giovedì 22 ottobre 2009

Primarie Pd, Radio Padania sostiene Bersani: "Veniva a mangiare e a bere alle nostre feste"

Che Pierlugi Bersani tenda ad apparire piuttosto (troppo) moderato nei confronti della Lega, già lo sapevamo. Che addirittura arrivi ad ipotizzare, con la Lega, futuri accordi ed alleanze (qualora il Carroccio dovesse ripulirsi, per incanto, da certa retorica e da certi proponimenti), già sapevamo –ahinoi- anche questo (vista da sinistra, una Lega passata per l’Arno potrebbe al massimo ambire ad una piena legittimità politica, continuando, però, a rappresentare un’opposta visione del mondo, da contestare nei suoi stessi fondamenti). Ma che Pierluigi Bersani sia in passato andato "a mangiare e a bere" ad alcune feste della Lega Nord, ecco, questo è davvero troppo:


(clicca per ascoltare un estratto di Radio Padania)

Chissà chi era il comiziante di turno mentre il Nostro banchettava con le gagliarde camicie verdi: Borghezio, che inveiva contro le "palandrane islamiche del cazzo"? O forse Gentilini, che chiamava tutti a raccolta per andare a distruggere le moschee? Oppure Matteo Salvini, che più sottilmente dissertava su come sia "più facile scacciare i topi che non i rom"?

Il Partito democratico ha bisogno di saper dire di no alla Lega in maniera netta, senza se e senza ma. Il Partito democratico non ha bisogno di Pierluigi Bersani segretario.

Daniele Sensi

22 COMMENTI:

Myoho...parole in liberta' ha detto...

Non è un caso che non sia stato fatto il nome di Marino. Credo che abbiano paura di Marino sia le vecchie logiche all'interno del PD, sia all'esterno del PD.

Padanina ha detto...

3 aspiranti segretari PD tutti del nord.. bella rivoluzione politica sotto i nostri occhi. da destra a sinistra. meglio così, da leghista io spero Bersani, mi sembra più sincero e se vorrà fare il federalismo sarà un nostro grande alleato in parlamento. franceschini è stato sempre contrario a tutto. marino onestamente non ha i numeri per essere preso in considerazione, anche se non mi dispiace.

W LA LEGA comunque.

"Arturo" ha detto...

Votate Marino

Anonimo ha detto...

Pierluigi Bersani va alla festa della Lega, a Malpensa Fiere. Non solo: la Padania gli concede un' ampia intervista dal titolo «Le feste popolari portano voti, le tv no», là dove il dirigente diessino, pur ribadendo posizioni ideologiche diverse, fa non pochi complimenti al Carroccio. Si va dalla capacità della Lega di «stare in mezzo alla gente», al pari della Quercia, al fatto che «parla un linguaggio semplice e chiaro», fino a quella che può apparire come un' apertura politica, quasi un ritorno alle avance di dieci anni fa, quando il partito di Umberto Bossi faceva dell' indipendenza la sua bandiera: «Una sconfitta del Cavaliere può far riprendere alla Lega quell' autonomia politica con cui noi dovremo eventualmente confrontarci in maniera costruttiva».
Era l'anno 2006, Bersani è persona concreta e del Nord. Insieme a lui, ai chiamparino e ad altri buoni sia da una parte che dall'altra, dovremmo creare il "Blocco Padano" auspicato già anni fa da Bossi. Del resto la politica si sta sempre più spostando sull'asse Nord/Sud e non destra/sinistra (vedi clientelismi meridionali che non hanno confini di partito e buone amministrazioni del Nord per cui si può dire la stessa cosa).
Amico Padano

Italopolis ha detto...

Mi sa che c'è un pò di movimento 'sotto-sotto' in questo periodo. Messagi di Tremonti, Bersani... Chi sa quanto ci costerà questa trattativa leghista a 360° ... vV

loris ha detto...

trovo questo post più uno spot elettorale che non una critica (..e cavolo quanta ne necessiterebbe) al PD. C'è chi ha mangiato insieme a Bossi crostate e scatolette di tonno ed il problema non è mai stato perchè c'hanno mangiato insieme. Meglio misurarsi sia col PD che con i candidati segretari su programmi e progettualità della società che non su happening vari.

daniele sensi ha detto...

Loris,
che un rappresentante del Pd partecipi a feste della Lega io lo considero un problema politico, altro che spot.

loris ha detto...

...Forse non ci capiamo, credo che sia assai più grave dal punto di vista politico un Fini che viene applaudito alla festa del PD a Genova e che commenta la sentenza Europea sulla assoluzione di Placanica per l'uccisione di Carlo Giuliani omettendo naturalmente alcune cose.
A me non interessa tifare per uno dei tre, in quanto quel partito ormai non rappresenta altro che una lobby per la eventuale gestione del potere.
Se poi il tuo post era interessato ad un candidato piuttosto che ad un altro allora mi scuso per il commento e lo riconfermo in toto perchè il problema continuerà ad essere il partito e non il suo segretario.

Anonimo ha detto...

Consideralo pure un problema politico danié, cambia poco.
Anche io considero un problema una persona che passa la sua esistenza davanti al PC ad ascoltare Rpl in cerca di qualche frasettina, magari di ascoltatori, da mettere sul blog; solo che li il problema non è polico, ma mentale.

Ah.. solo un appunto.
Non è che noi della Lega possiam ambire ad una piena "legittimità politica", noi siamo gia pienamente legittimi, e lo siamo perchè siamo legittimati dal POPOLO.

Non sei tu, non son i radicali del niente virgola zero % e non è nemmeno il PD che può dare patenti di legittimità politica, solo il voto.
E voi ne continuate a perdere.

M

Anonimo ha detto...

Io invece sostengo che chi sceglie come suo rappresentante in Europa un gaglioffo come Borghezio ha un problema mentale, e grosso.

Rigitans' ha detto...

se marino fosse in grado di gestire questo pd direi di appoggiare lui.

ma sinceramente franceschini è l'ultimo da appoggiare, nonostante i lati negativi di bersani, perchè il vice di veltroni e segretario del pd per un po' di tempo temo porti avanti un progetto cinico e più mediatico che di sostanza.

comunque non voto pd e sta agli elettori decidere chi sia il migliore in questo momento. però serviva un dibattito serio ma composto, invece ho visto gente scannarsi in tv come fossero avversari.

Adele ha detto...

Mi associo all'appello di Arturo:
VOTATE MARINO!
A proposito, qualcuno saprebbe dirmi: a Torino si vota solo al Palazzo di Città, o vi sono altri seggi?

daniele sensi ha detto...

Adele,
per sapere dove votare devi inserire il numero della tua sezione (quello della carta elettorale) in questa pagina:
http://www.partitodemocratico.it/gw/producer/producer.aspx?t=/servizi/primarie09/ricercaseggi.htm

lefteca ha detto...

La chiave di lettura è condivisibile, con Franceschini (che non è Veltroni, ma continua sulla sua linea) si perde.

Io sostengo la candidatura di Pier Luigi Bersani affinchè il Pd da principale partito d’opposizione diventi in futuro principale partito di Governo.

lefteca ha detto...

Mi dispiace dare un dispiacere alla sig.ra Padanina ma Marino è di origini Siciliane, precisamente di Acireale.

Fosforo e cervello ha detto...

AAAnvediiiii ecco MArinoooooo....
...la sagr c'è dell'UVAAAAAAA
----
Un tocco per sdramamtizzare.

adele ha detto...

Grazie Daniele!

matt ha detto...

Ha vinto Bersani.
Sensi hai perso :-D

Riccardo ha detto...

Secondo me ci andava a cantare...
http://riciardengo.blogspot.com/2009/10/samuele-bersani-leadere-del-pd-chicco-e.html

Anonimo ha detto...

Bersani è più centralista di andreotti e ciarrapico messi insieme. Va bene:ha vinto il migliore,ma per la Lega Bersani non mi sembra uomo adatto al dialogo.

Monferratese foresto

Padanina ha detto...

2 su 3 è già una grande rivoluzione!

ad ogni modo ha vinto Bersani. se sarà capace di scrollarsi di dosso gli attaccabrighe sarà meglio con lui fare il federalismo fiscale, senza polemiche inutili ogni giorno. spero che non si faccia trascinare dagli idioti che non vedono nulla se non berlusconi.

Irene Roe ha detto...

Meno male che sono tesserata al partito comunista.

Posta un commento

ARTICOLI CORRELATI
 
Twitter fan box