martedì 28 dicembre 2010

Denunciata Radio Padania

Nonostante l'imbecillità di Youtube, due file audio di Radio Padania (questo e questo) sono approdati oggi alla Questura di Perugia. Per iniziativa di Arianna Ciccone, portavoce di Valigia blu, che sulla sua bacheca Facebook scrive:

non è attivismo, è senso civico - proprio il minimo sindacale. Siamo anestetizzati da anni e non reagiamo più davanti a niente...

Vi terrò aggiornati.

Update: qui il post della Ciccone. Qui Repubblica. E qui Varese News.

15 COMMENTI:

eL tiZ ha detto...

O.T.

dato che il posto è frequentato da diversi piemontesi mi permetto di segnalare questo interessante post di Giglioli
http://gilioli.blogautore.espresso.repubblica.it/2010/12/28/gli-intoccabili-dellindennita/#more-10387

è questo il populismo che mi piace e che vorrei la Lega cavalcasse.


tiz.

Matteo Prandone ha detto...

@ el tiZ: sono piemontese, e sarei felice di pagare emolumenti da nababbo ai consiglieri ed ai governatori regionali: purchè questi non facessero carne di porco, ad esempio, della sanità, degli ospedali, della cultura.
Come invece stanno puntualmente facendo.

Gioann Pòlli ha detto...

Certo che invece la giunta precedente, con la vicenda Soria/Grinzane Cavour, della cultura ha fatto caviale... E della sanità, con il suo buco di 360 milioni, tartufo. Quanto ai 22 milioni della parcella dell'architetto Fuksas, ha fatto briciole da mettere sotto il tappeto. Puntualmente, of course. Gioann Pòlli
ps: il fatto che i quattro assessori del Carroccio non si siano dimessi da consiglieri per evitare che al loro posto entrassero altri consiglieri raddoppiando le indennità da erogare, naturalmente non può fare notizia...

Piemunteis ha detto...

I legaioli sono appiccicati alle poltrone con l'attak, ecco spiegate le loro non-dimissioni.
Il "governatore" sarebbe una persona quasi civile se frequentasse un partito diverso anzichè fare il reggicoda di Porchezio.

Gioann Pòlli ha detto...

"Piemunteis", forse non mi sono spiegato: i quattro consiglieri nominati assessori non si sono dimessi dalla prima carica di consigliere, limitandosi a percepire l'indennità di consigliere e non anche quella di assessore, per evitare ad altri quattro leghisti di occuparne il posto e raddoppiare le spese a carico della Regione. Questo era stato annunciato in campagna elettorale e questo è mantenuto. Certo però che se i tuoi argomenti consistono nello storpiare i nomi degli esponenti politici che non ti piacciono, non si può allora pretendere che ne abbia di migliori e più documentati.

pieritalo ha detto...

occhio che ne sentiremo di proclami razzisti da qui alle prossime elezioni infatti porchezio mira a piazzare un sacco di suoi fedelissimi alle comunali per far pesare il loro successivo passaggio con i futuristi

Piemunteis ha detto...

Ben detto... sono talmente attaccati alla poltrona e alla visibilità che comporta da non riuscire a lasciare posto nemmeno ai loro camerati di partito.
Gente senza dignità.
Quanto a Porky ho il buongusto di non documentarmi oltre su un simile personaggio, lasciamo la cosa alle autorità competenti che sembra incominciano a muoversi.

daniele sensi ha detto...

@ Piemunteis e pieritalo,
possiamo chiamare ognuno col proprio nome, senza storpiature, eurodeputati della Lega compresi? Grazie.

Matteo Prandone ha detto...

@ Polli: avrei potuto dire le stesse cose di "quelli di prima", a riguardo degli emolumenti che anche loro si sono guardati bene dal ridurre.
Ma adesso governano "questi qua", e se permetti è su di essi che mi concentro un attimo. E non li scuso di certo se poi salta fuori che "quelli di prima" erano fatti della stessa pasta.

mozart2006 ha detto...

Purtroppo è tardi.Si doveva processare per alto tradimento chi predicava la secessione e si doveva mettere in prigione chi oltraggiava la bandiera con frasi volgari e denigratorie. Invece li abbiamo fatti Ministri, deputati, senatori. Abbiamo accettato i loro insulti, il loro razzismo, senza ribellarci. Abbiamo permesso loro d’inventarsi la Padania, un paese che non esiste, con uno psedudo parlamento padano, scuole padane,guardie padane, simboli padani. E’ stato concesso troppo. Oggi è troppo tardi per rimediare, si stanno espandendo. Sono un vero pericolo, ma molti continuano a sottovalutarli e li considerano semplicemente espressione di un folclorismo locale.
In Italia si vivono tempi simili al 1922 italiano, al 1933 tedesco, e la Lega, ben più pericolosa del fascismo berlusconiano, è l’equivalente del partito nazista hitleriano. Porto più avanti l’analogia: la Lega equivale alle SS, e finirà per far fuori le SA di Berlusconi. Per il seguito, vedi qualsiasi manuale scolastico.

Ol Bòrtol ha detto...

SECESSIONEEEEEEE !!!!!!!!!!!!!
SECESSIONEEEEEEE !!!!!!!!!!!!!
SECESSIONEEEEEEE !!!!!!!!!!!!!
SECESSIONEEEEEEE !!!!!!!!!!!!!
SECESSIONEEEEEEE !!!!!!!!!!!!!
SECESSIONEEEEEEE !!!!!!!!!!!!!
SECESSIONEEEEEEE !!!!!!!!!!!!!

Ol Bòrtol ha detto...

@mozart2006
Non ce la farete MAI a FERMERCI !!!!!


Fra poco l'italia non esisterà piu: ci sara' la PADANIA... LIBERA e INDIPENDENTE !!!!!!!!

BOSSI l'ha detto chiaro: SIAM PRONTI A LOTTARE !!!!

W LA PADANIA !
ABBIAMO VINTO !!!!!!

Matteo Prandone ha detto...

@ mozart: ma credi veramente che vogliano la secessione, questi?
Ma no, lo dicono perché così ol Bòrtol Bahì è contento e li vota, ma mica sono scemi, la coda alla vaccinara e i rigatoni co la pajata piacciono sempre più della polenta.
Insomma, la loro è un po' una secessione come quella predicata dalla SVP: roba per i gonzi che ci credono.

Anonimo ha detto...

@Mozart2000: non trovo giustificate tutte queste sue preoccupazioni, mi sembrano un po' fuori dalla realtà. Ciò che invece a me preoccupa è che grazie all'attuale status quo (centralismo e attuali statuti ordinari), con il lasciapassare di tutti i partiti nazionali che prendono voti in collegi meridionali ad alta % mafiosa, si sta trapiantando in tutto lo stivale italiano la mafia, con i concorsi pubblici, con la rappresentanza politica, con favoritismi personali, ecc. questo un po' m'allarma, anche perchè non vorei trovarmi italo-calabrese...

Cordiali saluti
Un cittadino Lombardo

eL tiZ ha detto...

@ Cittadino Lombardo:

potrebbe anche esser vero che la secessione possa portare ad eliminare questi mal costumi italiani,
ma da quanto possiamo vedere la Lega Nord non è il partito più adatto a far sparire questi usi,

il nepotismo che c'è all'interno del partito non ha paragoni con nessun altro partito italiano.
nel partito leganord è pieno di pregiudicati,
e poi guardate cosa ha fatto venir fuori Lusetti in Emilia Romagna.


saluti,

tiziano

Posta un commento

ARTICOLI CORRELATI
 
Twitter fan box