sabato 24 dicembre 2011

Buon Natale


211 COMMENTI:

«Meno recenti   ‹Vecchi   201 – 211 di 211   Nuovi›   Più recenti»
irish sound ha detto...

@gian
Lo spettacolo di ieri a Varese era davvero surreale:Bossi,Calderoli e Maroni sullo stesso palco fra le urla dei presenti che inveivano contro il famoso Reguzzoni. Incomincio a sospettare che questo Reguzzoni non sia così male se si ritrova nel mirino di cotanti personaggi.

Anonimo ha detto...

CHIUDERE SITI E BLOG CHE PRATICANO INGIURIA, CALUNNIA E DIFFAMAZIONE, REATI PREVISTI DAGLI ARTICOLI 594, 368 E 595 DEL C.P.P. (PENE PREVISTE DA SEI MESI FINO A SEI ANNI DI RECLUSIONE E MULTE DA 516,46 € A 1032,91 €)

Anonimo ha detto...

CHIUDERE SITI E BLOG CHE PRATICANO INGIURIA, CALUNNIA E DIFFAMAZIONE, REATI PREVISTI DAGLI ARTICOLI 594, 368 E 595 DEL C.P.P. (PENE PREVISTE DA SEI MESI FINO A SEI ANNI DI RECLUSIONE E MULTE DA 516,46 € A 1032,91 €)

Anonimo ha detto...

CHIUDERE SITI E BLOG CHE PRATICANO INGIURIA, CALUNNIA E DIFFAMAZIONE, REATI PREVISTI DAGLI ARTICOLI 594, 368 E 595 DEL C.P.P. (PENE PREVISTE DA SEI MESI FINO A SEI ANNI DI RECLUSIONE E MULTE DA 516,46 € A 1032,91 €)

Anonimo ha detto...

CHIUDERE SITI E BLOG CHE PRATICANO INGIURIA, CALUNNIA E DIFFAMAZIONE, REATI PREVISTI DAGLI ARTICOLI 594, 368 E 595 DEL C.P.P. (PENE PREVISTE DA SEI MESI FINO A SEI ANNI DI RECLUSIONE E MULTE DA 516,46 € A 1032,91 €)

Anonimo ha detto...

CHIUDERE SITI E BLOG CHE PRATICANO INGIURIA, CALUNNIA E DIFFAMAZIONE, REATI PREVISTI DAGLI ARTICOLI 594, 368 E 595 DEL C.P.P. (PENE PREVISTE DA SEI MESI FINO A SEI ANNI DI RECLUSIONE E MULTE DA 516,46 € A 1032,91 €)

belleriani-a-laurà ha detto...

In attesa della Pasqua Padana si mettono male le cose per un noto compagno di conferenze del guru dei Giovani Padani Mario Borghezio....

da la Repubblica di Milano

Truffa su fondi a onlus, condannati
Di Martino e un ex assessore del Pdl

Due anni e quattro mesi all'ex vicepresidente del consiglio comunale per un finanziamento
da oltre 470mila euro con i fondi di Palazzo Marino. Otto mesi, invece, per Guido Manca

Stefano Di Martino, ex vicepresidente del consiglio comunale di Milano, è stato condannato a due anni e quattro mesi di reclusione perché accusato di aver truffato l'amministrazione comunale in relazione a un finanziamento da oltre 470mila euro all'associazione Alkeos, che doveva effettuare attività di mediazione culturale con la comunità cinese in città ma non avrebbe avuto i requisiti. Nello stesso processo sono state condannate altre tre persone, tra cui un ex consigliere comunale del Pdl ed ex assessore alla Sicurezza, Guido Manca, oggi al vertice di Serravalle Engineering, società controllata dalla Milano-Serravalle. Manca è stato condannato a otto mesi con pena sospesa per abuso d'ufficio.

La sentenza è stata emessa dalla quarta sezione penale di Milano (presidente del collegio Elisabetta Canevini), che ha accolto in pieno le richieste di condanna formulate dal pm milanese Grazia Pradella. Fra i condannati ci sono anche l'allora direttore del Settore sicurezza del Comune, Gabriella Romagnoli, otto mesi (pena sospesa) per abuso d'ufficio, e la presidente della Alkeos, Emanuela Troisi, un anno e otto mesi (pena sospesa) per truffa aggravata, come Di Martino. I giudici hanno disposto anche la confisca a carico di Troisi e Di Martino di 476.990 euro: l'esatto ammontare della presunta truffa.

Secondo le indagini del pm Pradella, Di Martino e gli altri tre imputati si sono attivati per far ottenere un finanziamento per la onlus Alkeos, che in realtà non aveva i requisiti per ottenere

quei soldi pubblici e partecipare al progetto di mediazione culturale. I fondi, stando alle indagini, sarebbero stati usati anche per spese come viaggi in Cina per oltre 180mila euro, senza giustificazione. I giudici hanno anche disposto l'interdizione dai pubblici uffici per una anno e mezzo per Di Martino, Manca e Romagnoli.
(16 febbraio 2012)

lindo ha detto...

nonostante il tentativo di spammaggio da parte di qualche "giovane" belleroide consiglio di leggere con molta attenzione la pagina di commenti precedente a questa che fotografa in modo fin troppo lusinghiero l'attuale situazione dei furoni giovani banani superstiti

arkan ha detto...

Già, sono un po' come dei bambini viziati mai cresciuti. Hanno campato di rendita per 10 anni fra le mura dorate della loro sede bellerista giocando a fare i diriggenti e i "giornalisti"(mwahahahah)a spese della collettività ma adesso è venuto il momento di pagare il conto.

Anonimo ha detto...

Bravo ar-cane, tu sì che sei un uomo, non tua sorella

Anonimo ha detto...

Iezzo scendimi il cane che lo piscio.

«Meno recenti ‹Vecchi   201 – 211 di 211   Nuovi› Più recenti»

Posta un commento

ARTICOLI CORRELATI
 
Twitter fan box