martedì 7 settembre 2010

Fare come dice la Lega

Penso che le sedi della Lega costituiscano "vere e proprie centrali di proselitismo e reclutamento per soggetti inclini all'estremismo e all'ortodossia", motivo per il quale invito le amministrazioni di centrosinistra a consentirne l'apertura di nuove solo previa consultazione referendaria dei cittadini. Nessun timore: tutt'al più qualche esponente del Carroccio potrebbe essere tentato di spiegare alla propria base quanto sia poco legittimo adoperarsi affinché la maggioranza possa decidere e disporre dei diritti di una minoranza.

1 COMMENTI:

Adele ha detto...

La legge è uguale per tutti, hai ragione Daniele . Altre sedi leghiste sarebbero del tutto inutili e superflue. La nascita di una nuova struttura di culto leghista credo debba trovare, ,esattamente come i luoghi di culto islamici, il consenso delle persone e dei cittadini che in quel territorio vivono e lavorano. E per territorio si intenda l'intero territorio nazionale. Se l'intenzione è quella di demolire anche l'art. 8 della Costituzione, l'accordo non può che essere il più ampio possibile , giacchè il patto fondamentale riguarda TUTTI i cittadini da nord a sud!
Basta con i covi leghisti fomentatori di razzismo e demolitori delle nostre norme costituzionali!

Posta un commento

ARTICOLI CORRELATI
 
Twitter fan box