martedì 17 marzo 2009

Mario Borghezio: "Il regionalismo è solo una copertura. Noi siamo sempre i fascisti di un tempo"

Una video inchiesta francese smaschera il leader europeo del Carroccio

Non è stato abbastanza scaltro, questa volta, Mario Borghezio. Ospite del movimento francese Nissa Rebela (ovvero di quel Philippe Vardon che la giustizia d’Oltralpe ha già riconosciuto colpevole non solo di islamofobia ma, anche, di ricostituzione di partito fascista) non s’è accorto di come la telecamera che lo riprendeva durante il suo intervento inneggiante al solito “Padroni a casa nostra” abbia continuato a seguirlo anche successivamente, quando, allontanatosi dalla sala ed appartatosi con alcuni esponenti della destra identitaria nizzarda, s’è messo, sottovoce, a suggerire agli amici francesi la strategia da seguire al fine di poter uscire dall’isolamento politico.

Queste le sue parole:
Occorre insistere molto sul lato regionalista del movimento. E’ un buon modo per non essere considerati immediatamente fascisti nostalgici, bensì come una nuova forza regionalista, cattolica, eccetera eccetera… ma, sotto sotto, siamo sempre gli stessi.


(il passaggio su Borghezio comincia al quinto minuto)




Ovviamente, onde tutelare l'onorabilità delle proprie battaglie, la Lega Nord (che non è un partito fascista, che al di là del federalismo e della sicurezza non persegue secondi fini, e che quando legifera contro i migranti lo fa per tutelare i migranti stessi) senza esitazione provvederà ad espellere dal partito l’eurodeputato Mario Borghezio...

Il video fa parte di un’inchiesta (“Ascenseur pour les fachos”) dedicata al montare dell’estrema destra in tutta Europa, trasmessa venerdì sera dal francese Canal Plus. Dall’Ungheria alla Svezia, passando per la Francia e la Germania, il reportage è un inquietante viaggio in quella galassia neofascista e neonazista che, ovunque, guadagna terreno. Per buona parte, però, il documentario si focalizza sull’Italia. Perché solo in Italia quelle formazioni della destra radicale che, altrove, sono tenute a debita distanza dai grandi partiti di governo, possono vantare -tutti insieme- ministeri, scranni parlamentari e amministrazioni comunali.

“E’ caduto un tabù, in Italia”, dice la voce narrante: “quello del fascismo”. E non si tratta solo di CasaPound che, tramite la sua organizzazione giovanile, il Blocco Studentesco, davanti alle scuole distribuisce volantini dagli equivoci contenuti senza che nessuno dica nulla, bensì -più in generale- di una sorta di acquiescenza ad un clima fatto di ordinarietà che tende a legittimare il fascismo, dandogli una parvenza di normalità.

Nelle immagini non ci sono solo il premier Berlusconi che minimizza gli orrori del Ventennio (“Mussolini non ha mai ucciso nessuno – ha giusto mandato qualcuno in vacanza”) o gruppi di suoi sostenitori che a lui inneggiano acclamandolo come nuovo duce. Ci sono anche due sindaci esemplari: Flavio Tosi e Gianni Alemanno. Il primo viene mostrato alla testa di un corteo organizzato da Forza Nuova e Fronte Veneto Skinheads, a braccetto con Andrea Maggioranzi, consigliere comunale che del Fronte Veneto è stato leader. Di Alemanno, invece, viene presentata una foto inedita che lo ritrae al funerale del suo “consulente personale”, Peppe Dimitri, uno dei fondatori di Terza Posizione e dei Nuclei Armati Rivoluzionari. L’attuale sindaco di Roma, circondato da braccia tese, porta in spalla il feretro, a pochi passi dal saluto romano di Gabriele Adinolfi, protagonista di spicco degli anni di piombo condannato per appartenenza ad organizzazioni terroristiche (ancora Terza Posizione e Nuclei Armati Rivoluzionari).


(a 4 minuti e 35 secondi il passaggio su Tosi, Berlusconi e Alemanno)





32 COMMENTI:

Andrea ha detto...

Appena alzato e notiziona fresca fresca... Questa volta se non succede un casino mi incazzo davvero.

l'Elfo ha detto...

La Lega è stata additata come possibile alleato di (futuro) governo da Fassino. D'Alema, d'altronde, l'aveva definita costla della sinistra.

Andrea, non so che casino ti aspetti. Qua siamo a un passo dal regime e il pd sta solo dando una mano a questa gente. Rimangono solo Di Pietro e l'arcipelago della sinistra extraparlamentare. Siamo un po' pochini, mi sa...

Punzy ha detto...

Io non mi aspetto nulla; queste notizie non vengono nemmeno fornite dalla stampa cosidetta ufficiale; se non passa in tv, un evento non esiste..

Cypherinfo ha detto...

E le mie sensazioni diventano realtà. È proprio vero il lupo perde il pelo ma non il vizio.

amatamari ha detto...

Ti ringrazio.
Un ottimo post il tuo, stringato ed efficace, e grazie pure per i filmati che non conoscevo.
Altri commenti non riesco davvero ad aggiungerne, qua il clima è sempre più cupo e mia suocera quasi novantenne ha deciso da un bel pò di non guardare più la televisione perchè non vuole nemmeno vedere le facce dei fascisti.
Ha detto proprio così, fascisti, e lo ha detto molto seriamente.

daniele sensi ha detto...

@ Andrea,
mi sa che ti devi -ci dobbiamo- rassegnare...

@ l'Elfo,
auguroni con Di Pietro...

@ Punzy,
se Borghezio di nome avesse fatto Federica e, anziché andare a Nizza, fosse andato a lanciare bicchieri nella casa del Grande Fratello, ne avrebbero parlato tutti.

@ Cypherinfo,
avevi dubbi?

@ amatamari,
grazie a te del commento.
Tua nonna parla a ragion veduta, evidentemente.

ame ha detto...

Ciao Daniele.
Se non l'hai gia' vista, ti segnalo una bella inchiesta di Repubblica Tv sui movimenti neofascisti a Roma
http://tv.repubblica.it/copertina/fuori-dalle-fogne/30660?video

coscienza critica (italiani imbecilli) ha detto...

Mi sorprende come ancora la gente dia credito a questi figuri. Quando tutti si accorgeranno del delirio fascista, sarà troppo tardi.

..:: Symbian ::.. ha detto...

VIVA LA SINCERITA'...e la coglionaggine delle persone.
ciao

Enrico Berlinguer e la questione morale: 28 luglio 1981...erano altri tempi!

Jean ha detto...

ma che smaschera!la scoperta dell acqua calda questo articolo.
Chi non e' nato ieri sa benissimo che Borgezio faceva parte di ordine nuovo..ma anche nel caso uno non facesse ricerche riguardo questo escremento via google,basta ricordare le sue simpatie:vedi i nazi skin di varna(bolzano)e quello che disse riguardo all agressione di Adel Smith.
Borghezio e' un ospite fisso nello show di Forza Nuova ecc ecc...

Anonimo ha detto...

Democrazia è anche rispettare le opinioni altrui. Se un governo è stato votato non vuol dire che le opinioni di qualche nostalgico dei gulag possono avere la meglio.
Ho l'impressione che dovrete mangiare tanto fiele nei prossimi anni. Coraggio.....

Lupo ha detto...

Leggendo i vari post vedo ke la lezione di aprile 2008 non e` servita.
Si predica bene si razzola male, anzi peggio.
Quando si comincia a crescere?

La Mente Persa ha detto...

Grazie per la segnalazione, lo speciale francese è molto interessante.

Anonimo, non mangerò fiele ma tanta preoccupazione, non mi interessa chi ha la vittoria ma solo che la non violenza e i diritti civili siano sempre rispettati. Questo non ha necessariamente un nome ascrivibile a un movimento politico, lo puoi semplicemente chiamare rispetto per la vita.
NON tornerò più sull'argomento, non amo fare polemica sul web e sui blog altrui.

Anonimo ha detto...

la non violenza vale soilo per la destra vero? perchè mi pare che i centri sociali non siano proprio "non violenti" e soprattutto quando manifesti qualcosa che a loro non piace non mi sembra che siano per "il diritto a manifestare" (vedi ronde leghiste e Milano e Padonva bloccate dai CSA e i ragazzi univeristari di destra a Torino aggrediti dai neo-comunisti.). Bello essere democratici solo con chi si vuole?? Beata supremazia del pensiero sinistro..

chiara ha detto...

in Europa soffia un ventaccio velenoso+io proprio non lo sapevo che Borghezio avesse fatto parte di ordine nuovo+non ho capito il commento di lupo+ciao

Anonimo ha detto...

Non hai capito il commento di Lupo?

Non importa. Non avete da capire assolutamente niente. Né c'è pericolo che possiate arrivarci.

daniele sensi ha detto...

Chiara,
tranquilla: c'è poco da capire nel commento di Lupo. Comunque sì, Borghezio proviene dall'estrema destra. Ma nella Lega (o almeno nella prima Lega, movimento recente fatto per forza di cose da gente proveniente da altre esperienze) c'erano (ci sono?) anche ex di estrema sinistra. Rimane da chiedersi, riguardo a questi ultimi, cosa per essi significasse militare a sinistra (forse l'antiamericanismo? la difesa delle microculture contro l'Imperialismo?...)

Lupo ha detto...

Cari Chiara e Daniele c`e`poco da capire, basta guardare un poco oltre il proprio naso.
il termine FASCISTA oggi indica non solo un movimento autoritario degli anni 20 e 30, ma anche un atteggiamento autoritario da parte di qualcuno che con con forza vuole imporre il proprio volere.
In questi ultimi anni i veri Fascisti li abbiamo trovati dall` altra parte e mi riferisco a coloro i quali nascondendosi dietro un` ideologia hanno assunto atteggiamenti tipici del regime fascista.
Ricordare ad esempio la persecuzione a cui e` stata sottoposta Oriana fallaci nel 2002 in occasione del global forum a firenze.
Tutti i suoi libri furono dati alle fiamme dagli ANTIFASCISTI DEMOCRATICI (verdi prc pdci ds etc) che si apprestavano a "protestare pacificamente".
Scena tipica della Germania Nazista dove furono ad essere arse furono le opere scritte dagli oppositori di Hitler.
Vogliamo parlare dell` attacco vergognoso sferrato a Pansa recentemente per i suoi libri sulla resistenza?
In questo caso i giovani dei centri sociali hanno indossato "la camicia nera" e molto "democraticamente" hanno tolto il microfono dalla bocca di Pansa irrompendo nella sala conferenze di Reggio Emilia con a capo un dirigente della federazione romana di rifondazione.
In tal caso e` palese la violazione
della Costituzione antifascista, ma non fa niente.
Che Alemanno fosse fascista lo si sapeva da 20 anni pero` lo si ricorda solo in determinati momenti
come se la Costituzione avesse valore temporaneo.
Anche nel 2006 Alemanno fu candidato a sindaco di roma , venne sconfitto e non successe nulla, ora che ha vinto ecco la solita solfa
" E` un Fascista, La Costituzione e` contro il fascismo".
Pero` per vincere le elezioni politiche del 1996 e quelle della regione Lazio nel 2005 (A. Mussolini e Marrazzo) i fascisti erano buoni.
Il classico caso della Costituzione ad uso e consumo, tipico della sinistra italiana.
Borghezio viene dalla estrema destra italiana come Dario Fo`, anzi,possiamo definire Dario Fo`come uno dei pochi Autentici Fascisti rimasti in circolazione vista la sua appartenenza alla R.S.I.
Se Fo` per tanti anni e` stato ed ancora e` un simbolo della Sinistra allora non mi meraviglio delle aggressioni a cui sono stati sottoposti Fallaci e Pansa.
SALUTI A TUTTI

daniele sensi ha detto...

saluti

Anonimo ha detto...

Magari non l'hai capito Daniè, ma Borghezio non è la Lega e non è IL LEADER della Lega, in effetti però lo sai perfettamente, il fatto che lo metti nel titolo serve solo a dimostrare il tuo strampalato teorema che Lega=destra estrema o fascismo.
Certo se Borghezio fosse davvero il capo della lega potrebbe essere vero, ma considerando che non ha ruoli nella dirigenza del partito (cosa che tu per altro sai perfettamente) la questione diventa un attino differente.
Ma infondo che te ne frega dirai... il tuo compito è imbrattare, per avere un filo di visibilità e saluti alla coerenza: la coerenza di chi fa le pulci agli altri di mestiere ma utilizza in maniera spensierata e allegra lo strumento della generalizzazione quando si tratta di far passare un concetto, poco conta se fasullo e distorto, in questi casi il moralismo tanto sbandierato lo si può ammainare un'attimino.
Del resto va anche bene, un'odio così viscerale si giustifica solo con un'altrettanto forte paura, dunque ben venga, anche se è meglio se ti preparari il malox prima, che per le europee ne avrai bisogno temo.

Emme

Gitano Borghese ha detto...

senza parole....... qualcuno di voi ricorda il reportage "camicie verdi,bruciare il tricolore ??"
questa gente sfrutta le debolezze della massa... il livello socio-culturale sottozero alimenta ancora di più questi farabutti.

dambra ha detto...

VIA I CONDANNATI DAL PARLAMENTO EUROPEO!!! INVIATE ANCHE VOI UNA MAIL AL PARLAMENTO EUROPEO PER MODIFICARE LA NORMATIVA IN MATERIA!!!

Emiliano ha detto...

La Lega è un coacervo: evasione fiscale, razzismo, paura, ronde, squadrismo, benpensanti e un'innegabile fiuto politico per anticipare la muta dei cani. Per come la vedo io, è in dirtta competizione, sui temi, sulle priorità, sui toni, sui valori razzisti e xenofobi, con Forza Nuova (o questa, semmai, è stata ampiamente foraggiata proprio in versione antilega, specie a Milano, per ridistribuire il peso politico).
Dunque più di tanto non mi sorprende questo video.
Quello che sorprende, ma fino ad un certo punto,è l'assoluta impotenza politica, culturale e sociale che dimostra quella che un tempo si chiamava sinistra. Il compromesso sotrico ha sortito il suo effetto strategico: annichilire qualiasi possibilità di cambiamento da sinistra.

CSA Germinal Cimarelli ha detto...

Mi sono permesso di aggiungere questo post (quello su borghezio) sul nostro blog.
http://bgcterni.blogspot.com/

Grazie e buon lavoro

Angelo

Phantom Lord ha detto...

Abbi pazienza, chi divide il mondo in bene e male, ed ha ancora addosso la spocchia manichea figlia del cristianesimo, non può che condividere i pestaggi fatti in nome delle cose giuste. dell'idea buona.
Già, ma chi l'ha detto che la filosofia ugaltaria a tutti costi, sia intrinsecamente buona e gentile?
Anche questo luogo comune è duro a morire.
Per esempio, in nome dell'ugualianza si può buttare un secchio di acido in faccia ai neonati così dopo sono tutti brutti ugualmente senza belli e brutti.
hahahahahahha
come il rogo delle streghe.

Sono il male, mangiano i bambini, rovinano il raccolto.
Quindi vanno bruciate.


Come vedi la radice di questo pensiero è la stessa da duemila anni.

C'è bisogno davvero di qualcosa di nuovo.

Phantom Lord ha detto...

E comunque ribadisco, se il sistema attuale spergiura di essere così libertario, lo deve essere fino in fondo con il motto illuminista "non mi piace ciò che dici ma morirei per permetterti di dirtelo".
Se qualcuno è pieno di odio e di risentimenti lo può e lo deve dire.

Phantom Lord ha detto...

Perchè comunque è un segnale di qualcosa che non funziona.
Una malattia la scopri solo se ci sono dei sintomi visibili, altrimenti muori che neanche te ne accorgi.

Phantom Lord ha detto...

il veleno ha in sè stesso la sua cura...col fatto che si predica l'entropia a tutti costi, e l'entropia è associata al veleno, siete sicuri di essere esenti da questo binomio/legge?

Phantom Lord ha detto...

cioè potrebbe darsi che il veleno sia il comunitarismo e l'antidoto siate voi, oppure il contrario...
chissà...
La Natura è spietata con chi è cieco o stupido per cui potrebbe anche essere che sia vero proprio il contrario.


Vabbè...sta di fatto che a gente come voi i razzisti servano per avere ancora una ragione di esistere, per cui il binomio diventa gamia, matrimonio...


Io sto al di fuori, perchè sono un fantasma!!!!!

♥gabrybabelle (^..^) ۶(๏̯͡๏)۶ ha detto...

che schifo d'uomo,ho il vomito,alle volte penso che quando ho i conati potrei vomitare anche lui e i suoi simili,ah,volesse il cielo,sorry ma so' cos'è stao il fascismo per la mia famiglia

Fabio Chiusi ha detto...

Grazie del post, Daniele, davvero eccellente.

La tolleranza verso il fascismo è oramai dilagante. Altrimenti non si spiegherebbero le pubblicità che campeggiano su Il Giornale e su Libero che, guarda caso, ho scoperto siano state reperite da Daniela Santanchè. Sto battagliando da settimane per ottenere una risposta da qualcuno in grado di diffondere questa notizia, ma evidentemente non interessa a nessuno né onorare la memoria delle vittime del fascismo, né onorare la legge italiana (in questo particolare caso, la legge Scelba).

Ti segnalo l'ultimo di una serie di post che ho scritto sul mio blog sulla vicenda:
http://ilnichilista.wordpress.com/2009/09/29/la-pubblicita-a-mussolini-e-lattivita-imprenditoriale-di-daniela-santanche/

Trovo sia scandaloso che nessuno abbia chiesto a Feltri e Belpietro conto della pubblicità di cui parla il post. Che nessuno abbia fatto quei due passi in rete che bastano per scoprire che il tutto avviene sotto la regia della Santanchè (notoriamente tollerante e moderata).

Per fortuna ci sono i blog come il tuo, Daniele. Grazie ancora.

Peter ha detto...

Italia agli italiani, no al filoislamismo di sinistra.

Posta un commento

ARTICOLI CORRELATI
 
Twitter fan box