzando il ponte levatoio e rinforzando le mura del castello.

Bossi, che conosce la sua gente, come credo di conoscerla io, speculando sulle sue paure ha costruito un mostro e, non contento, lo ha reso ancora più spaventoso imbarcando elementi come i Borghezio ed i loro sostenitori che rappresentano, semplicemente, il peggio che la civiltà italiana abbia mai espresso.

Anonimo ha detto...

che dire del loro lesder che nonostante io pago il canone non ho il diritto di capire cosa dice ( ci mette mezz'ora per farfugliare qualcosa a voce bassa...) chi mi risarcisce del canone e tempo perso. eppure qui in padania perfino il netturbino parla meglio di lui.ci costerebbe la meta'e direbbe cose piu' sensate. dice a sky tg24" pronti a scendere in piazza 20 milioni di leghisti" . ma se siamo 60 milioni in italia tra bambini in fasce e vecchi in casa di riposo... scendano in piazza che li voglio contare. gli va bene che zio silvio gli ha dato radio,tv e giornali...

fabio ha detto...

@anonimo:perché non ti firmi?bisogna avere coraggio nel difendere le proprio idee,a maggior ragione se quello che dici,come nel tuo caso corrisponde a realtá...volevo segnalarti questo:
http://metilparaben.blogspot.com/2010/08/la-moltiplicazione-dei-padani.html
coadiuvato efficacemente da questo:
http://rumorenuovo.blogspot.com/2010/08/hrair.html
alla fin fine se ne deduce che se la matematica é un opinione,quella di bossi é quella sbagliata...

Anonimo ha detto...

Ma guarda, Radio Padania è tanto seguita dai settentrionali, che fanno queste telefonate a dir poco razziste, e poi attiva trasmettitori in Sardegna e Sud Italia, grazie ad una legge ottenuta dal governo Berlusconi, per cui è l'unica (oltre a Radio Maria, che non ne ha bisogno) a potere attivare trasmettitori ex novo e senza doverli comprare (a caro prezzo) da altri!
E' bene sapere che gran parte di quelli attivati fuori dalle vallate del Nord, li passa poi a radio commerciali come Radio 101, che è, guarda un po' che caso, di Mondadori.
Nessun altro, nemmeno le radio comunitarie che fanno un servizio senza fine di lucro nei loro paesi, può ampliare la diffusione senza affrontare spese e burocrazia insormontabili.. anzi, gli onesti rischiano ancora di dovere spendere soldi in avvocati per difendersi dalle interferenze provocate da Radio Padania!
La legge è fatta per Radio Padania... e questa contribuisce alla diffusione di Radio Padania e della radio di Mondadori...
Ma è una cosa troppo tecnica, e in giro se ne parla poco di questo scandalo!
Siamo in democrazia?
Antonina

Posta un commento

ARTICOLI CORRELATI
 
Twitter fan box