domenica 13 febbraio 2011

"Un ministro razzista di estrema destra"

"Il popolo tunisino rifiuta il dispiegamento di soldati stranieri sul proprio territorio. Deploro quindi le dichiarazioni di Roberto Maroni, dichiarazioni che tuttavia non mi sorprendono, poiché provengono da un ministro che appartiene ad un partito razzista di estrema destra".
Taïeb Baccouche, portavoce del governo
di transizione tunisino, a proposito del ministro
dell'Interno Roberto Maroni.


ps. Sempre Taïeb Baccouche si chiede, sarcastico, come pensano "le forze italiane, che non riescono a difendere i 62 km di costa di Lampedusa, di poter sorvegliare i mille e passa chilometri delle coste tunisine".

7 COMMENTI:

Cesare ha detto...

Lezioni dalla Tunisia...

Padanus ha detto...

Vogliamo ricordare al sig.Baccouche in che modo il governo di sinistra di Zapatero ha affrontato il problema dell'immigrazione ?

Io Leggo Solo Feltri ha detto...

Il nuovo ministro islamico pensi piuttosto a riprendersi tutti i delinquenti del suo Paese, invece di darci improbabili lezioni!

Quando non c'era un ministro di estrema destra razzista i tunisini arrivavano a Lampedusa con in tasca già la cartina del posto dove avrebbero spacciato, chiamavano con il satellitare le nostre navi della Marina come fossero un taxi, si facevano una bella mangiata e dormita gratis e poi via liberi come l'aria impuniti a delinquere per la gioia di Ferrero e dei Comunisti!

http://tinyurl.com/64ea27d

eL tiZ ha detto...

il prestigio del nostro Paese all'estero cresce sempre di più.

bene.





tiz.

deciso00 ha detto...

Daniele cosa ne pensi dell'intervista a "La PAdania" di oggi di Bersani?
Quattro punti principali:
1- la Lega non è razzista (ciumbia che passo in avanti..)
2 - nell'arco parlamentare ci sono solo due partiti autonomisti, la Lega e il PD (????)
3 - La Padania non è un Popolo, ma una sinergia organizzativa, chiamatela Nord chiamatela Padania come volete (!!!!)
4 - La Lega è un partito popolare come il PD (???) e non populista come l Pdl. Alla Lega sono andati molti voti di gente che votava a sinistra (ma davvero??) ma quei voti non sono andati in altre direzioni.. (ancora con la storia della Lega costola della sinistra??)
Ps: Fanti, primo pres. della regione Emilia Romagna (1975, PCI) fu il primo a parlare di Regione MacroPadana. Quello era un partito di sinistra serio!!

Saluti Padani
Amico Padano

ascaro ha detto...

Ciao amico padano ;-)
Dico la mia sui 4 punti con ordine.
1)Innanzitutto i timori di una immigrazione di criminali dalla Tunisia e Libia sono del tutto condivisibili: questi Paesi, in primis la Tunisia hanno liberato le carceri e tutt'ora esercito e polizia sono alla ricerca di almeno 3mila criminali armati che vagano per Tunisi e d'intorni.
La gente onesta non è affatto interessata a sbarcare in Italia ( e a far che cosa qui poi?), al contrario, sono proprio i criminali che hanno tutto l'interesse ad andarsene dal proprio paese visto che pure la stessa gente dà loro la caccia.
Ho amici tunisini che risiedono a Tunisi, ed una sorella che studia a Tunisi da anni, sento notizie fresche tutti i giorni. A detta loro molti di quelli che sbarcano manco sono tunisini, sono libici liberati appositamente dalle autorità libiche nell'intento di creare disordini nella transizione civile Tunisina.(Pare che la moglie di Ben Ali se la intenda e sia protetta con uno dei figli del Colonnello). Inoltre, rari tunisini parlano l'inglese, e quelli che lo parlano hanno un marcato accento francese. I libici semmai parlano inglese, senza alcun accento francese.
2)Che il PD sia autonomista, dipende quale branca del PD si sta considerando. Da cittadino veneto riconosco in alcuni esponenti del PD veneti un forte sentimento federalista (che io approvo in pieno), ma non riescono ad aver presa tra la gente a causa della mancanza di forti basi identitarie, di capacità di dialogo e di pragmatismo.
3)Io voto Lega da anni ormai, ma non mi sento razzista,se la voto è per una speranza ( e tale rimarrà a lungo) di serio federalismo in tutta la Penisola che responsabilizzi ogni amministrazione locale. Benvenuta quindi un'apertura di Bersani al federalismo, potrebbe essere lui la persona giusta per raggiungere questo dovuto obiettivo,l'On. Bersani negli anni 90 scrisse dei saggi sul federalismo su cui ho studiato per un esame all'università.Bersani è un politico a mio avviso serio e preparato, con spiccata conoscenza degli autonomismi locali.
3)La Padania è un concetto che per me delinea un "comportamento" basato su lavoro e sacrificio.E' semplicemente una mentalità attiva che può essere condivisa da nord a sud.Non mi fossilizzo sull'analizzare se esista o meno una radice storica, non mi interessa.(Sicuramente per il Triveneto vi è una forte influenza della Cultura Veneziana e dell'Impero Austroungarico successivamente).
4)La Lega ha saputo catalizzare il malcontento di molti lavoratori dimostrandosi sempre attiva e presente tra la gente.Molti ex elettori di sinistra l'hanno votata in quanto si sono accorti che la sinistra italiana preferiva vivere tra i salotti e le iperbole filosofiche anziché pensare ai problemi concreti che stanno più a cuore al cittadino comune.
Mi considererò soddisfatto quando disporremo anche noi della stessa autonomia delle Reg. a statuto speciale, a mio avviso un concetto superato privo di senso nei nostri anni. Diamo autonomia a tutti, senza distinzioni, vedrete che anche gli amministratori indolenti saranno obbligati a camminare con le proprie gambe.
L'assistenzialismo spregiudicato è stato la rovina del nostro Paese e per questo deve essere sradicato una volta per tutte.
Cari Saluti

ascaro ha detto...

In rif. al mio intervento, chiedo venia per la ripetizione del n°3.

Posta un commento

ARTICOLI CORRELATI
 
Twitter fan box