domenica 1 maggio 2011

Venezia, assessore leghista alla sicurezza stradale: "Prendere a calci nelle palle chi aggredisce forze dell'ordine e banchetti della Lega"

"Io sono un grande amico della polizia stradale, con la quale la scorsa settimana ho promosso un incontro con duecento giovani delle scuole superiori in cui abbiamo detto con forza che non ci si deve rendere responsabili di atti di violenza, però è chiaro che quei ragazzi, una volta fermati, vanno anche presi a calci nelle palle": lo ha detto, su Radio Padania, l'assessore leghista alla sicurezza stradale della provincia di Venezia, Emanuele Prataviera, a proposito di quanti, militanti dei centri sociali e non, nelle scorse settimane si sono resi responsabili di aggressioni alle forze dell'ordine e a banchetti della Lega Nord.

Aggressioni le cui ragioni, sempre secondo Prataviera che è anche segretario provinciale della Lega Nord-Veneto Orientale, andrebbero comunque comprese:
"Dal mio punto di vista bisogna anche chiedersi il perché del verificarsi di questi episodi, e il perché è facile: ho tanti amici che quando vanno all'estero si vergognano di essere italiani, si vergognano del proprio paese, del proprio sistema politico, e iniziano ad arrabbiarsi col gruppo dirigente. Peccato non abbiano capito niente, perché è proprio il popolo leghista quello che, da trent'anni, vuole cambiare questo paese; quindi se devono andare a fare atti di violenza vadano pure a farli nei confronti di quei partiti che, di fatto, rappresentano la massoneria. Hanno sbagliato obiettivo, dal mio punto di vista".
Di seguito, un estratto della trasmissione.

6 COMMENTI:

Anonimo ha detto...

io capisco la solidarietà alle forze dell'ordine ma tanti bei calci nelle palle li darei a quelli di radio padania e sopratutto a tutti i leghisti

mozart2006 ha detto...

Oggi beatificano papa Wojtyla.
Atteso il discorso di Bossi sui Papi stranieri che rubano il lavoro ai Papi italiani.

Santiago ha detto...

Da notare tutti quei soliti richiami al "partito del fare" che dicono di essere. "il popolo leghista che vuole cambiare questo paese". Incoerenze su incoerenze, visto che di questo paese non si sentono parte, però lo vogliono cambiare e sono premurosi. Che schifo.

Anonimo ha detto...

La massoneria cosa c'entra?Ah già è il fantacomplottismo che garantisce un posto a quegli omini verdi che in una società normale non troverebbero nemmeno come posteggiatori abusivi!

Anonimo ha detto...

Ooh povere stelle, ma non li scocciava il buonismo di sinistra? Fa male il cattivismo sulla propria pelle eh? Viva i centri sociali e ai razzisti verdi auguriamo tutto quello che augurano a noi, il doppio.
GCD

uomostufo ha detto...

A me pare che i giovani leghisti siano i primi a prendere a calci nelle palle le forze dell'ordine. fermatene uno per capire che razza di bovari avete di fronte.

Posta un commento

ARTICOLI CORRELATI
 
Twitter fan box