venerdì 17 giugno 2011

E Radio Padania esibisce lo scalpo dei migranti


Radio Padania, tardo pomeriggio: alla famelica base leghista può finalmente essere mostrato lo scalpo dei migranti.

Nella voce del conduttore (ex insegnante di religione), che calca il tono sulle "espulsioni IMMEDIATE dei clandestini", tutta la vigliaccheria di un movimento -e di una coalizione di governo- che pur di rimandare il redde rationem finale coi propri elettori ed assicurarsi così il pienone su di un "sacro prato" ("bruciate i boschi sacri", ammoniva il Dio dell'Antico Testamento), ci dice, ancora una volta, di quanto, passato il berlusconimo, molto avremo da lavorare per archiviare, dalle nostre menti e dal nostro modo di guardare al mondo, anche il leghismo.

Nel frattempo, televisioni pubbliche e private agevolano la strada ai barbari, annunciando, per domenica prossima, una copertura che già sta facendo di Pontida un evento mediatico a cui nemmeno il più disilluso dei militanti leghisti potrebbe restare indifferente.

17 COMMENTI:

Malombra ha detto...

"110 processi"

Anche quelli della Lega ormai raccontano sempre le stesse barzellette.

Linea Gotica ha detto...

a pontida si deciderà il destino di berlusconi nel breve periodo. nel medio lungo è già segnato, la base della lega non vuole più stare con berlusconi

Anonimo ha detto...

alfredo lissoni è diventato leghista ? e da quando ?

rox ha detto...

L'indubbio successo legaiolo degli ultimi anni ha fatto "scoprire" legaioli un sacco di persone, anche gente di sinistra (vedi bologna).

Anonimo ha detto...

Bersani torna a corteggiare la Lega,il PDmenoL [ sono solo interessati ad una staffetta con Berlusconi,non sono alternativi a Silvio in niente e infatti sono i primi responsabili dello strapotere del centrodestra degli ultimi 20 anni.Praticamente sono la reincarnazione della DC..Alle politiche mi sa che votero per Vendola

david ha detto...

Vendola potrebbe essere una valida alternativa anche per quei leghisti che nel corso degli anni se ne sono andati disgustati dal movimento ex-antifascista della Lega. I vendoliani potrebbero iniziare un serio discorso sugli statuti speciali e sul federalismo (vero) e su tutto ciò che il Carroccio avrebbe potuto fare ma non ha fatto troppo occupato com'era a propagandare xenofobia e a fare leggi per parare il sedere a Silvio.

Anonimo ha detto...

pochissimi applausi e qualche fischio durante il discorso di bossi a pontida:triste siparietto per la fine di chi nel male è stato comunque un protagonista della vita politica degli ultimi 20 anni

rox ha detto...

A parte i soliti deliri su etnomagistratura padana e ministeri alla periferia di monza il dato storico è stato proprio l'evidenza dei fischi rivolti precisamente al Grande Capo..

david ha detto...

Anche io sono rimasto molto colpito dai fischi a Bossi, non l'avrei mai immaginato. Quel Lissoni mi pare sia un ufo"logo" che si vedeva in qualche tv locale, non mi meraviglio di ritrovarlo su radio padania. Il canto del cigno, anzi della trota.

Anonimo ha detto...

dove poveano finire sti poveretti con un capo simile e un ideologo così profondo....

http://www.youtube.com/watch?v=W4bN27B5-YA&feature=channel_video_title

Gioann Pòlli ha detto...

Scusate, ma quale Pontida avete visto? Fischi a Bossi? I fischi, copiosi, erano rivolti a certe immagini che Bossi evocava (tipo gli sprechi della politica, autoblu con autisti con la "quindicesima") eccetera. E - se avete avuto modo di osservare con un po' di occhio critico - Bossi ha iniziato a parlare di queste situazioni proprio per "testare" il pratone dopo che aveva iniziato ad acclamare "secessione, secessione", dando qui una netta sensazione di voler "incitare", e non "contestare". Nessuno - e questo è il dato politico "interno" che fa notizia ed è servito a molti per comprendere quale sia il reale atteggiamento della base dei militanti - ha messo in discussione il segretario federale. Da notare invece - e lo hanno fatto in pochi - l'acclamazione anche per Maroni ("Bobo, Bobo"). E da notare lo striscione di 25 metri "Maroni presidente del Consiglio", fronte palco, in fondo al pratone vicino alla strada. Se poi mi chiedete quale Pontida abbia visto io la risposta è semplice: ero esattamente di fianco al palco, con vista diretta pratone. Se avete visto Pontida in televisione (magari con il commento di Massimo Cacciari), scordatevela, e chiedete alle parecchie decine di migliaia che c'erano.
Gioann Pòlli

mozart2006 ha detto...

Io vorrei solo sapere perché si è data tanta importanza a questo “picnic sull’erba”; speciali dei TG, titoli sui quotidiani per giorni. Perché tanta visibilità a questi quattro ignoranti (sic. .. sono anche legislatori!!) rozzi, fascisti, razzisti? Possibile che un intero Paese debba sottostare alle "esternazioni" di questi quattro dementi che si credono i padroni della Nazione, ieri vista come qualcosa da disprezzare, rinnegare,distruggere, oggi da derubare e da predare?

GIacinto2000 ha detto...

giona poli sei un comico e di scarse qualita': un partito che ha costruito la sua identità sulla lotta alla burocrazia ora chiede di spostarne i simboli nel suo territorio. Per non parlare, poi, della battaglia in difesa delle Province. i dati sull’evasione Irpef – 17.4% al Nord, 9.6% al Sud – e quelli Caritas sul Pil prodotto dagli stranieri, 11%, smontando da un lato il mito dei meridionali ladri e arrufono, dall’altro della necessità degli immigrati per la sopravvivenza del nostro sistema economico. E se i dati non fossero sufficienti, basta il buon senso: la moglie di Bossi è siciliana; lo staff di Maroni è di Benevento; Rosy Mauro, vice Presidente del Senato e bossiana al 100%, è della provincia di Brindisi e soprattutto le aziende del Nord produttivo vivono grazie al lavoro di meridionali e stranieri.

Le tue favolette valle a raccontare davanti ad un piatto d polenta.

GIacinto2000 ha detto...

e senza parlare dei soldi che i tuoi eurodeputati si fottono a Brussels non facendo una mazza risultando i meno operosi fra gli europarlamentari.

PS2: siete un disco rotto.

Anonimo ha detto...

ma volete piantarla di sparare cazzate una dietro l'altra, se veramente volete fare politica volate più basso (ministeri a monza).

Anonimo ha detto...

Come sarebbe che Alfredo Lissoni non è leghista, ha lavorato anche per anni a Telepadania...

Anonimo ha detto...

Cari sinistri, fate solo pena ! PADANIA LIBERA !!!!!!!!!!!!!!!!

Posta un commento

ARTICOLI CORRELATI
 
Twitter fan box