domenica 18 marzo 2012

Come disabilitare il reindirizzamento locale dei blog Blogger/Blogspot

Importante: questo post è stato aggiornato dopo la pubblicazione iniziale.

Per andare incontro alle legislazioni dei singoli Paesi, ovvero per far sì che il contenuto di un blog oscurato per violazione delle leggi locali resti visibile nel resto del mondo, Google ha da ieri introdotto anche in Italia il "country redirect" sulla propria piattaforma Blogger/Blogspot.

Questo significa che visitando, ad esempio, metilparaben.blogspot.com dall'Italia, verrete automaticamente reindirizzati verso metilparaben.blogspot.it; se state in Francia, invece, l'indirizzo cambierà in metilparaben.blogspot.fr. Per il lettore non cambia nulla, il reindirizzo è automatico; per i blogger sono solo rogne. Primi effetti dell'ultimo brillante colpo di genio di quelle teste di cocomero di Mountain View: pagerank (algoritmo creato dalla stessa Google che stabilisce quale posizione assegnare ad un determinato sito nei risultati di ricerca) azzerato; pulsanti sociali (numero delle condivisioni su Twitter, Facebook e Google Plus) azzerati; contenuti duplicati (ossia quei contenuti che sempre la stessa Google penalizza nel restituire i risultati di ricerca) moltiplicati in maniera esponenziale (la stessa pagina di un blog, infatti, verrà ad esistere in .it, .fr, .es e punto ogni altro paese del mondo dal quale verrà effettuato un accesso ad essa).

Io ho risolto così:


[Inizio vecchia procedura - in accesso da alcuni paesi esteri, il seguente codice mandava in loop il caricamento delle pagine; scorrere il post per prelevare quello nuovo]

Loggatevi nel pannello di controllo di Blogger e andate su Modifica HTML. Cercate questa stringa
</head>

e, subito prima, inserite questo codice
<script type="text/javascript">
if ((window.location.href.toString().indexOf('.com/'))=='-1')
{
window.location.href = window.location.href.toString().replace('.blogspot.it/','.blogspot.com/ncr/');
}
</script>

Il vostro blog [nomeblog].blogspot.com, che da ieri veniva reindirizzato a [nomeblog].blogspot.it, tornerà ad essere [nomeblog].blogspot.com. Ma, attenzione: la modifica vale solo dall'Italia; se volete che il vostro blog sia nuovamente .com anche per i lettori di altri paesi del mondo dovrete aggiungere, nel precedente codice, immediatamente prima del punto e virgola, questa stringa
.replace('.blogspot.[SUFFISSO]/','.blogspot.com/ncr/')

dove, al posto di [SUFFISSO] inserirete il dominio nazionale del relativo paese. Ad esempio, per applicare la modifica anche in accesso dalla Francia, il codice totale da inserire sarà questo:
<script type="text/javascript">
if ((window.location.href.toString().indexOf('.com/'))=='-1')
{
window.location.href = window.location.href.toString().replace('.blogspot.it/','.blogspot.com/ncr/').replace('.blogspot.fr/','.blogspot.com/ncr/');
}
</script>
[fine vecchia procedura]

Nuovo codice, aggiornato e testato:

Loggatevi nel pannello di controllo di Blogger e andate su Modifica HTML. Cercate questa stringa
</head>

e, subito prima, inserite questo codice
<script type="text/javascript">
if ((window.location.href.toString().indexOf('.it/'))>'1')
{
window.location.href = window.location.href.toString().replace('.blogspot.it/','.blogspot.com/ncr/');
}
</script>

Il vostro blog [nomeblog].blogspot.com, che da ieri veniva reindirizzato a [nomeblog].blogspot.it, tornerà ad essere [nomeblog].blogspot.com. Ma attenzione: la modifica vale solo dall'Italia; se volete che il vostro blog sia nuovamente .com anche per i lettori di altri paesi del mondo dovrete aggiungere, nel precedente codice, immediatamente dopo l'ultima parentesi graffa, quest'altra porzione
if ((window.location.href.toString().indexOf('.[SUFFISSO]/'))>'1')
{
window.location.href = window.location.href.toString().replace('.blogspot.[SUFFISSO]/','.blogspot.com/ncr/');
}

dove, al posto di [SUFFISSO], inserirete il suffisso nazionale Blogger del relativo paese. Ad esempio, per applicare la modifica anche in accesso dalla Francia, il codice totale da inserire sarà questo:
<script type="text/javascript">
if ((window.location.href.toString().indexOf('.it/'))>'1')
{
window.location.href = window.location.href.toString().replace('.blogspot.it/','.blogspot.com/ncr/');
}
if ((window.location.href.toString().indexOf('.fr/'))>'1')
{
window.location.href = window.location.href.toString().replace('.blogspot.fr/','.blogspot.com/ncr/');
}
</script>

(ps: per alcuni paesi, il suffisso Blogger è composito; ad esempio, quello spagnolo è ".com.es", quello inglese è ".co.uk")

Poi, forse, quelli di Google un giorno ci spiegheranno il senso di tutto 'sto smaronamento SEO, dal momento che, in lettura, l'indirizzo assoluto di un blog rimane comunque raggiungibile digitando "[nomeblog].blogspot.com/ncr" nella barra del browser, e i regimi, proprio perché sono autoritari, non sono scemi.

29 COMMENTI:

Massy Biagio ha detto...

l'intenzione di google è semplice: privacy, ma minore per tutti, nel senso che vogliono dare un nome a chi scrive - in pratica -
Ti ringrazio del suggerimento, molto utile a molti, ma poco per me...
Alla storia del contenuto moltiplicato nn avevo pensato.. giusto.
Credo che aggiusteranno la cosa quelli di blogger con quelche stringa di codice all'interno dei blog, io ho perso tutto il pagerank dei siti in italiano.. boh.. staremo a vedere

Alessandro Ronchi ha detto...

Sarebbe meglio abbandonare del tutto blogspot ed aprirsi un proprio dominio, per tornare ad essere proprietari dei propri contenuti.

Santiago ha detto...

Grande, grande e ancora grande
lo farò appena ho tempo

Cmq ha ragione alessandro solo che sono troppo pigro per farlo. Ma va fatto, abbandonare blogspot è qualcosa che penso da tempo.

Daniel Colm ha detto...

Io ho deciso di rimanere su Blogger da quando hanno inserito le Dynamic Views. Il punto è che le possibilità di personalizzazione si sono ridotte. Non so se con quel template si possa fare questo giochino. Non ho ancora provato perché alla prova dei fatti, non mi fa alcun redirect. Ho il mio dominio, ma funziona anche quello di default di blogspot e mi resta su .com.

Santiago ha detto...

l'ho provato, purtroppo mi manda il caricamento del blog in loop.
Carica, diventa .it e poi subito ricarica e diventa .com ma torna .it e .com

Ad libitum.

:/

daniele sensi ha detto...

@Santiago,
codice copiato correttamente? A me e nonleggerlo funziona

Santiago ha detto...

si ora ho ricontrollato. È veramente strano perché su Firefox mi capita questo loop interminabile, ma su chrome no. Inoltre inizio a pensare che ciò capiti solo a me, riesci ad entrare nel mio e in post qualunque?

daniele sensi ha detto...

@Santiago,
io visualizzo il tuo blog correttamente, e punto com. Dovrai svuotare cache e cookie di firefox.

Santiago ha detto...

@daniele
credo che siano i cookies, svuotando la cache continua a fare lo stesso. È veramente strano però se dici che tu lo vedi è un problema del mio browser. (resta da capire perché è successo ma farò delle prove. se trovo qualche anomalia ti avverto)
Grazie ancora

francesca ha detto...

Grazie,ho risolto anch'io grazie alle tue indicazioni.
Un saluto
Francesca

Metilparaben ha detto...

Grazie, Danie'. Questi fenomeni si inventano una cazzata al giorno. A me funziona alla grande.

Fioredicollina ha detto...

scusate la mia ignoranza in materia , ma sinceramente io non ho capito che devo fare? se lascio così com'è ora è peggio o devo fare la variazione suggerita?

grazie se qualche anima pia mi illumina....intanto la mia google friend connect è dal 2 marzo che è sparita.....

daniele sensi ha detto...

@Fioredicollina,
dipende da te e dal tuo blog, da quanto tempo è attivo, dal pagerank che aveva accumulato, dal numero di visite e dalla loro localizzazione....

mozart2006 ha detto...

Passate su Wordpress come me. Io mi trovo benissimo!

daniele sensi ha detto...

@Mozart,
wordpress.com non consente di mettere mano al codice, e io se non posso mettere mano al codice -che sia di un pc o di un template- mi sento castrato. Inoltre migrare adesso significherebbe perdere tutto il lavoro di "rete" fatto finora - tanto varrebbe stare su .blogspot.it

mozart2006 ha detto...

@Daniele,
Wordpress permette di importare da Blogger.
Comunque per tua informazione io dalla Germania vedo ancora adesso il tuo blog con indirizzo blogspot.de

daniele sensi ha detto...

@Mozart,
1) non importa il pagerank, però.
2) è perché devo ancora inserire il codice per i vari paesi; per ora ho inserito solo il redirect per l'Italia, che era il più importante.

ornella ha detto...

... ci sto mettendo tutta la mia buona volonta' e la mia minima conoscenza tecnologica... ma non riesco a muovermi di mezzo cm...

Arcureo ha detto...

C'è chi dice che questo reindirizzamento automatico a "punto ittì" sia una specie di grimaldello per permettere la censura di contenuti "sgraditi" (in pratica non si potrà più accampare la scusa di avere il sito ospitato all'estero, se passano leggi restrittive sulla libertà di pubblicazione di materiale in rete, qui in Italia)

http://andreainforma.blogspot.it/2012/03/i-blog-italiani-della-piattaforma.html?showComment=1332257196878

Cristian Buda ha detto...

Daniele innanzitutto mille grazie, sei stato preziosissimo!

Infatti sui miei blog in piattaforma blogspot ospito i Virgilio Banner che con questa geniale modifica erano saltati (ho perso 3 giorni di entrate prima di installare il tuo codice!), oltre ai problemi sui "Mi Piace", "+1" e compagnia bella. Tutto risolto con questo codice!

Ora però il problema mi si riflette su Google Analytics.

Infatti ora ho come principale sorgente il referral mioblog.blogspot.it, una vera cosa antipatica in quanto sto perdendo praticamente tutti i dati relativi alle keywords di accesso.
Ho provato ad aggiungere il profilo del sito ".it" associato al già esistente ".com" e ad inserire il codice analytics che accomuna più domini di secondo livello. Tuttavia il problema persiste.

Tu o qualcuno dei tuoi lettori ha qualche altra idea per risolvere il problema?

coscienza critica ha detto...

Ciao Daniele. Anche da noi si è manifestato il problema, e adesso comprendo meglio i tre server di google che quotidianamente passano anche 21 ore consecutive a spulciare tutti i post. Non ho ancora provato la tua soluzione, so che funzionerà, ma sono qui perché non ho capito una cosa: se voglio far apparire il .com anche negli altri Paesi del mondo, devo aggiungere tante 'stringhe suffisso' quanti Paesi ci sono nel mondo?
Ciao

daniele sensi ha detto...

@ coscienza critica,
no, ora è sufficiente inserire questo codice universale:

<script>
//<![CDATA[
(function(){
if( document.URL.match(/.blogspot.(com.../|../)/) ){
var URL = document.URL
URL = URL.replace(URL.match(/.blogspot.(com.../|../)/)[0],".blogspot.com/ncr/")
document.location = URL
}
if( document.URL.match(/.blogspot.(co.../|../)/) ){
var URL = document.URL
URL = URL.replace(URL.match(/.blogspot.(co.../|../)/)[0],".blogspot.com/ncr/")
document.location = URL
}
})()
//]]>
</script>

coscienza critica ha detto...

Caro Daniele, questo codice non funziona, forse perché l'ho copincollato così com'è. Dovrei forse modificarlo? Vedo dei puntini di sospensione che forse dovrebbero essere sostituiti da 'it' e 'com'. Sbaglio?

coscienza critica ha detto...

Forse il nuovo codice che mi hai suggerito sostituisce solo il 'codice suffisso', ed io ho installato questo senza però la prima porzione. Allora ho fatto così, e chiedo conferma:
1) ho inserito la prima parte di codice.
2) dopo l'ultima parentesi graffa ho inserito il codice nuovo 'universale'.

Ora il dominio è .com
Ho fatto tutto giusto? Grazie.

daniele sensi ha detto...

@ coscienza critica,
devi copiare solo questo secondo codice, senza aggiungere altro, così com'è.

Benedetta (Daddy's neatness) ha detto...

Ciao, grazie mille per il tuo consiglio, ho provato e funziona, nel senso che ho ripristinato il PR iniziale. Ma ho un problema, non riesco a vedere più i lettori e alcuni oggetti della pagina. Da cosa può dipendere?

Anonimo ha detto...

non funziona!!!!!! perfavore aiutatemi please paleseeeeee

Alla Ricerca del Lavoro Perduto ha detto...

Grazie, almeno per l'Italia ho sistemato, sei stato molto utile!

Blog di Valentino ha detto...

MICHELE

Posta un commento

ARTICOLI CORRELATI
 
Twitter fan box