lunedì 17 ottobre 2011

Daniela Santanché: "Gianfranco Fini arma la violenza" (ovvero: "Come diceva Job, i giovani devono avere fame")

Ok, la notizia sarebbe questa:

"Quella piazza va condannata a prescindere, per gli atti di violenza che ci sono stati, senza fare distinzioni tra buoni e cattivi. Sto per dire qualcosa di un po' grosso, ma Gianfranco Fini sta con quella piazza, combatte le battaglie sbagliate di quella piazza e arma la violenza alla stessa maniera". Lo ha dichiarato Daniela Santanché ai microfoni di Radio Padania, commentando gli scontri di Roma di sabato scorso.

Ciò che qui più ci interessa, però, è il passaggio successivo di quell'intervento:
"Anziché manifestare, i giovani vadano a lavorare, perché in piazza ci sono i figli dei borghesi che non hanno fame, mentre, come diceva Job [sic] di Apple, nella vita, per riuscire, bisogna avere fame".


9 COMMENTI:

Anonimo ha detto...

Pensa a te,che nonostante:non armi piu' nemmeno quello che pensi ti sia stato utile fino ad oggi. Sarebbe come parlare della "cloaca massima" !

albertog ha detto...

Che sia la prima insinuazione da parte di un esponente della maggioranza che a sostenere le violenze di piazza a Genova ha avuto davvero un ruolo anche lui?

Generazione Porchezio ha detto...

Proprio come la Sandadechè il belleriano per definizione non ha mai lavorato un giorno in vita sua.Al massimo l'ufologo.

Anonimo ha detto...

vogliamo l'albo degli ufologi!!!!

poq vares ha detto...

Questi difensori della legalità col a loro comoda vadano a vedersi le condanne di Borghezio e del neoconsigliere Massimiliano "Max" Bastoni di Milano per il fatti di ponte principessa clotilde a Torino..

poq vares ha detto...

Ah ma il genio che intervista la Santanchè come si chiama?

miriam ha detto...

pisapia ha stretto la mano a borghezio e a bastoni

si è lasciato coinvolgere in una piazzata organizzata fuori palazzo marino con la solita scusa di voler aiutare i cristiani egiziani

http://archiviostorico.corriere.it/2011/ottobre/18/Pisapia_Borghezio_insieme_presidio_degli_co_7_111018014.shtml

non mi si venga a dire che il sindaco deve essere aperto a tutti a gente come borghezio o bastoni non si stringe la mano nè si rivolge la parola

se fossi milanese chiederei conto della cosa a pisapia

sindaco.pisapia@comune.milano.it

lucia ha detto...

pisapia ci è o ci fà?

Anonimo ha detto...

Santanchè

Posta un commento

ARTICOLI CORRELATI
 
Twitter fan box