venerdì 13 febbraio 2009

Luca Talice (Lega Nord) contro i radicali: "In carcere la polizia deve picchiare gli stupratori"

video

clicca per ascoltare un estratto della trasmissione


Radio Padania. A parlare è Luca Talice, capogruppo della Lega Nord al consiglio comunale di Seregno (Milano). Il riferimento è ai due parlamentari radicali (Bernardini e D’Elia) che, un paio di settimane fa, si sono recati in visita ispettiva al carcere di Rebibbia a seguito della segnalazione di maltrattamenti subiti dai sei cittadini rumeni responsabili dello “stupro di Guidonia”.

A nessuno stanno simpatici gli stupratori. Ma, grazie al cielo, viviamo in uno stato di diritto. E in uno stato di diritto pure agli stupratori spettano le garanzie costituzionali di giustizia e di legalità. Le parole di Luca Talice suonano dunque particolarmente gravi (“la polizia ha fatto bene se gli ha dato un po’ di botte”, “fossi stato parlamentare io, sarei andato a trovarli per piantargli un calcio in faccia”…).

Dall’argomentare del compiaciuto leghista, emerge inoltre un “bizzarro” concetto di rappresentanza politica: i parlamentari italiani, essendo eletti dai cittadini italiani, non dovrebbero curarsi di chi cittadino italiano non è (“pensa che razza di parlamentari abbiamo, che dovrebbero rappresentare gli italiani ed invece sono andati a trovare questi rumeni, e non per sputargli in faccia”); mentre il senso comune, l’umore popolare, dovrebbe essere interpretato senza alcun filtro, poiché a dare schiaffi e calci ai delinquenti “magari i benpensanti ti vengono contro, ma la gente normale ti accoglie come un eroe”.

Update (10.1.2011): Luca Talice è stato denunciato per violenza sessuale.

19 COMMENTI:

La Mente Persa ha detto...

Prima di ascoltare questa registrazione avevo un'altra concezione dei leghisti. Credevo parlassero con in testa una sorta di "canovaccio", inventato dai loro capi per far presa sull'elettorato.

Ora so, i leghisti sono convinti di ciò che dicono. Da un lato, mi sento meglio, quasi più intelligente...
Dall'altro lato, sento una sorta di nausea salirmi dallo stomaco.

Se tu non avessi simpatie di sinistra, ti potrebbero santificare per l'ascolto di RadioP.
gio

chiara ha detto...

"occhio per occhio, dente per dente" ... i leghisti sono veramente avanti...viva la lega nord ... viva la padania ... viva viva ...ahhhhhhhhh

Gabriele Porri ha detto...
Questo commento è stato eliminato dall'autore.
Gabriele Porri ha detto...

ovviamente l'ex sindaco LEGHISTA di rovato

daniele sensi ha detto...

@ Gabriele, evitiamo gli insulti, te ne prego

@ La Mente Persa,
ad ascoltare Radio P. talvolta, più che la nausea, è il senso di frustrazione -con conseguente semi esaurimento nervoso- a prevalere

Gabriele Porri ha detto...

lo ripeto senza insulto, autocensurandomi (così l'insulto non c'è ma loro sanno che li ho insultati)

ovviamente se gli chiedi dell'ex sindaco di rovato che ha preso 6 anni per avere violentato una prostituta rumena, lo difendono... e poi si offendono se gli dai dei trogloditi, lo sono loro e quelli che li votano.

difesa dello stato di diritto non significa buonismo o ipocrisia, "cari" leghisti

Gabriele Porri ha detto...

(perché trogloditi va bene, vero? ahahahah)

amatamari ha detto...

Hanno creato un clima di tensione: i nostri nemici sono gli altri, tutti gli altri, dagli extracomunitari ai dipendenti pubblici, da roma ladrona ai sindacati, è tutta una guerra, i militari vengono spediti per la monnezza, le leghe possono girare armate, ed è necessario mantenere alta la voce, spararle sempre più grosse, delegittimare lo stato di diritto.

Anonimo ha detto...

se RPL nn ti piace basta che nn la ascolti

Punzy ha detto...

Chissà se i leghisti si rendono conto della straordinaria somiglianze delle loro idee con quelle degli integralisti islamici..

daniele sensi ha detto...

Ben detto Punzy.

FratelMaghetto ha detto...

Per il signor Anonimo...Il problema non è che "Se non ti piace RPL non la ascolti".
Il problema è che la comunicazione di RPL è fuori dalla legge. Però sicuramente nessuno si permette di fare una bella denuncia. Hanno denunciato il Capo dello Stato, che ha fatto solo il suo lavoro, seguendo per legge i libri mastri per il caso Eluana, ma RPL non viene denunciata. Il vero problema è questo. Ma questo fa capo alla profonda ignoranza degli Italiani che "non sanno", come non sa l'anonimo che dice " se non ti piace RPL non la ascolti". E' solo una persona che ignora. E se conosce l'italiano sa che "ignorare" vuol dire "non sapere". E chi non sa è meglio che se ne stia a casa e non in Parlamento.
Grazie Daniele per la tua opera in nome della Democrazia e della Libertà. Speriamo che la Rete rimanga Libera nel nome dellla Democrazia e non all'insegna del Pensiero Unico!
FratelMaghetto

Rigitans' ha detto...

io inizio ad aver timore di quel che sta accadendo in italia. un paio di volte ho pensato se non fosse ilc aso di ragionare un eventuale vita fuori dall italia, tanto per dire. spero solo sia una parentesi, una brutta parentesi questo periodo, attendendo di leggere sui libri di storia quando sarò vecchio dicendo "mi ricordo di quel briccone di berlusconi"...

daniele sensi ha detto...

Rigitan's,
su quale periodo stiamo vivendo in Italia in qualche modo dicono qualcosa anche -scusatene se ne parlo, so che è una volgarità- gli annunci adsense di Google di questa pagina. Sono annunci contestuali, quindi visualizzano inserzionisti a tema con l'argomento del post. Beh, a me a fianco delle dichiarazioni rilasciate su radio "padania" compaiono due bei banneroni sui Gladiatori...

meggy ha detto...

"i parlamentari italiani, essendo eletti dai cittadini italiani, non dovrebbero curarsi di chi cittadino italiano non è "...
Certo è questo a cui aspirano i leghisti far diventare gli stranieri solo degli schiavi da usare nelle loro industrie...poi parlano di integrazione.A loro sta bene che gli immigrati non siano integrati così non possono reclamare i propri diritti.E' assurdo che gli stranieri in Italia non abbiano rappresentanza parlamentare....Ciao Meggy

Roberto ha detto...

Santo cielo, la Lega è veramente imbarazzante. Ed è imbarazzante sapere che certi personaggi li abbiamo solo in Italia.

Rigitans' ha detto...

la lega sta avendo un involuzione impressionante, ormai lo stato di diritto è un'opinione per loro...tra un po' riproporranno lo stato feudale!

comunque sia noi blogger civili e democratici dobbiamo difendere lo stato di diritto, anche per quegli schifi di stupratori, perchè è giusto così.

e la cosa piu' improtante è capire che è gente malata e non semplici criminali, e bisogna lavorare per estirpare queste malattie psichiche.

Anonimo ha detto...

(ANSA) - MILANO - L'assessore alla sicurezza della Provincia di Monza, Luca Talice, e' stato denunciato per violenza sessuale da due giovani militanti del Carroccio. Sui presunti abusi indaga la procura di Monza, che ha aperto un fascicolo. I due giovani, un ragazzo e una ragazza, hanno presentato una denuncia per abusi che avrebbero subito per anni nei locali del comune di Seregno, dove Talice e' consigliere comunale della Lega Nord. Talice si dice assolutamente innocente e 'stupito' della notizia.

luca ha detto...

Diciamo subito che le persone degne di questo nome pensano che il figuro sia semplicemente un nazifascista punto. La storia è fatta di ricorsi storici e noi abbiamo vigilato poco, troppo poco.

Arriveremo ad una resa dei conti?, certamente si di che tipo saranno dipenderà da tante cose a cominciare dalla tenuta del sistema economico. Il futuro di questo Paese lo stanno decidendo delle persone con gli occhi a mandorla (spietati ma coltissimi!) non certo degli analfabeti che per contare fino a venti devono togliersi le scarpe. Questi rubano lo stipendio (e non solo) e ci avvicinano alla fine.

Che poi la loro gente creda eroi questi primati antropomorfi, e sono certo che molti al nord (ma non solo!) ne sono convinti, dimostra solo quanto fondo sia il basso impero in cui viviamo.

Posta un commento

ARTICOLI CORRELATI
 
Twitter fan box