venerdì 9 luglio 2010

Telefonata shock su Radio Padania: "I due italiani uccisi in Germania? Erano terroni, se lo meritavano"

L'emittente lascia parlare l'ascoltatore, senza interruzioni. Ma censura le telefonate di chi critica il ddl intercettazioni.


clicca sopra per ascoltare la telefonata

Radio Padania, primo pomeriggio. Un ascoltatore piemontese interviene in diretta telefonica nel corso della rubrica "scuola padana", oggi dedicata al fondamentale tema delle differenze tra il sistema scolastico italiano e quello bavarese. Con il tono morbido e rilassato di chi pare stia lamentando la scomparsa delle mezze stagioni, il suo commento passa dalle campagne del torinese ("Quando i calabresi qui a Carmagnola portano il loro santo in spalle è qualcosa di terribile") ai due italiani (uno di origini siciliane, l'altro sarde) recentemente uccisi in Germania a seguito di una discussione sui Mondiali di calcio:

senza la protezione di un forte presidio identitario questi criminali 'ndranghetisti ti spazzano via: quel poveraccio di Hannover probabilmente si è sentito in pericolo e si è difeso come poteva, quindi non è da rimproverare, noi li conosciamo bene i sudisti. Mi spiace solo che ne pagherà le conseguenze.

Il conduttore non lo interrompe. Anzi, sghignazza e interloquisce. Da parte sua solo un timido invito a non divagare, al termine della telefonata.

Il direttore dell'emittente, l'eurodeputato Matteo Salvini, è solito giustificare questi episodi tirando in ballo la "trasparenza" e la "democrazia" di un organo di informazione che dà voce a tutti, "senza filtro né censura". Eppure sembra che la regola valga solo quando c'è da dare addosso a meridionali, immigrati e transessuali. Ascoltate infatti cosa succede su quella stessa radio quando a telefonare è gente che non si spiega come la Lega possa sostenere il ddl intercettazioni:


Ohibò, la democratica Radio Padania gli ha staccato il telefono.

Update, 12.07.2010: presentato esposto contro Radio Padania.

45 COMMENTI:

mozart2006 ha detto...

Daniele, da tempo volevo farti una domanda: che medicina usi per non vomitare durante tutte le ore in cui ascolti questa immondizia?

Andrea ha detto...

Oh-mio-Dio!

Tiziano ha detto...

http://www.youtube.com/watch?v=JDUhp-ZIwJQ&feature=player_embedded

Manfredi ha detto...

Ormai in Italia funziona così. Quello che prima era rispetto, oggi è ipocrisia. Quello che prima era razzismo, ora è dire le cose come stanno. Che pena.

Laura ha detto...

In effetti la domanda di mozart volevo fartela anch'io. Comunque che vuoi commentare della pacata disamina di un tale mente*atto? è il classico "se la sono cercata" che vale un po' per tutti: donne che vengono violentate, senzatetto che vengono malmentati, manifestanti che vengono picchiati... è sempre colpa di qualcun altro. Ovviamente, si fosse trattato di due giovani, alti, biondi, atletici, beneducati, pii e "forniti" celtici padani i commenti contro il folle alemanno sarebbero stati di tutt'altro tipo. Ma questo è fare facile ironia. Ripeto, poveri quei ragazzi che durante il Risorgimento e la Resistenza si fecero ammazzare o mutilare per rendere l'Italia un pezzo unico e possibilmente libero. Appena avrò a disposizione una macchina del tempo torno indietro e gli dico di lasciar perdere che al nord hanno detto di star bene come stanno: sottomessi e separati dal resto della realtà.

Laura ha detto...

sudisti... non mi ero resa conto di trovarmi nell'America del 1800 e passa. Il Lazio come deve considerarsi? Texas? O siamo già nel Messico? E che fine ha fatto il generale Lee? Ma poi a me non va di essere sudista, io sono contro la schiavitù, come si fa? ç_ç

Anonimo ha detto...

leghisti di merda fate schifo al cazzo dite dite ma avete le ville nelle nostre regioni terroniche. siete delle merde maledetti!!!

Anonimo ha detto...

Leggendo questi post su Radio Padania mi torna in mente Radio Mille Colline del Rwanda che ebbe un ruolo importante nel genocidio del 1994 degli Hutu contro i Tutsi

lulumiss ha detto...

Ma non si puo' denunciare radio padania? Non mi si venga a fare discorsi di liberta' di espressione: in una societa' civile non puo' esserci posto per pensieri di questo genere. Ah..ma questo e' il punto: non siamo una societa' civile.

Gentaccia, posso solo definirla cosi'!

Anonimo ha detto...

ma la telefonata come si fa ad ascoltarla??? il vostro link non funziona

gina ha detto...

Cari con-terroni,non capisco perchè vi offende questo appellativo!
Riflettiamo,invece su come è incivile il nostro Paese che permette tutta questa volgare propaganda razzista,omofoba e exnofoba.
Credo che il motivo per il quale,Daniele subisce Radio Padania è un invito a riflettere sulla decadenza del nostro Paese.Se mi sbaglio correggini.
gina

Anonimo ha detto...

"Si è sentito in pericolo e si è difeso come poteva"?
Ma se è uscito dal locale ed è tornato dentro armato di pistola...
Per loro IN OGNI CASO non sarebbe da rimproverare. "Due terroni in meno"...

Anonimo ha detto...

Ho scoperto con immenso piacere che essendo nata in una cittadina pochi km a sud del Po NON sono da considerare appartenente al popolo della padania ( si definisce padania la regione a nord del fiume).
Ora vivo all'estero e sono felicemente sposata ad un palermitano.
Ma come e' possibile che una radio sia talmente insulsa, non parlo della liberta' di espressione, che quella e' da assicurare al di sopra di tutto, ma di semplice decenza.

lulumiss ha detto...

A gina:

Io sono terrona e non mi offende l'appellativo, anzi ne vado fiera. Quello che mi offende e' sentire dire che e' ok essere uccisi perche' si e' terroni. Io rifletto tutti i giorni sulla decadenza del nostro paese e mi domando: cosa abbiamo intenzione di fare per fermare questa decadenza italiana? Nulla? Beh, io mi sono rotta gli zebedei e, onestamente, non sono piu' disposta a tollerare questo becerume leghista. La lega dovrebbe essere dichiarata fuorilegge.

Anonimo ha detto...

La Lega sta seminando una guerra civile. L'avrà.

EnX ha detto...

Verranno spazzati via, loro e i 300mila fucili. Dopotutto loro sanno che noi meridionali siamo tutti spietati assassini. Appena nati ci danno un fucile e un coltello da tenere tra i denti appena spuntano, nelle nostre scuole ci insegnano l'arte dell'omicidio e poi facciamo tanti figli per poter avere più truppe. Paura eh? Bù! Ma quando vengono i leghisti a stanarmi a casa mia? Rischio che mi si arrugginisca la mitragliatrice sul balcone... Buffoni, parlate parlate e alla resa dei conti non ci arriverete mai. Ma qualcuno prima o poi si stufa e vi viene a stanare lui.

Panda ha detto...

La mia famiglia, nei suoi due rami, è piemontese da non meno di 7 secoli. Sapere che nella mia regione - la stessa di Cavour, Sella, Giolitti, Einaudi, Bobbio - ci sono e trovano spazio personaggi del genere è per me fonte di vergogna e sofferenza quasi fisica.

Anonimo ha detto...

Daniele, come mai non riporti mai le telefonatre dei tanti meridionali che chiamanpo RPL e si dicono d'accordo con le idee della Lega?


Ligure magnanimo

Anonimo ha detto...

Daniele, come mai non metti mai in onda le telefonate dei tanti meridionali che chiamano RPL per dirsi d'accordo con le idee della Lega?

Ligure magnanimo.

Anonimo ha detto...

@ Panda
Mi è piaciuto il tuo commento

lulumiss ha detto...

Uh...ligure magnanimo, pensi che abbiamo paura a definire beceri ed ignoranti pure quei meridionali che telefonano a radio padania e si dicono d'accordo con la lega? Fanno schifo uguale.

Un'abruzzese magnanima.

Andrea Atzori-Telegiornalista di Oristano ha detto...

Ciao Daniele,
un grazie anche come cittadino di San Vero Milis- paese originario del pizzaiolo barbaramente assassinato ad Hannover- indignato per il comportamento di Radio Padania.
Ho rilanciato il tuo video
sul mio Blog http://andreaatzori.blogspot.com/2010/07/delirio-radiofonico-radio-padania.html
e con lo stesso la campagna per il ritiro del finanziamento pubblico a RADIO PADANIA.
Un abbraccio
Andrea

Anonimo ha detto...

Ho sangue solo per metà piemontese ma mi sento profondamente legato a questa regione che amo totalmente... e sapere che ha partorito gente come quell'essere subumano che ha fatto quella telefonata o Borghezio mi procura una tristezza immensa...

Hol ha detto...
Questo commento è stato eliminato dall'autore.
schiele.gm ha detto...

La gente parla con la pancia e non se ne vergogna più.

Anonimo ha detto...

Anche i leghisti si meritano di essere rapinati, assaltati e aggrediti nelle loro ville da albanesi e rumeni. Forza ragazzi! Fate piazza pulita!

Anonimo ha detto...

unità d'italia...cosa d'altri tempi..

Anonimo ha detto...

che verdi merde... o merde verdi.

Anonimo ha detto...

no problem, è solo un leghista a cui un meridionale ha trombato, ancora una volta, la moglie.

Anonimo ha detto...

Daniele Grillo ti Ha menzionato nel suo post di oggi...!! "sta rubando il tuo lavoro".
Dai ora mi aspetto un tuo post di protesta contro Grillo e il movimento 5 stelle AH AH AH AH AH
Fai vedere quanto sei pagliaccio AH AH AH AH AH AH AH.

Arcureo ha detto...

Ma se sto anonimo facesse vedere UNA CAZZO DI VOLTA quanto è uomo, FIRMANDOSI... ma sappiamo bene che certa gente ha le palle solo quando sono ben al sicuro dietro l'anonimato...

Anonimo ha detto...

Questo tanto perche' i leghisti sono di mentalita' aperta e non sono razzisti. E meno male! altrimenti che cosa farebbero???

Anonimo ha detto...

bravo Daniele, ottimo lavoro. Ti abbiamo taggato su www.youtg.net

Anonimo ha detto...

Che esistano dei 'leghisti' che hanno un razzismo così esacerbato e delirante verso altri italiani con cultura e storia molto più ricca ed aperta della loro, fa capire che lavorare nelle campagne, tra la nebbia, ed alla sera cenare con due litri di vino e tre chili di polenta, ha procurato loro spessi calli nelle mani, nello stomaco, ma anche nel cervello. Sembra di sentire ragionare sbuffando, dei buoi (cornuti?)con il giogo sulla schiena. Questi non possono sentirsi ne essere italiani.Per fortuna non sono tutti così. Che si facciano la loro bella Padania libera di sbuffare pensieri boveschi.

Anonimo ha detto...

Ma perchè tutte ste polemiche...io direi che il fatto è semplice. Quando un matrimonio finisce male i due si lasciano e si dividono i beni con l'aiuto di un giugice imparziale. Direi che l'Italia è un matrimonio andato male, siamo giunti alla resa dei conti e la cosa più giusta sarebbe separarci, ovviamente dopo che il nord abbia risarcito i danni morali e materiali del tradimento fatto così vediamo chi deve a chi...poi amici come prima.
Simona

Anonimo ha detto...

preciso che sono di Napoli ed ho tanti amici del nord che non hanno nulla a che fare con quella massa di delinquenti della lega, ma separarci potrebbe farci bene, soprattutto al Sud perchè avrebbe la possibilità di autogenstirsi finalmente e cmq sempre all'interno di un'europa che si spera dei popoli e non delle banche; infondo l'ha fatto anche il montenegro da poco con un plebiscito...ma dubito che il nord voglia davvero separarsi...e poi chi sfrutta? Simona

SIMONE ha detto...

Ma si, prendiamo tutti un fucile e facciamo una bella guerra , tanto una piu una meno non se ne accorgera nessuno. Oltretutto non abbiamo il petrolio, potremo anche scannarci tutti che non gliene fregherebbe niente a nessuno su questo pianeta.
FINIAMOLA DI DIRE MOSTRUOSE CAZZATE!!!!
Cerchiamo di combattere invece chi strumentalizza e fomenta l'odio per i propi sporchi interessi e a cui fa comodo tenere il paese diviso in due e la prima cosa di cui hanno bisogno è il "consenso" della gente.Ricordiamoci che da "destra" o da "sinistra" per i poveracci significa prenderla in culo solo da una direzione diversa.

Anonimo ha detto...

Come si puo' arrivare a dire cose del genere.io sono un TERRONE e sicuramente sono molto ma molto piu' civile dei leghisti.Ma questi animali devono capire che continuando cosi' alimentano l'odio nei loro confronti e prima o poi la bomba scoppiera' e credetmi LEGHISTI non esiste ninete e nessuno in questo paese che puo' fermarci......

Filippo ha detto...

cedere alla violenza e sistemare la questione con la lega una volta per tutte o utilizzare la ragione?
Questo è un bel problema.......

Anonimo ha detto...

io dico si alla divisione!!!! ma, nessuno e dico nessuno deve permettersi di entrare in italia dalla padania senza regolare permesso e senza passare la dogana! il permesso??? limitato!! a fanculo voi convinti leghisti del cazzo non abbiamo alcun bisogno di voi, siete la feccia d'italia!!! senza i migranti terroni voi al giorno d'oggi sareste stati solo un cazzo in culo

Alcyon ha detto...

Ho ascoltato tutta la registrazione e le frasi che dici tu non le ho sentite. Dovrebbero arrestarti, perché diffondi notizie false e soffi sul fuoco delle ostilità! Vergognati! E cresci!

Anonimo ha detto...

@Alcyon
allora mi sa che tu hai sentito un'altra registrazione......

Anonimo ha detto...

Daniele, io sono un collega e amico di Franco, l´ITALIANO che é stato barbaramente offeso ad Hannover, lavoravamo insieme.Erano delle brave persone, lavoratori onesti e quello squilibrato era malato e xenofobo oltretutto.Avete ucciso i miei amici per la seconda volta...e pensare che i loro corpi sono rientrati a casa, in patria per riposare in pace.Che Dio vi perdoni!!

Anonimo ha detto...

Una volta un mio collega leghista mi disse:"Lo sai perchè gli americani hanni negri e noi abbiamo i terroni? Perchè loro hanno scelto prima...".
D'altro canto in fatto di razzismo anche i meridionali non scherzano,soprattutto perchè sono i primi che votano partiti come la lega (al nord) o forza nuova (al sud) e danno addosso agli extracomunitari....
http://danielesensi.blogspot.com/2010/01/rivolta-dei-migranti-forum-di-radio.html
Il razzismo è un boomerang.

Anonimo ha detto...

...veramente l'acoltatore dell'ultima telefonata riconosce di essere già intervenuto diverse volte in trasmissione senza essere mai censurato.

Posta un commento

ARTICOLI CORRELATI
 
Twitter fan box