venerdì 25 marzo 2011

Angela Maraventano, Lega Nord: "Le proteste di Lampedusa non esistono, sono un'invenzione delle televisioni di sinistra"

"Tra gli immigrati sbarcati a Lampedusa ci sono persone che sanno cosa significa il mondo, persone istruite, che hanno studiato. Addirittura alcuni parlano italiano: dimostrazione che è in atto un progetto di conquista e colonizzazione del nostro Paese".



Giovedì sera. Mentre ad Annozero Sandro Ruotolo raccoglie il malcontento dei lampedusani per la pessima gestione da parte del governo dell'arrivo di qualche migliaio di cittadini nordafricani, Angela Maraventano, senatrice della Lega Nord e vicesindaco di Lampedusa, interviene su Radio Padania per mettere in guardia dall'opera di "disinformazione" operata dalle "televisioni di sinistra":
"Quelle che vengono sull'isola sono tutte televisioni di sinistra, come Annozero, i cui reporter lavorano 24 ore per andare a cercare con la candela 4 o 5 persone di sinistra da intervistare. Non intervistano le nostre persone, non intervistano persone come me che dicono la verità. E la verità è che coloro che si stanno ribellando non sono il popolo, ma solo un gruppetto di duecento persone di sinistra: il popolo di Lampedusa è a casa che aspetta le risposte del ministro Maroni".
Ma non è tutto. In virtù di evidenti indizi, Angela Maraventano e i due conduttori che la intervistano si dicono pure convinti che quella in atto sia una "immigrazione pilotata", con dietro "una regia, un progetto di conquista e colonizzazione" appoggiato "anche dalle nostre parti, a livello europeo": "La gente ha capito che c'è qualcosa che non va, ma le televisioni fanno vedere solo quel che vogliono perché sono gestite da persone che la pensano diversamente da noi". Gli evidenti indizi? Tra gli immigrati sbarcati a Lampedusa "ci sono persone che sanno cosa significa il mondo, persone istruite, che hanno studiato. Addirittura alcuni parlano italiano. Questa è la cosa più preoccupante".

Una minaccia davvero, per molti leghisti. I quali vengono severamente ammoniti: "Dinanzi a situazioni difficili che hanno dietro progetti mondialisti, è dovere morale non abbandonare la Lega e il nostro ministro Maroni".

25 COMMENTI:

miriam ha detto...

insomma le solite teorie sul complotto giudeo-massonico

Emanuele Secco ha detto...

si va be'... invasione, colonizzazione... oh ma, questi hanno studiato, sono istruiti, devono rimanere là. Infatti anche i nostri giovani stanno lasciando il paese... bah...

E.

Pier Angelo soorbole ha detto...

Personalmente meglio centomila volte essere colonizzato da loro che da Berlusconi!

valerio ha detto...

Aargh!
Un complotto demo-pluto-islamico-massonico contro l'Europa con la compiacenza dei cattocomunisti!

'Il cambio di secolo ha fatto male al "giudaico"; ormai logoro e passato di moda. Ha dovuto cedere il passo al ben più appariscente "islamico" ' fa notare Rosanna Cancellieri.

Gioann Pòlli ha detto...

No, nessun complotto pippo-pluto-paperinico. Semplicemente, l'epifania degli effetti della "dichiarazione di guerra" pronunciata dall'algerino Boumediene all'Onu nel 1974. Precisa come un proverbiale orologio svizzero. Se poi i poteri forti se ne fregano, anzi se ne avvantaggiano, il discorso è comunque un altro.
Gioann Pòlli

uomostufo ha detto...

3 coglioni che parlano alla radio e sicuramente non pagati a 1000 euro al mese come la stragrande maggioranza dei cittadini italiani, leghisti e non..

Naruto ha detto...

"Gioann" vergognati

ci mancava solo la nostalgia per l'OAS

leghisti peggio di FN

Anonimo ha detto...

cara maraventano qualche settimana fà eri a lampedusa ma non ti abbiamo vista neanche camminare per strada, perchè non hai la faccia per farlo.la popolazione sta male tutta, non solo in pochi come dici tu. il malessere non è chiuso solamente alla piccola cerchia di popolo che fa' parte del pensiero politico opposto al tuo.quella gente che sbarca a lampedusa lo vede da sola in che condizioni viene tenuta, non hanno bisogno dei programmi televisivi per rendersene conto.se volete sapere la verità voi della radio perchè non vi fate un giro a lampedusa e venite a guardare con i vostri occhi qual'è la situazione a casa nostra.questa povera gente dorme per strada fa' i bisogni per strada e non riesce a lavarsi. quando arrivano sono tutti bagnati e non hanno un cambio di vestiti asciutti, non hanno le coperte per ripararsi dal freddo.il popolo di lampedusa li stà aiutando regalando vestiti, cibo caldo e coperte.maraventano invece di parlare alla radio vieni a parlare al popolo lampedusano a casa tua. tutto questo sempre se ne hai ancora la faccia. per vostra informazione cari amici di radio padania la maraventano ormai a lampedusa, apparte pochi ruffiani, non la digerisce più nessuno, questa è la realtà dei fatti.
rimango anonimo perchè questo è il pensiero della stragrande maggioranza del popolo di lampedusa.

Anonimo ha detto...

E' vergognoso sentir dire certe cose da una lampedusana, la quale, forse ha dimenticato le proprie origini. Purtroppo sono una di quelle persone che ha votato Berlusconi e amareggiata e pentita mi tocca dire che quello che succede oggi sull'isola di Lampedusa è un bruttissima e crudele realtà. Tutto vero quando si parla di gente istruita e colta, ma, ciò non significa che la nostra isola deve continuare e condiscendere questa situazione. Sig.ra Maraventano, qual'è il disegno della Lega? Al nord non li vogliono che si fa? Li lasciamo tutti a Lampedusa? Quello che finora si sente nei TG o nelle varie trasmissioni rai è la pura verità di quello che ci sta accadendo, nessuno ci strumentalizza, siamo stanchi di vivere in questo modo,si parla tanto di diritti umanitari, e i nostri diritti dove stanno? Noi che siamo italiani, che paghiamo le tasse, qui c'è il rischio di un epidemia, abbiamo paura a mandare i nosrti figli a scuola. E' vita questa? Non siamo razzisti, li abbiamo accolti, sfamati e vestiti, ma su 5.000 abitanti 5.000 e più clandestini sono troppi. Una sola cosa chiedo alla Lega, venite in vacanza a Lampedusa solo per due giorni, offriamo noi, basta solo che vi fate un giro, per vedere le condizioni di apocalisse in cui si trova l'isola.

Anonimo ha detto...

vergognati di te stessa e non di noi lampedusani.....il popolo si ribella non la destra e la sinistra, ma dove sei? ma che ne sai? hai detto bene una sola cosa c'è qualcosa che non và ma non riguarda i clandestini ma la lega..

Damiano Mazza ha detto...

@Gioann Pòlli:

Per caso hai un riferimento al testo originale del discorso di Houari Boumédiène all'Assemblea delle Nazioni Unite nel 1974? Non riesco a trovare nulla sul web, a parte uno stralcio di video su YouTube che mi risulta un po' incomprensibile... (è in arabo non sottotitolato).

Te lo chiedo perché la quastione mi sembra controversa. A quanto mi risulta, il quel discorso Boumédiène sostenne la necessità di riformare l'economia mondiale perché gli interessi dei Paesi in via di sviluppo (colonie fino a qualche anno prima) fossero presi in considerazione alla pari di quelli dei Paesi sviluppati (colonizzatori fino a qualche anno prima). Nessuna fonte storica che ho potuto trovare sul web parla di "dichiarazioni di guerra" a chi che sia.

In rete però circola la seguente frase, che si dice provenire proprio da quel discorso:

"Un giorno milioni di uomini dell'emisfero meridionale andranno nell'emisfero settentrionale. E non ci andranno come amici. Perché ci andranno per conquistarlo. E lo conquisteranno con i loro figli. I ventri delle nostre donne ci daranno la vittoria".

Il problema è che la suddetta frase:
- si trova sempre estrapolata da ogni contesto, sempre identica (almeno in inglese);
- è l'unico presunto estratto di quel famoso discorso presente in rete ed appare sempre su siti la cui affidabilità è difficile da stabilire.

In effetti, a parte sui siti islamofobi che escono fuori quando si digita la frase in Google, la citazione è presente anche sulla versione inglese e italiana di Wikipedia (ma non su tutte le altre che sono "linguisticamente" in grado di controllare) senza nessun riferimento bibliografico. Proprio sulla pagina di discussione relativa alla versione inglese dell'articolo su Houari Boumédiène, c'è chi sospetta che in realtà quella frase lui non l'abbia mai pronunciata.

Ovviamente non mi interessa difendere l'ex-presidente algerino, vorrei solo arrivare a capirne di più sulla questione.

Damiano Mazza

PS: Del "mistero" riguardante questa fantomatica citazione si è occupato un annetto fa un blogger francese, senza arrivare a chiarire alcunché. Sembra ci sia una copia del testo integrale del discorso di Boumédiène, in francese, al Centro Culturale Algerino qui a Parigi. Tuttavia, pare non sia concesso in prestito... (Matières premières et développement. Discours prononcé le 1o avril 1974 par le président Houari Boumediène, Président du Conseil de la Révolution et du Gouvernement , devant l'Assemblée Générale de l'ONU réunie en session extraordinaire).

Damiano Mazza ha detto...

Sono nato a Roma, ho un dottorato di ricerca, il che probabilmente fa di me una "persona istruita". Da più di 8 anni vivo in Francia, dove attualmente lavoro presso il CNRS (Centro Nazionale della Ricerca Scientifica).

Come me, ne conosco a bizzeffe di ricercatori "emigrati" qui in Francia (e altrove nel mondo). Al CNRS, il "contingente italiano" è quello più numeroso (dopo gli autoctoni, ovviamente) ed è in costante crescita: figuarsi che, l'anno scorso, il 30% dei nuovi assunti non-francesi al CNRS era di nazionalità italiana.

Tuttavia, che il nostro trasferimento all'estero sia parte di un piano organizzato di colonizzazione del suolo francese da parte di noi "ritals" (come chiamano da queste parti chi è di origine italiana) non l'ho sentito dire neanche dagli esponenti più mentalmente chiusi del Front National.

Mi si perdoni se considero che "la cosa più preoccupante" non sia che a Lampedusa sbarchino tunisini istruiti, ma che su quell'isola (e nel resto d'Italia) c'è qualcuno che vota per quelli come Angela Maraventano...

Damiano Mazza

geronimo ha detto...

i prim coglioni sono proprio i lampedusani che hanno permesso che al governo vi fosse gente come lei. Se la meritano tutta.cretini.

Anonimo ha detto...

L'idea che simile testa vuota, goda dei nostri soldi per blaterare scempiaggini di tale portata fa ribrezzo! Dovrebbe cercare un buon medico, non guarirebbe di certo, ma potrebbe migliorare!!!
Ha capito solo che basta dare fiato alla bocca, altri media riprendono svariate idiozie che riesce a partorire.
Amhed

Anonimo ha detto...

Damiano, la filologia sull'intervento da me citato di Houari Boumédiène mi affascina non poco. Purtroppo le "tracce" in reta sono proprio quelle che hai citato tu, e non se ne trovano di più dirette. Ma ho il preciso ricordo personale (e chiaramente non è una prova, ma costituisce il motivo per cui ritengo di "fare mia" quella citazione) di averlo letto su un testo cartaceo - internet non c'era... - diciano circa un quarto di secolo fa, ai tempi in cui diedi l'esame di diritto internazionale. Mi pare di ricordare di averlo visto su una pubblicazione "terzomondista" dove veniva presentato non in chiave di spauracchio ma come dichiarazione di riscossa dei popoli colonizzati che un giorno si sarebbero rivalsi sui loro ex (fino a un certo punto) colonizzatori. Naturalmente ora più che mai sarà interessante andare a caccia di fonti "altre". Certo, se fossi un "complottista doc" avrei ben modo di denunciare il fatto chje sono diventate difficili da trovare... ;-) Gioann

Anonimo ha detto...

Questa gran persona che si dice signora, si trova al governo grazie ad una stra grande maggioranza di elettori dell' Emilia Romagna. La signora in questione ha dimenticato quella che era prima di diventare leghista, si è dimenticata quando si legava con le corde alle pale maccaniche per far si che non fosse costruito il centro di accoglienza? Mi fa rabbia quando dice:"il mio popolo è strumentalizzato da non più di 200 persone di sinistra", Angela fai pena, e fai bene a non parlare in pubblico, noi non siamo il tuo popolo, tu per noi non sei nessuno e una poltrona soddisfacente non ti da il diritto di definirci tuo popolo. Su 4.500 abitanti di Lampedusa, solo 10 sono tuoi ruffiani che leccano i tuoi piedi solo perchè sei senatrice, ma i soldi, cosa che tu aspiri solamente, non sono tutto. Noi lampedusani ti dispezziamo e anche quando non eri nessuno, nessuno ti considerava, non fare la colta, non lo sei mai stata e mai lo sarai,non sarai invitata alle trasmissioni solo perchè farai la figura di quella che sei, cioè nessuno, anzi è la lega a non mandarti perchè purtroppo per te sei limitata nel linguaggio e in primis nel cervello. Passati la mano al petto, non far finta di piangere davanti a dei minorenni clendestini, le tue sono lacrime di coccodrillo, cerca di essere un pò più umile e umana.

david ha detto...

La borghezizazione del fu Carroccio è da diversi anni un fatto compiuto.
Al razzismo verso gli arabi si è aggiunto quello contro gli ebrei, anche se non apertamente dichiarato.
Ovviamente per gli omini verdi il potere è "mondialista", è cattivo e puzza.
A parte quello che detengono loro, of course.

Anonimo ha detto...

Quello che dicono i Lampedusani, gente a me cara per la loro ospitalità dimostrata in due occasioni di vacanza, di questo personaggio chiamato Angela Maraventano è purtroppo vera.
La settimana scorsa era a Roma in riunione con Maroni, Frattini e rappresentanti governativi tunisini. Ho ascoltato per caso alcune conversazioni telefoniche dopo la riunione. Non conoscendola politicamente (ma la riconosco ora benissimo dalla sua voce particolare e dalle foto sul web) ho avuto l'impressione di una persona che mira solamente alla sua visibilità personale (non faceva altro che chiedere se era stata inquadrata bene dalle televisioni), al suo tornaconto ("Ora tutto questo mi ritornerà bene... mi capisci?") e con uno spirito di rivalsa verso quelli che a Lampedusa la osteggiano ("voglio proprio vedere cosa diranno ora quei quattro poveracci"). Inoltre ripeteva all'infinito "Quanto è bravo Maroni, quanto è bravo Frattini, come lavorano bene e intelligentemente". Poi sventolava e tesseva le lodi dell'accordo fatto che avrebbe "RIPULITO" Lampedusa in due giorni (ne sono passati già 3). L'accordo istituiva una nuova figura molto fantasiosa (in perfetto stile berlusconiano) quella del 'rimpatrio formativo': a tutti i rimpatriati si garantiva una formazione e lavoro in Tunisia!!! Di questo non ho trovato traccia nei comunicati ufficiali nè nelle notizie. Quello che è uscito fuori sono i rimpatri a 1700 euro ciascuno con fondi europei e comunque sempre soldi nostri!
Un abbraccio solidale a tutti i Lampedusani e a chi sta vivendo questo dramma da Roma... si da Roma ladrona! Lo è diventata veramente da quando questa gente del Nord, con la complicità di qualcuno del Sud appunto, ci hanno colonizzato e stanno derubandoci tutti a man bassa!

Anonimo ha detto...

GUARDATE UN PO' QUESTO VIDEO DOVE BERLUSCONI SI FA BELLO AD UNA TV TUNISINA:
"BERLUSCONI INVITA I TUNISINI A VENIRE IN ITALIA: CASA E LAVORO PER TUTTI "
http://www.youtube.com/watch?v=UkmsUUIuulc
Fatelo Girare!!!!

daniele sensi ha detto...

Uauh! non lo avevo mai visto quel video...

poq ha detto...

La frase attribuita a Boumedienne è un clamoroso FALSO diffuso dall'estrema destra neonazista militare francese dopo l'indipendenza algerina infatti la trovate citata su tutti i peggiori opuscoli antisemiti e razzisti che abbiamo consultato per la nostra inchiesta.

Chi diffonde certa robaccia o non ci sta con il cervello o è un nazi strafatto (che poi è lo stesso)

GIoann Pòlli ha detto...

@poq: anche il sito allafrica.com, che lo riporta, è un sito nazista e razzista? A me pare che lì venga riportato nello stesso contesto anticolonialista e "terzomondista" in cui, tigarantisco, l'avevo trovato citato io stesso molti, molti anni fa. Ma il "mistero" continua.
Gioann Pòlli

Anonimo ha detto...

a naso, sostenuta soltanto da ignoranza totale sull'argomento,la storia del discorso di Boumediene all'Onu nel 1974, sa moooolto di "cercasi complotto disperatamente"+ sono i nordafricani che colonizzano certo certo certo (hanno sto viziaccio di colonizzare popoli liberi per sfruttare le loro materie prime e non se lo vogliono togliere)...

Gioann Pòlli ha detto...

@Anonimo delle 14.02: se visto in un'ottica di "riscatto" delle ex colonie nei confronti degli ex colonizzatori, il discorso di Boumédiène citato ci sta tutto. Come ripeto: era in quel contesto che l'avevo letto per la prima volta. Certo, se poi si vuole sostenere che i cosiddetti "Paesi in via di sviluppo" abbiano il diritto di invadere e colonizzare a loro volta l'Occidente (lo stanno facendo a livello economico e finanziario già da un bel pezzo, se ancora non ce se ne è accorti), allora questa è una tesi che va ancora una volta direttamente nel senso del discorso citato. Dobbiamo farcene una ragione? E' da un pezzo che, nel mio piccolo, vado ripetendo che tutti i segnali mostrano che l'Occidente nel complesso è al tramonto. E quando una "civiltà" vecchia, stanca, senza valori che non siano quelli materiali tramonta, ce n'è sempre un'altra pronta a prenderne il posto. Contenti voi, contenti tutti. Gioann Pòlli

Anonimo ha detto...

chi ha detto che i primi cretini siamo noi lampedusani che abbiamo votato una come la maraventano do' il mio pieno appoggio. non hai detto niente di sbagliato.io penso che se lei non fosse in politica e lavorasse ancora con il ristorante il saraceno, di sua proprietà, in questo momento invece di dire minchiate sarebbe attaccata al porto insieme alle altre donne di lampedusa. quando una situazione va ad intaccare in modo così radicale la vita di una persona non esiste più la politica esiste l'unione tra la gente. l'estate è il periodo che noi lampedusani aspettiamo per lavorare e guadagnare qualcosa per poi soppravvivere anche d'inverno. questi soldi ci servono per tante cose come per esempio mantenere i figli all'università, andare a curarci. ci sono persone che soffrono di malattie gravi che passano dei mesi fuori lampedusa e devono pagare albergo o un affitto in più devono mangiare e tutto questo tempo non lavorano. chi fa le chiemio per esempio. la signora maraventano forse queste cose li ha già dimenticate. i medici a lampedusa stanno tre ore e poi ripartono,se l'aereo non ha ritardo,perchè se no anche meno.se fossero solo pochi individui di sinistra a fare la rivolta non capisco lei cosa ci fa come vice sindaco mi domando chi la votata dato che il popolo di lampedusa è tutto in rivolta come ha fatto a vincere..e poi il sindaco de rubeis era con noi al porto sarà di sinistra anche lui. allora lei si è presentata con una lista di sinistra ...bò!!! comunque l'intervista che la maraventano ha fatto in radio l'hanno fatta ascoltare in piazza ...che vergogna cara angela maraventano.dici che sono solo i programmi di un certo orientamento politico a dare voce a questa gente di sinistra che si ribella ..ma tu dove hai parlato? povera te. se esiste veramente una legge di causa effetto aspettati di pagare le conseguenze delle tue azioni. sei stata una vergogna per noi povera ignorante ti hanno annullato il cervello ma quei quattro pecorari, come chiami noi di lampedusa, sono i tuoi paesani e gira che ti rigira sempre li devi finire.tieniti stretti i tuoi quattro lecchini più tosto perchè ora come ora poche persone non ti sputerebbero in viso.questo è molto umiliante vuol dire che la strada che hai fatto ti ha portato al niente.

Posta un commento

ARTICOLI CORRELATI
 
Twitter fan box