mercoledì 7 settembre 2011

On. Torazzi, Lega Nord: "I magistrati meridionali favoriscono la mafia"

"Se, oltre ad avere un ministro dell'Interno padano, avessimo anche i magistrati padani, probabilmente in Padania la mafia non esisterebbe, perché la nostra magistratura, che è fatta tutta di ragazzi del sud coi loro burocrati del sud, è un autentico groviera di informazioni: come fa uno a denunciare un mafioso se il mafioso, dopo tre minuti, lo sa perché viene informato da qualcuno, dagli amici? Perché questi sono così: qualcuno sarà codardo, qualcuno sarà venduto, qualcuno semplicemente facilone... Poi il magistrato, quando tornerà dalle ferie, quando avrà voglia, quando penserà che, interverrà, perché questa è la loro cultura, il loro modo di fare".

Inoltre: "La Lega è fatta di Maroni che ha arrestato tantissimi mafiosi, ma è fatta anche di molti sindaci coraggiosi, come Cesarino Monti e Gentilini, che hanno preso iniziative contro i mafiosi, contro il riciclaggio, contro gli islamici (sic); poi è però intervenuta la Corte Costituzionale che, putacaso ('guarda caso', forse? ndt), è fatta tutta di ragazzi del sud che, putacaso, vengono da regioni mafiose".

E ancora: "Ci sono moltissimi immigrati del sud anche in Svizzera, e la Svizzera è da sempre un centro dove girano soldi e capitali, eppure, di estorsioni, in Svizzera non ce ne sono: come mai? Credo sia dovuto al fatto che in Svizzera ci sono i magistrati svizzeri".

A parlare, nel corso di un filo diretto con gli ascoltatori di Radio Padania Libera, è l'onorevole Alberto Torazzi, capogruppo del Carroccio in Commissione attività produttive. Di seguito, un estratto audio.

71 COMMENTI:

Paolo Calabrò ha detto...

Ho apprezzato in particolare il tuo sottilissimo ndt. Comlimenti. E grazie una volta di più per il servizio che ci offri.

wiBlog ha detto...

Come ho scritto anche su Facebook, Napolitano dovrebbe fare qualcosa e dimostrare che crede nei suoi discorsi. Non si può continuare a fare finta di niente, la Lega sta esagerando mentre un tale partito non dovrebbe proprio esistere.

Anonimo ha detto...

Sempre più scemi... aprono bocca e gli danno fiato..e intanto Roma non la lasciano...

Anonimo ha detto...

purtroppo, questi signori delirano, ma anche loro hanno la mano in pasta, anche loro hanno votato contro l'abolimento del vitslizio ai parlamentari, parlano male sempre del sud, che è vero ha molti problemi, ma non danno nessuna soluzione sensata solo deliri secessionisti.
tifelttete un pò cari amici, mentre siete seduti comodamente in parlamento a prendere i vostri 15000 euro ,l 'Italia sta affondando e voi non fate che dare la colpa agli altri....

Anonimo ha detto...

Come al solito s'enfatizza espressioni da propaganda, che come spesso nascondono un fondo di verità.

In questo caso la meridionalizzazione della PA (dal fascismo è iniziato tutto ciò).
Dal cancelliere, notaio, al magistrato, passando per il segretario generale, ecc. Tutte mansioni che per essere svolte necessitano di concorsi nazionali e punteggi elevati.
Non è una novità che in certe aree i mafiosi hanno talpe sia nei tribunali (vedi in Calabria), o negli enti locali.
Al nord, ad esempio, come può essere in Lombardia, a livello comunale/provinciale/regionale, tra politici e/o negli uffici tecnici, hanno i loro appoggi, frutto di ricatti, perchè comprati o per lealtà.
Ci sarà poi un motivo se la mafia mette gli occhi sul trasporto di terra ed edilizia, come pure nella sanità, ecc. In pratica: appalti, modifica dei piani regolatori, ecc.
Tornando all'argomento. Ci sarà un motivo se molti mafiosi vengono fatti rilasciare perchè il giudice di turno non ha finito di scrivere la sentenza entro un certo termine, perchè ci son vizi di forma, insomma l'importante è non stangarli. Anche in carcere. Continuano a comandare, benché in 41bis. C'è qualcosa che non va.
Saranno alcuni magistrati meridionali? Saranno i politici meridionali o colpa di coloro che prendono voti in collegi meridionali? Boh, sinceramente non saprei rispondere.
Quel che è certo, è che l'ordinamento interno comune (Stato), ed il fatto che la PA e la politica siano molto meridionalizzate, non fungono certo da anticorpi, bensì un bus informatico su cui i mafiosi possono tranquillamente e senza ostacoli, relazionarsi ed arriccchirsi.

Un cittadino Lombardo

Anonimo ha detto...

@Anonimo del 7 setttembre 2011 8:40

Lo Stato italiano non è riformabile. Non con questa classe politica, nè coi trombati rimasti fuori dal parlamento nel 2008. Non è autonomamente riformabile per ragioni storiche e sociali, oltre che economiche. Non è salvabile se non ci salvano Stati esteri, che siano gli USA, o il duo Francia, Germania.
Il problema è che già la Grecia è grande (dubbi sul salvarla), la Spagna non ne parliamo, ma l'Italia è già composta da una Magna Grecia da 22 milioni di abitanti, in perenne deficit e dove l'antistato comanda.

Non sono i leghisti il problema, spiace dirlo (perchè la soluzione semplice ci sarebbe), il problema sta nello Stato italiano stesso, nelle sue istituzioni, in coloro che fino adesso si sono largamente arricchiti. Ecco, per questi l'Italia è un bene irrinunciabile, per gli altri se è sintomo di disoccupazione, salari bassi, mancanza di una previdenza, tassazione elevata, esportazione della mafia, regole comuni rispettate da pochi, beh. Quest'italia tanto vale lasciarla.

Un cittadino Lombardo

Anonimo ha detto...

E' QUESTA LA LEGA CHE MI PIACE!
La lega ha ragione se dice questo. I meridionali sono spesso brave persone ma con modi di fare diversi da quelli settentrionali e a volte esagerano se sono troppi nello stesso punto. Basta vedere come la mfia si sia sviluppata piu' a nord OVEST piuttosto che a nord EST dove graziealcielo sono ancora pochi.

righestorte ha detto...

n-1 ogni volta che parla questo qua meriterebbe un pugno sui denti, perchè non è che quelli del sud sono fatti con lo stampino.

n-2 in svizzera la mafia nn cè perchè lo stato è presnete al contrario dell'italia.

n-3 i ragazzi del nord non studiano per fare i magistrati, altrimenti ce ne sarebbero.

n-4 visto che la fanno così facile, perché le lega non si impegna a scardinare la mafia? a me pare anzi che ne hanno addirittura negato la presenza in lombardia, e ciò si chiama omertà.

Beppe ha detto...

..ma i magistrati che hanno svelato le connivenze dell LEGA NORD con la NDRANGHETA era PADANI o meridionali ? Saranno stati certamente magistrati PADANI perchè come dice il LEGHISTA i "burocrati meridionali" stavano al sud in malattia

righestorte ha detto...

in realtà la lega parla del sud guardandolo dalle Alpi, non è mai scesa a vedere direttamente la situazione da vicino. Non sa che ci sono milioni di persone al sud che ogni giorno va al lavoro col terrore di poter subire attentati solo perché non paga il pizzo, non sa che tantissima gente onesta ogni giorno subisce soprusi e mala politica, nonostante rispetti tutti le regole e paghi tutte le tasse. Un cittadino de sud quando denuncia la mafia piomba in una situazione di terrore continuo e lo stato non fa niente per fermare tutto ciò.

Ilproblema non sono i magistrati del sud che molte volte non hanno gli strumenti per fermare certe situazioni, il problema è lo stato che non si è mai reso conto di quanto grave sia la situazione, e adesso di lamenta perché intanto in 100 anni il problema è cresciuto, e la lega cosa fa, invece di stare vicino ai cittadini onesti del sud, da delle etichette banali, stereotipate e discriminatorie.

In ultimo vorrei dire che la PA è fatta principalmente da gente del sud, in quanto nessun ragazzo del nord ha in mente di fare il poliziotto, il magistrato o quan'altro, perché ha molte altre possibilità scelta nel mondo del lavoro. Se di magistrati nel nord non ce ne sono, è perché nessuno del nord studia per fare il magistrato, tutto lì

Anonimo ha detto...

@righestorte:
si chiama autoassoluzione. Sugl'altrui pruriti di mani, non me ne curo.
Mai sentito Loiero o l'esodo di studenti che per passare gli esami d'abilitazione scendevano sempre più fino ad arrivare al promosso facile di reggio calabria/sicilia?
Ancora. In Svizzera, come in Austria, lo Stato c'è. Da noi lo Stato è diretto da quella politica meridionalizzata che attua i suoi piani per mezzo di una PA altrettanto meridionalizzata, a volte pure nominata dai primi.
Il valore legale del titolo di studio ha fatto un grande danno, così come lo fanno i concorsi nazionali.
Date le acque in cui ci stiamo muovendo, se il 2011 è un anno orrendo, figuratevi fine 2011 (150 miliardi di titoli da piazzare) e 2012. E' solo l'inizio. L'Alitalia era già fallita prima dell'avvento di CAI. Allo stesso modo l'Italia è di fatto, già fallita dagli anni '90. Si sta prorogando continuamente la data di scadenza dei pagamenti, ma bisognerà comunque pagarli.

Un cittadino Lombardo

Anonimo ha detto...

Pare scontato che questo signore Padano stia facendo Chiacchiere da bar della figa. Gianni Lannes, giornalista "terun Pugliese" (che vive sotto scorta), è impegnato in vicende di traffico di rifiuti tossici e affondamenti sospetti di navi cariche di veleni d'ogni sorta. Bene, il giornalista (documenti alla mano)ha provato che ministri di questo governo (LEGA NORD COMPRESA) autorizzano le aziende mafiose nello smaltimento (illegale) dei rifiuti speciali. Che un omino piccolo come questo signor Leghista ancora snoccioli il rosario della "ideologia razzista" pregna di disinformazione, certo del fatto che tanti pesci abbocchino al suo amo consumato, lascia il tempo che trova e sollecita ulteriormente sospetti che purtroppo trovano conferma nella realtà dei fatti; La Lega è un partito ampiamente compromesso con le organizzazioni criminali, non è un caso che a salvare dal carcere il socio di coalizione, il PDL COSENTINO sia stata proprio la LEGA DI BOSSI E MARONI

Anonimo ha detto...

Faccio presente che "putacaso" è vocabolo perfettamente corretto e utilizzato (vedi ad es. Treccani). Per cui è la 'ndt' ad essere fuori luogo. Se poi volete ironizzare sui dialetti degli altri fate pure, ma in questo caso avete preso un grancjio; "putacaso" è italiano.

Beppe ha detto...

Elucubrazioni di un Leghista con forti responsabilità politiche nella crisi politica economica di questo paese. Le evidenti difficoltà evidenziate dalla Lega Nord vengono taciute a vantaggio di idiozie, retaggio culturale di una visione storicamente distorta. La mafia al sud la portarono i bisnonni dei Maroni di Padania che all'epoca dei fatti indossavano le camice rosse. Lapidario il giudizio di Salvemini sul Piemontese Giolitti: "il ministro della malavita"....di un'attualità sconcertante, non trova sign deputato Leghista?

Anonimo ha detto...

Non capisco cosa voglia dire STATO MERIDIONALIZZATO..mi sa che è uno dei tanti slogan coniati e diffusi da certe organizzazioni di imprenditori del Nord che "investono" i propri capitali nei paradisi fiscali (caiman santa Lucia, Honcong, Luxemburg ecc) slogan prontamente ripreso dallo sciocco che con la birretta in mano sorseggia in piedi col gomito appoggiato al bancone del Bar. Lo stato Meridionalizato...che coglionata....e quanta disinformazione nella voce dei finti intelligenti

Anonimo ha detto...

mi piacerebbe sapere quanti magistrati "padani" sono stati impiombati dalla mafia. Il ministro "padano" cominciasse ad aumentare le risorse per i Tribunali e la P.S invece di tagliare, tagliare, tagliare

nicolo74 ha detto...

Coglionaccio che non sei altro (e badate che non mi piace dire parlacce); ma come ti permetti offendere la memoria di Falcone, Borsellino, Saetta, Livatino...e lunga la lista ma per te, povero mentecatto che non sei altro, non mi dilungo, sarebbe tempo sprecato: chi non capisce neppure dove si trova non merita minimamente la mia attenzione!

Anonimo ha detto...

Torazzi LEI E' UN CRETINO...s'informi!! Questi soldatini di piombo dell'armata Bossiana invece di FARE QUALCOSA DI SERIO si ubriacano di cazzate..Torazzi lei è un cretino..si informi!!!

elenao ha detto...

Ah, poi la solita scemata che sarebbe Maroni ad aver arrestato un sacco di mafiosi (pare vada in giro con apposito elenco) e non poliziotti e magistrati. Quando si dice la classe!
Ps Desio, per esempio, é piena di gente della ndragheta, chissà come hanno fatto a insediarsi così comodamente...

toni ha detto...

La verità è che stanno per venire fuori cose grosse sui legami fra gerarchi verdognoli e malavita,tutti fatti che esploderanno con il ritiro di Mr.B dalla politica e che travolgeranno il partito di Bozzi.I gerarchi verdognoli avendo la coda di paglia mettono le mani avanti con queste trovate.Ma verrà il giorno...

Anonimo ha detto...

ndt?
http://dizionari.hoepli.it/Dizionario_Italiano/parola/putacaso.aspx?idD=1&Query=putacaso&lettera=P

Anonimo ha detto...

24 i magistrati uccisi - fra le 400 vittime di mafia, poliziotti, carabinieri, agenti di custodia, pubblici funzionari, amministratori, imprenditori, comuni cittadini - per aver contrastato i poteri criminali. I loro nomi:

Agostino PIANTA,
Francesco FERLAINO,
Francesco COCO,
Pietro SCAGLIONE,
Vittorio OCCORSIO,
Riccardo PALMA,
Girolamo TARTAGLIONE,
Fedele CALVOSA,
Emilio ALESSANDRINI,
Cesare TERRANOVA,
Nicola GIACUMBI,
Girolamo MINERVINI,
Guido GALLI,
Gaetano COSTA,
Mario AMATO,
Giangiacomo CIACCIO MONTALDO,
Bruno CACCIA,
Rocco CHINNICI,
Antonio SAITTA,
Alberto GIACOMELLI,
Rosario LIVATINO,
Antonio SCOPELLITI,
Giovanni FALCONE,
Francesca MORVILLO,
Paolo BORSELLINO.

Se andate a verificare sono quasi tutti meridionali, i padani sono 3 i siciliani quasi la metà. Qui si apre la bocca e gli si da fiato.

Cattivo Gusto ha detto...

ti segnalo, per colmare la tua ignoranza della ligua italiana, che il termine "putacaso" su cui hai fatto della sottile ironia, è inserito anche nel dizionario on line di repubblica.it (http://dizionari.repubblica.it/) ... fai anche con loro della sottile ironia...
P.S.: la lingua italiana è bi partisan, anche il dizionario del corriere.it riporta il termine.
Buoni studi!

Anonimo ha detto...

@elenao: su Desio, la risposta c'è, come pure in altre realtà in Lombardia.

@Altri:
Ripeto, non sono leghista, sono apartitico (nessun ruolo in politica o in movimenti vari)! Ad ogni modo, nessuno ha offeso Falcone e Brosellino, ho solo detto che ci sono alcuni magistrati che ben si guardano dal fare il loro lavoro (lo riportano le cronache), vanificando il lavoro della polizia ad esempio.
Il coniare il termine "stato meridionalizzato" è un modo chiaro per far capire di cosa si tratta.
Le regioni meridionali, insieme agli enti a loro subordinate come son gestite? Ecco, allargare la "gestione meridionale" a tutte le regioni a statuto ordinario dello stivale. Questo è lo Stato italiano "meridionalizzato".

Si può sempre far finta di nulla, fino all'inevitabile crack. Se nell'estrema sinistra si fa fatica a comprendere la società civile, ed il corso degli eventi, un motivo ci sarà pure.

Cordialmente e senza alcuna offesa v'auguro di passare serenamente, almeno per quel che si può fare, questi anni pre-default.

Un cittadino Lombardo

Anonimo ha detto...

Abito in quella che LEI chiama "padania", a poca distanza dalle sorgenti del Po ; sono parte lesa in un procedimento penale durato 7 anni e 4 mesi la cui sentenza è stata "ANNULLATA *senza rinvio, per *ULTERIORE corso" poichè un GIUDICE padano "non si è fatto carico di fatti evidenti e documentati agli atti"(sic! in sentenza) che riguardavano non solo gli imputati, che pur avendo chiesto il patteggiamento sono stati "prosciolti"(incredibile!), ma altri personaggi padani, amministratori e responsabili di Modifiche dei luoghi non segnalate ed ILLEGALI, "nesso causale con un disastro mortale".
Che cosa devo pensare delle Procure e dei Tribunali padani, governati da Magistrati padani?
Signor Torazzi, che mi consiglia?

Anonimo ha detto...

On.(?) Torazzi, fai schifo. Come ti vengono in mente tante cazzate. Ti meriteresti in quel posto il dito medio del tuo capo. Mi onoro di essere meridionale e contro tutte le mafie, quelle del sud e quelle del nord.

menici60d15 ha detto...

Mafia padana e magistrati

Ho denunciato le frodi strutturali del business medico, che sta a Brescia e alla Lombardia come la mafia sta a Palermo o Locri. Da anni CC, PS, etc. si fanno vedere immancabilmente ogni volta che vado a fare la spesa all’Esselunga di Brescia, V. Volta. Ho protestato, con l’unico effetto che i magazzinieri e le commesse dell’Esselunga hanno cominciato a urtarmi mentre faccio la spesa. Suppongo che le discussioni derivate da questo mobbing abbiano offerto il pretesto per continuare le molestie di polizia. Oggi 7 set 2011, tornato dalle vacanze, varcata di qualche metro la soglia, da fermo in un ampio spazio, una commessa mi ha dato una buona spallata frontale. Uscito dal supermercato, Polizia provinciale (particolare divertente, seguita da un furgone della ditta “ROS”).

A Brescia il Procuratore della Repubblica, Pace, è della Basilicata. A giudicare dagli abusi e intimidazioni mafiose che i bresciani, o i settentrionali come Caprotti, sono liberi di esercitare a oltranza, devo riconoscere che esistono elementi compatibili con questa tesi dei magistrati meridionali che favoriscono la mafia. Solo, qui si tratta della mafia padana, quella del grande capitale, e degli straccioni che commettono qualsiasi bassezza per un tozzo di pane. Il Procuratore precedente, di Parma, non è stato da meno. Penso che la divisione principale, alla quale guardare senza farsi fuorviare dalle solite carnevalate della Lega, sia tra tipo di malaffare: crimine organizzato vs grande crimine economico istituzionalizzato. La mafia meridionale in parte è combattuta, da qualche magistrato onesto di ogni latitudine. Ma è mantenuta in vita dalle istituzioni, perché fa comodo. Tra i suoi vari ruoli istituzionali c’è quello di fornire un alibi per lasciare indisturbato il grande malaffare delle multinazionali e delle banche, che ruba e uccide non meno della mafia convenzionale.

Francesco Pansera

http://menici60d15.wordpress.com/

Maurizio Brigante ha detto...

Quanta disinformazione.
Svizzera...siete sicuri che non ricicla i soldi della mafia? Già è vero, la ricchezza arriva dal latte e cioccolato.
La mafia in Italia fattura quanto il PIL del Veneto, denaro fresco, difficile rinunciarci.Il sistema bancario è nelle mani del nord, trovatemi solo una banca che sia del Sud, e non ditemi il Banco di Napoli, non è del Sud, è di Intesa San Paolo, Banca di Puglia e Basilicata..Gruppo Veneto. 100 miliardi è un fiume di denaro, c'è qualcuno che chiude gli occhi e non si trova al Sud.
Questo fiume di denaro è fuori dal circuito industriale, non crea problemi di concorrenza, non toglie posti di lavoro a Nord. Favorisce invece l'industria, smaltire rifiuti tossici a 10 anzichè a 1000 consente di penetrare in mercati che invece Vi sarebbeo preclusi. Tir che liberamente viaggiano da Nord a Sud per lo "smaltimento", certo le aziende sono "specializzate" si chiamano Eco4, vedere su Wiki, please. E' davvero strano che smaltire fuori regione rifiuti urbani c'è bisogno di un decreto governativo ed invece si può liberamente circolare con tir carichi di rifiuti tossici per tutto il territorio. Chi è il mafioso? Difficile stabilire chi lo è di più. Diciamoci queste cose, se no sembrate candidi come carboni. 41 bis, disatteso, anzi con un vademecum di sintomatologia, si rendono incompatibili al carcere duro, i patrimoni finiscono di nuovo a loro, sentito mai parlare di prestanome? Far fuori 20 capi mafia sapendo che saranno rimpiazzati il giorno dopo, è fare lotta alla mafia? Perchè io lo so e Maroni no? Sono sicuro che questi meccanismi li conosce anche lui, la differenza è che lui sta al governo, io no.

Onorevole Torazzi, Lega Nord: "Se i magistrati fossero del nord la mafia non esisterebbe; purtroppo sono meridionali: lavorano poco perché la loro cultura è quella, oppure fanno giungere le notizie ai boss".

#ciaoFalcone #ciaoBorsellino #ciao Scopelliti, a Voi Tutti, un elenco interminabile. I morti, i nostri morti, rispondono con un silenzio assordante,
Onorevole Torazzi, mi fa pena, si taccia.

Anonimo ha detto...

Allucinante.
Non ci sono parole per descrivere lo squallore a cui siamo arrivati.

Anonimo ha detto...

Quasi, quasi, son quasi persuaso dal tacere, ma non tanto per farle un favore. E' più piacevole evitarle uno sventramento là dove non batte il sole. Dà più soddisfazione.

La differenza tra le regioni ordinarie e Stati esteri, è che nel nostro caso dobbiamo sottostare ai dictat imposti con legge da Roma (una Napoli fatta capitale), mentre all'estero si autotutelano e autoregolamentano. In piccolo lo stesso Sudtirolo si può tutelare grazie allo Statuto Speciale. Veneto e Lombardia, no.
Da qui la grande permeabilità e infiltrazione mafiosa indisturbata sia nella PA, che in politica.

Ripeto non sono leghista, ma se per voi lo sono, son felice, perchè dimostrate miopia. Si vede che non siete delle mie parti, e questo è un qualcosa che mi fa piacere (penso sia reciproco).
Senza essere una cima, credo che dagli anni '90, il vivere di rendita ce lo possiamo ancora permettere fino al 2015 ca, poi o si trovano le risorse o si va in default.
Per mangiare, se la soluzione ideale, anche per altri Stati, è effettuare un triage. Il triage si farà.

PS: la Padania non esiste, esiste la Pianura Padana, alla stessa stregua della penisola italica (Toscana in giù).
Lo Stato italiano è un confine geopolitico. La cosa non cambierà col passare del tempo.

Auf Wiedersehen!

Un cittadino Lombardo

maria r. ha detto...

RIPOSTO, per precisare meglio.

Abito in quella che LEI chiama "padania", a poca distanza dalle sorgenti del Po ; sono parte lesa in un procedimento penale durato 7 anni e 4 mesi la cui sentenza è stata "ANNULLATA *senza rinvio, per *ULTERIORE corso" dalla SUPREMA CORTE di CASSAZIONE poichè un GIUDICE padano "non si è fatto carico di fatti evidenti e documentati agli atti"(sic! in sentenza) che riguardavano non solo gli imputati, che pur avendo chiesto il patteggiamento sono stati "prosciolti"(incredibile!), ma altri personaggi padani, amministratori e responsabili di Modifiche dei luoghi non segnalate ed ILLEGALI, "nesso causale con un disastro mortale".
Che cosa devo pensare delle Procure e dei Tribunali padani, governati da Magistrati padani?
Signor Torazzi, che mi consiglia?
Lo sa chi frequentavano i responsabili delle Modifiche Illegali ed Abusive di quel LUOGO?
Un suo "compare" della Lega, molto in alto, seduto sugli scranni dei DIS-onorevoli e più e più volte fotografato ed in buona compagnia dell'ILLEGALITA' che la legittimava con la sua presenza.
Potrei inviarLe una sua foto?
"similia cum similibus"!

Anonimo ha detto...

Una volta ho conosciuto un ragazzo di Napoli che si era trasferito nelle mia zona,diceva di avere la madre giudice ed il padre avvocato,sulla mano aveva il tatuaggio dei 5 punti disposti a quadrato + uno al centro che mi hanno detto essere simbolo della mala..........
Piaccia o meno un fondamento di verità credo ci sia,purtroppo viene utilizzato per fare una propaganda becera e qualunquista.

Anonimo ha detto...

Cosa direbbero Falcone e Borsellino??? ma se si nascondevano nell'ascensore del Palazzo di giustizia quando dovevano parlare di cose riservate, da non far sapere alla mafia! Erano loro i primi a sapere questa banalissima verità! La vostra ideologia vi offusca la mente, a quanto pare.

carmine tulipano ha detto...

a quel cittadino lombardo anonimo dico, state facendo di tutto perchè al sud si perda la pazienza, mi piacerebbe davvero ergere una bella frontiera così come era quella del Regno delle Due Sicilie, prima vorrei, però, che i cittadini del Sud rivendicassero quanto è stato loro tolto, con inganno e violenza, per l'unità di questo paese, sia in termini di risorse industriali che economiche, poi una bella dogana per quei signori come l'interlocutore al quale mi rivolgo sarebbe auspicabile, e tutto sarebbe risolto. E' chiaramente una provocazione, perchè ho rispetto per quei miei connazionali del nord che non la pensano come questo caro signore ignorante ed analfabeta, ed io mi sento profondamente Italiano ovunque vada nel territorio di questo paese, nord o sud. Terrei però a dire che è giunto il momento che anche i tutti quelli che al nord Italia che non la pensano come questo mentecatto facessero sentire la loro voce e si dissociassero da questo modo di pensare. Gioverebbe a questo paese che, non sò se ve siate accorti ma il governo guidato anche dalla Lega , stà andando a puttane, non quelle del presidente del consiglio però
Carmine Tulipano

elenao ha detto...

Carmine Tulipano, io abito al nord, e mi dissocio in ogni modo, con te ora e tutti i giorni con le persone con le quali mi trovo a discutere, purtroppo ci sono molti che hanno bisogno a tutti i costi di un nemico, sia il sud, siano gli immigrati o i gay o comunque chiunque "diverso". Spesso, temo, é ignoranza allo stato puro! Altre volte speculazione. Resta che siamo una sola nazione e per fortuna la maggioranza vuole continuare a esserlo.

Anonimo ha detto...

@Carmine Tulipano:

Mi sa dire dove sono spariti dal 1951 al 2007 quei 382,51 mld di € in aggiunta alla spesa ordinaria (dati smimez)???
Le faccio notare che il Lombardoveneto non era il Regno di Sardegna. Gran parte di quei territori passarono al Regno di Sardegna per mezzo di una cessione di terre tra Francia e Piemonte, senza referendum e quando fatti, con i carabinieri col moschetto a presidiare le cabine. Molto democratico.

Si ricordi che la fortuna del meridione è che qui, tutto sommato, non si sta male in modo diffuso. Se così non fosse, la LN sarebbe un movimento molto centrista e democratico.

Il suo insulto nei miei riguardi, mi scivola addosso, a differenza purtroppo dell'enorme debito prodotto da grandi aree dello Stato, che di fatto distruggono il nostro futuro.

Un cittadino Lombardo

maria r. ha detto...

Un consiglio:
Scrivete direttamente al sig. Torrazzi - di onorevole NON HA NULLA!
Questa è la sua e-mail diretta della Camera.

http://nuovo.camera.it/29?shadow_deputato=302984

Sig.Torrazzi,lei è disinformato:
non è così quando scrive che :
-"La Lega è fatta di Maroni che ha arrestato tantissimi mafiosi",

Non è Maroni che ha fatto arrestare tanti mafiosi, ma sono I MAGISTRATI che emettono i "Mandati di cattura";è la MAGISTRATURA che arresta e non il Ministro
dell'interno.

Perchè quando la bravissima Ilda Boccassini arresta i mafiosi il merito se lo prende Maroni?

Anonimo ha detto...

I magistrati sono tutti Meridionali perche' per diventare magistrato bisogna:
1) Aver studiato
2) Avere un cervello
3) Superare un concorso

4) Avere le palle ed il coraggio.

daniele sensi ha detto...

@Cattivo Gusto (23)
certo che il termine 'putacaso' esiste; non in quel significato, però.

Anonimo ha detto...

W l'Italia, e W il glorioso Meridione che porta ricchezza e benessere a tutto lo Stato, che è la comunità di cui fa parte.
Ne vedremo delle belle tra qualche anno.

Un cittadino Lombardo

maria r. ha detto...

Anonimo ha detto...
I magistrati sono tutti Meridionali perche' per diventare magistrato bisogna:
1) Aver studiato
2) Avere un cervello
3) Superare un concorso
4) Avere le palle ed il coraggio.

°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°

Proprio così: la polenta, riempiva la pancia, produceva la pellagra e non ha mai sviluppato nè ingegno nè intelligenza.
Non dimentichiamoci che le CIVILTA' non si sono sviluppate in "padania", ma nel Mediterraneo.
Abbiamo la civiltà del Nilo, dell'Indo, ma NON del Po!
Figuriamoci se "il TROTA", figlio di cotanto padre Umberto "senza arte nè parte", che si è inventato 2 feste di una laurea mai conseguita,cosa che portò alla separazione dalla 1^ moglie, che ha dovuto ripetere per 3 volte l'esame di maturità, conosce a memoria gli AFFLUENTI di Dx e di Sx del PO, che attraversa la pianura padana,e dalle cui sorgenti andranno ad attingere l'acqua con l'ampolla.

"Umberto Magno"
"Aveva negato di essere stato iscritto al Pci. Aveva escluso che il figlio prendesse soldi dalle Coop padane. Aveva smentito gli affari poco limpidi del partito. Un libro-inchiesta rivela: era tutto vero" —

http://www.alibertieditore.it/?pubblicazione=umberto-magno

Meditate! Meditate!

Falco ha detto...

OMG
questo non si rende ben conto che non esistono i "maagistrati padani".
io son di Verona, e li conosco moooooolto bene sti sedicenti leghisti.
Non esistono persone intelligenti e istruite tra le loro file.... il Trota è un loro degnissimo rappresentante, per non parlare poi di questo personaggio, Borghezio, Umbertone (che non riesce manco a parlare senza sbavarsi addosso), ecc. ecc.

carolina ha detto...

Se tu,Torazzi, non fossi un ignorante,(come tutti i leghisti)sapresti che la migliore magistratura è al sud..con i migliori avvocati,giudici e magistrati...prima di parlare attacca il cervello alla bocca...e quando parli del sud...lavatela (la bocca)!!!senza di noi sareste persi....orgogliosa di essere napoletana.

Anonimo ha detto...

ma l'avete visto in faccio storazzo?

carmine tulipano ha detto...

consiglierei, al sempre anonimo cittadino lombardo, di studiare un pò la storia dell'unità di questo paese, naturalmente non quella che ci propinano a scuola con la favoletta del risogimento, di Garibaldi e dei mille. Se avrà la volontà e la pazienza di farlo capirà di cosa parlo e smetterà di dire dire castronerie tipo dove sono finiti ..... ecc. ecc.
Pessima cosa l'ignoranza sopratutto quando è imbevuta di cieco razzismo. Quel soggetto che profferiva idiozie sui magistrati è vostro degno rappresentante, purtroppo pagato anche dai cittadini del sud che dileggia.
Già che c'è, caro cittadino lombardo, si informi anche sul fiume di danaro che la sua parte politica arraffa e sperpera ai danni di tutti i cittadini d'Italia e cerchi anche di comprendere, se ne è in grado, che non è il cosiddetto ministro maroni che arresta i mafiosi, ma le forze dell'ordine su mandato della magistratura, oserei dire malgrado il cosiddetto ministro maroni. Infine sulla meridionalizzazione della burocrazia di questo paese le suggerirei di esortare coloro che vogliono padanizzarla, di prepararsi un tantinello di più per superare i concorsi pubblici, potrebbero in questo modo riuscire.
Da ultimo, le suggerisco di prendere atto che se di corruzione si vule parlare, sarà il caso di rivolgersi ai celoduristi padani, che non sò se se ne è accorto si sono fattio comprare dal sig. B, noetrà, infatti, che i lumbard dicono un sacco di imbecillità, tipo quella che ha dato corso a questa discussione, ma puntualmente votano tutto quello che chi li ha comprati decide. Se non è corruzione politica questa!
La saluto cordialmente.
Carmine Tulipano

Anonimo ha detto...

Sogno una padania recintata da un alto muro, sulla cui sommità vi sia anche il filo spinato elettrificato in modo che più niente e nessuno da lì possa uscire e più niente e nessuno vi possa più entrare, così alla fine non avendo più con chi prendersela, finiranno per divorarsi a vicenda...

Anonimo ha detto...

In effetti è senza dubbio la soluzione più razionale, i leghisti vogliono distaccarsi dal resto d'Italia, non vogliono stare in Europa, a sentirli parlare persone migliori di loro non esistono, quindi non possono avere a che fare neanche con il resto del Mondo...Strano però che ancora non si siano rinchiusi nel " territorio" di loro spontanea volontà circondati da un alto muro con filo spinato elettrificato...

Cittadino svizzero ha detto...

A proposito della Svizzera...Atti di violenza in luoghi pubblici, rapine e furti con scasso sono aumentati. È il succo dell'ultimo sondaggio realizzato dall'Istituto di criminologia dell'Università di Zurigo. Il mito della Svizzera "paese più sicuro del mondo" è ormai superato.Continua

il giardino di enzo ha detto...

Passato da qui per caso, bel blog!
Ti metto fra i preferiti e ti saluto

Anonimo ha detto...

@Carmine Tulipano
------------------
La storia, l’ho studiata, e la leggo più che volentieri. Ciò non toglie quanto da me sopra affermato: l’ex Lombardoveneto nulla c’entra con il Regno di Sardegna. Quest’ultimo governato dai Savoia, che avviarono una serie di guerre di conquista (cambiando alleati secondo convenienze, ricorrendo anche a pratiche oggi impiegate anche da mr.B) per risollevare le sorti del loro belligerante Stato in default. La fregatura l’hanno presa anche i miei antenati concittadini. Tutti chiediamo risarcimenti? Non sarebbe male l’idea.
Quindi, se avrà pazienza di studiarsi un po’ la storia, e comprendere che il Nord Italia non è un unicum, forse comprenderà anche le varie differenze storico, culturali, sociali, economiche e politiche che caratterizzano i vari territori. Differenze ancor più ampie (spesso in antitesi) se si considera l’intera penisola italiaca.
Sui flussi di denaro, non so cosa dirle, si legga un po’ d’economia, un po’ di scienza delle finanze, l’ordinamento giuridico ed economico dello Stato italiano, la stessa costituzione. Forse inizierà a comprendere che la sua buona fede è mal riposta.
Sulla meridionalizzazione della burocrazia e della politica è lapalissiana la cosa. S’informi meglio (può arricchire la ricerca anche con plateali ammissioni del ceto politico meridionale e da sentenze varie). Non è per meritocrazia che c’è un gran numero di meridionali nei posti pubblici, a volte creati ad hoc per creare posti di lavoro e reddito. In tutta questa massa di gente, per carità, gente veramente in gamba e preparata ce ne sarà eccome, ma non la maggioranza, basti vendere come è gestita la cosa pubblica sia a livello centrale, che locale. Ne più ne’ meno.
Ad ogni modo i concorsi pubblici li possono superare e li superano tranquillamente anche i miei concittadini, ciò che colpisce è la “prelazione” nei concorsi nazionali, nelle assunzioni in apparati centrali dello Stato (anche in accademie militari), nelle graduatorie, ecc. Buffo sa? Vuole negare il tutto? Libero di farlo, è una scelta, più dettata da orgoglio e cecità che altro però.
Noto che è abile a girare la frittata ed a buttarla su discorsi da politica spiccia da bar. Casca male però, perché non sono leghista. Guarda un po’.
Nell’attesa che i santi patroni vi facciano cadere, come manna dal cielo, degli statisti in grado di risollevarvi, dati i numerosi e gravosi problemi che v’affiggono e che si ripercuotono negativamente su tutta la comunità di cui facciamo parte, vi auguro un buon proseguimento di giornata.

Cordialmente
Un cittadino Lombardo

maria r. ha detto...

da il Fatto 8.9.11

Giudici: meridionali e scomodi
di Gian Carlo Caselli


http://spogli.blogspot.com/

mozart2006 ha detto...

L´ho detto già una volta e lo ripeto. Questi vogliono staccarsi dall´Italia? Lo facciano, poi non li si ammetta nei paesi associati a Schengen e se vengono trovati in un´altra regione italiana, li si arresti per emigrazione clandestina.

Anonimo ha detto...

MA DELL'UTRI DI CHI è ALLEATO?CAZZO MA UNO BASTA CHE SIA UN PO SCEMO E LO FANNO SOTTOSEGRETARIO?MARONI FA GLI ARRESTI?NO LI FANNO I POLIZZIOTTI(ANCHE TERRONI)COORDINATI DAI MAGISTRATI (TERRONI) VUOI VEDERE CHE MANIERO IN VENETO E' STATO TRVIATO DALLE CATTIVE COMPAGNIE?ADESSO MI SPIEGO PERCHE' L'ITALIA NON CRESCE:SE QUESTO E' UN SOTTOSEGRETARIO ALLE ATTIVITA' PRODUTTIVE.... RESTITUISCA LO STIPENDI E TORNI AL BAR DEL PAESE A SPARARE CAZZATE.SALUTI NENO VENEZIANO DOC

neno venezia ha detto...

dimenticavo una cosa:al nord non sono la maggioranza,per fortuna:si diceva una risata li seppellirà.....per loro,che sono un po triviali forse servirà una scoreggia

Anonimo ha detto...

@Mozart2006:
-------------
La separazione è un evento possibile se le cose continuano ad andare come avviene fino ad ora. Sull'area Schengen, se ipoteticamente s'avverasse l'ipotesi indipendentista, vedrà svanire le sue speranze. L'Euro e il Trattato di Schengen rimarranno a regime anche in questo ipotetico Stato, che tra l'altro gode di ottimi rapporti ed intrecci commerciali con i grandi Stati dell'EU continentale. Due su tutti: Francia e Germania. S'aggiunga che i territori dell'ex Lombardoveneto, ed estendo la Pianura Padana, sono tra le aree più ricche e dinamiche d'Europa... faccia lei due piccoli calcoli.
Ci son più possibilità che il resto dell'Italia esca dall'EU perchè incapace di sopportare i rigidi vincoli di bilancio e di crescita imposti dalla Comunità internazionale.

Cordialmente
Un cittadino Lombardo

Cultura storica ha detto...

Al cittadino lombardo
Vediamo di iniziare a fare un pò di calcoli sul saccheggio effettuato dai "fratelli d'italia"nel 1861 a danno delle ricche banche meridionali,delle regge, dei musei, delle case private...Per pagare i debiti del Piemonte e costituire immensi patrimoni privati...Mettiamo in conto i danni collaterali e le ruberie successive con le tasse studiate appositamente per gravare sulla popolazione meridianale, poi magari dopo aver risarcito i danni l'ex Lombardoveneto e la padania, possono anche ritornare sotto il governo francese, austriaco o tedesco perchè dubito fortemente che possano andare avanti autonomanente, dal momento in cui senza avere qualcuno da spolpare non possono andare avanti per lungo tempo, quindi inevitabilmente dovranno affidarsi ad altri Stati

Approfondimenti storici ha detto...

Al cittadino lombardo
La riscossa del Sud. Clicca qui

Anonimo ha detto...

@Cultura storica:
-----------------
Ho capito dove vuole arrivare, ma le faccio notare che Regno di Sardegna e Lombardoveneto (che è stato conquistato a più riprese con l'appoggio determinante, e necessario per le vittorie, di potenze estere, a differenza del Regno delle Due Sicilie che s'è dissolto come neve al sole) son due cose distinte. Il Veneto addirittura è stato annesso nel 1866 e il Trentino/Sudtirol e il Friuli Ven.Giulia nel 1918-19.
Si riguardi un po' le cartine geografiche e le influenze estere dell'epoca.
Inoltre, dallo Stato italiano il sud ha ricevuto molto, solo che non è stato in grado con la classe dirigente che si ritrovava e si ritrova, di valorizzare e d'investire in settori strategici, arricchendo solo i soliti pochi, per non parlare delle mafie.
Devo poi snocciolare dati macroeconomici che delineano la composizione dello Stato italiano?
Magari arricchendolo con i bilanci delle varie regioni?
Il neomeridionalismo in salsa leghista al contrario, poggia su deboli fondamenta, nulle se si guarda al futuro.
Ci pensi sù.

@Approfondimenti storici:
------------------------
le riserve auree della Banca d'Italia son di 2.451,8 tonnellate. Dato che storicamente l'oro è stato prelevato per lo più dal regno delle due silciie, non trovo nulla di male nel restituire in proporzione ai legittimi proprietari (in caso di separazione). In totale le riserve auree con l'attuale quotazione dell'oro a 1900€/oncia equivarrebbero a ca 166,306 miliardi di €. Non si venga però a dire che lo Stato italiano è un danno per il Sud, dato che è economicamente più sottosviluppato dell'est europeo (Romania) nonostante abbia goduto di finanziamenti nazionali ed internazionali (UE) per più di mezzo secolo (fino ad ora). Si aggiunga che a fronte di quest'arretratezza può comunque contare e godere su consumi e tenori di vita da tedesco.
Anche questo lo considererei una forma di risarcimento, come anche il debito pubblico pendente.
Ma questa disparità e dualismo all'interno dello stesso Stato non sarà sopportabile socialmente ed economicamente ancora per molto.

Cordialmente

Un cittadino Lombardo

Quando non si può più spolpare... ha detto...

Al cittadino lombardo
Il punto è che il Regno delle Due Sicilie, fino al momento dell’aggressione dei piemontesi era uno dei paesi più industrializzati del mondo (terzo, dopo Inghilterra e Francia, prima di essere invaso), dopo la devastazione è diventato il mendicante del nord, subendo anche il fenomeno dell'emigrazione, mai conosciuto prima che ha deprivato il Sud di ulteriori risorse umane e lo ha gettato nelle mani di una pessima e corrotta classe dirigente che ha contribuito a rafforzare anche le mafie.Il problema quindi è a monte: il Sud è diventato tale a causa di una vera e propria invasione da parte del Nord, prima non era il meridione di nessuno Stato. Per non parlare delle disparità di investimenti nelle infrastrutture dirottate prevalentemente al Nord...Nelle possibilità di una rinascita dell'economia del Sud, non sarei così scettico...Per quanto riguarda la disparità e il dualismo all'interno dello stesso Stato, non è mai troppo tardi per riparare al danno.

Anonimo ha detto...

@Quando non si può più spolpare:

Data la dissoluzione pressoché immediata del Regno delle Due Sicilie, data la preponderante presenza del latifondo, data la larghissima diffusione dell'analfabetismo che s'è ridotto notevolmente solo nel 2° dopoguerra con l'avvento della TV, e potrei continuare, mi stupisca come un così glorioso e potente Stato sia stato scardinato da 1000 avventurieri mal assortiti e da un Regno quale quello dei Savoia, che quando cercò di conquistare la Lombardia da solo, non ci riuscì.
Le faccio presente che i nobili e regnanti del meridione (come ora i mafiosi e politici) accumulavano le ricchezza per loro. La famosa linea ferroviaria tanto famosa, quanto corta, era per il regnante, la costruzione fu fatta per quello scopo. L'uso civile fu una conseguenza, ma non per qualche motivo strategicamente industriale o commerciale.
Nel Lombardoveneto, gli austriaci, istituirono la scuola dell'obbigo, il latifondo non c'era. Per quanto c'era miseria nelle campagne (come ovunque in EU ai tempi), c'era comunque una florida borghesia commerciale ed industriale.
Nel 1835 già si parlava di collegare i territori veneti con quelli lombardi con una ferrovia, i cui lavori partirono negli anni '40. Per non parlare del sistema amministrativo della PA, che nel Lombardoveneto asburgico era all'avanguardia (meglio del sistema napoleonico franco-piemontese).
C'era già allora una bella differenza di governi.

Comunque non mi è nuova 'sta storia del 3 Stato più florido. Già, già. L'Austrungheria meno prospera del Sud, già, come pure gli asini volano da soli.

Che brutti scerzi fa l'orgoglio e la fuga dalla realtà.

Dato che si sta uscendo fuori tema, saluto tutti.
Buon proseguimento di serata.

Cordiali saluti

Un cittadino Lombardo

l'uomo qualunque ha detto...

NEOBORBONICI E BORGHEZIANI DUE LATI DELLA STESSA MEDAGLIA

AVETE ROTTO

palermitano a milano ha detto...

@ quando non si può più spolpare

non siamo ridicoli,il regno delle due sicilie(di cui la sicilia non voleva fare parte)terzo stato più industrializzato al mondo?mito a cui nemmeno i neobarboni più ridicoli credono più!non ti viene il dubbio che dopo gran bretagna e francia il terzo e quarto più paese più industrializzato fosse la prussia o l'austria?le stesse chiacchiere mitologiche dei legaioli.

Regno delle due Sicilie - Wikipedia ha detto...

Patrimonio

Francesco Saverio Nitti così descrive in breve la situazione finanziaria delle Due Sicilie nel 1860:
« Nel 1860 la situazione del Regno delle Due Sicilie, di fronte agli altri stati della penisola, era la seguente, data la sua ricchezza e il numero dei suoi abitanti:

1. Le imposte erano inferiori a quelle degli altri stati.

2. I beni demaniali ed i beni ecclesiastici rappresentavano una ricchezza enorme, e, nel loro insieme, superavano i beni, della stessa natura, posseduti dagli altri stati.

3. Il debito pubblico, tenuissimo, era quattro volte inferiore a quello del Piemonte, e di molto inferiore a quello della Toscana.

4. Il numero degli impiegati, calcolando sulla base delle pensioni nel 1860, era di metà che in Toscana e di quasi metà che nel Regno di Sardegna.
5. La quantità di moneta metallica circolante, ritirata più tardi dalla circolazione dello Stato, era in cifra assoluta due volte superiore a quella di tutti gli altri Stati della penisola uniti insieme. »

(F. S. Nitti, Nord e Sud, 1900[25])

Industria e imprenditoria

Il settore industriale, anche se meno rilevante dell'agricoltura, era molto avanzato per quei tempi e venne decisamente sostenuto dal governo borbonico con politiche protezionistiche e incoraggiamenti di capitali stranieri ad affluire nel regno...
La vulgata risorgimentale ed alcuni storici affermano che l'imprenditoria nelle province meridionali era esiguamente sviluppata rispetto al resto d'Italia, tranne alcune notevoli eccezioni come i Florio siciliani, a causa di una miseria atavica peculiare del Mezzogiorno. Tuttavia un recente studio della Banca d'Italia capovolge questa diffusa opinione riportando dati che dimostrano come, ancora nel 1871, l'indice di industrializzazione delle principali province campane e siciliane fosse, in particolare per la provincia di Napoli, allo stesso livello delle 3 province del Triangolo industriale ed in ogni caso superiore a quello della maggior parte delle province italiane. A dar manforte a questa ipotesi vi è inoltre un dossier degli economisti Vittorio Daniele (Univeristà di Catanzaro) e Paolo Malanima (Istituto ISSM - CNR) che, ricostruendo il Prodotto pro-capite delle regioni italiane sulla base dei dati del 1891 e successivi, concludono che al 1860 non esistesse alcun reale divario in termini di reddito individuale medio tra nord e sud, divario che incomincia invece a crearsi nell'ultimo decennio dell'800. Gli autori in conclusione affermano che l'attuale povertà meridionale non può essere spiegata ricorrendo a cause pre-unitarie, in quanto la differenza si manifesta a partire dall'ultimo ventennio del 1800 sotto forma di minore crescita del Sud.
Fonte: Wikipedia. Clicca qui

Il caso Torazzi ha detto...

Ritornando comunque al caso Torazzi
Il vicepresidente del Consiglio Superiore della Magistratura Michele Vietti esprime a nome del Csm "piena solidarietà a tutti i magistrati italiani senza distinzioni territoriali" e "condanna unanime". Dice Vietti: "Ci troviamo di fronte a preconcetti assolutamente inaccettabili. Le espressioni utilizzate potrebbero suscitare solo ilarità ma in realtà non debbono essere sottovalutate"

Il consigliere togato Alessandro
Pepe: "Come magistrato e come magistrato del sud in particolare provo grande preoccupazione per l'ignobile insulto ai magistrati meridionali. Tutti i magistrati italiani senza distinzione esercitano con impegno le proprie funzioni garantendo in questo Paese la legalità e il rispetto delle regole".

Arturo Scotto, segretario di Sinistra ecologia e libertà della Campania, annuncia iniziative legali. "Ci sentiamo offesi ed indignati come meridionali e partigiani della legalità", dice Scotto, "pertanto, abbiamo dato mandato ai nostri legali di querelare il deputato Torazzi. Nel frattempo, aspettando di conoscere cosa ne pensa il ministro Maroni, - conclude Scotto - gli invieremo una copia del libro di Nando Dalla Chiesa "il giudice ragazzino" dedicato a Rosario Livatino, in modo tale che gli si rinfreschi la memoria".
Fonte: La Repubblica. Clicca qui

Anonimo ha detto...

Se le mafie sopravvivono da sempre, è perchè sono in grado di tessere proficue relazioni con gli organi vitali dello Stato Centrale, in cui s'infilano (legalmente) con i concorsi nazionali e nomine. Cariche nazionali che li portano ad avere anche il diritto di trasferirsi ovunque sul territorio statale, dando loro modo di presidiare località ritenute strategiche. E' con questa strategia che si possono infiltrare tranquillamente in territori in cui la mafia storicamente e socialmente non è radicata come al Sud. I vettori preferiti? Partiti Nazionali e Stato italiano. Più questi possono comandare e decidere su ampie sfere della vita consociativa, dai bilanci degli enti, alle nomine, al reclutamento personale, più l'infiltrazione mafiosa può avere successo. La mafia è una variabile intrinseca allo Stato stesso. C'è poco da fare. Più indipendenza dello Stato vorrebbe dire avere più possibilità di autotutelarsi da questa incresciosa, quanto fatale nel lungo periodo, infezione italiana.

Ennesimo episodio tratto da un articolo de "LaStampa".

( http://www3.lastampa.it/cronache/sezioni/articolo/lstp/419532/ )


Cordialmente

Un cittadino Lombardo

menici60d15 ha detto...

Radiotossicità mafiosa e legale

Dall’articolo della Stampa del 10 set 11, citato dall’anonimo lombardo n.65 come “ennesimo episodio” che dimostrerebbe che la sopravvivenza della mafia è dovuta a insufficiente indipendenza dallo Stato. Titolo: “La galleria radioattiva ecco le prove dell’orrore”.Testo: “Senza alcuna pretesa di scientificità…”; “…0,41 millisievert [/ora] non è indice di pericolosità.”; “Resta il dubbio se possa essere un piccolo indizio.”

Tutti sanno di ndrangheta e radiazioni cancerogene, e a parte Cetraro potrebbe esserci del vero. Ma dovrebbero sapere anche che con una TAC si assorbono, ufficialmente, 5-10 millisievert; o anche il doppio o più ancora in realtà; che il rischio di cancro da radiazioni ionizzanti da imaging medico, che la FDA ha classificato tra i cancerogeni, è a vita e si cumula nel tempo; che le stime ufficiali, quelle mostrabili al pubblico, attribuiscono alle radiazioni mediche il 2-3% dei cancri. (D.A. Johnson, CT Radiation and cancer risk, Medscape, 26 apr 2011). Equivalenti a 5000-7500 nuovi casi all’anno in Italia. E che tale esposizione deriva da esami clinici che a volte possono essere molto utili, ma spesso non lo sono affatto, venendo effettuati per fare soldi, avendo indotto il pubblico ad accettarli e pretenderli senza reale giustificazione.

Mafiosi, CC PS etc., magistrati, servizi, leghisti, benpensanti, preti, sindacalisti, politici “di sinistra”, giornalisti, bloggers non si risparmiano per esaltare l’esposizione a radiazioni cancerogene possibilmente causata dagli ndranghetisti; e allo stesso tempo per nascondere l’esposizione certa dovuta al business medico; risultato quest’ultimo che è ottenuto anche con tecniche censorie mafiose. Lo Stato conta poco. A manovrare i mafiosi, e insieme a loro anche tanti antimafiosi, sono poteri ad esso superiori; che ottengono che gli orrori autentici, e se non basta quelli inventati, della mafia, distolgano dagli orrori della criminalità economica istituzionalizzata.

Zac ha detto...

ilsolito cerebroleso,
come gli autori di taluni commenti che ho letto di seguito.

Caro Daniele, sei troppo democratico, ce ne sono certi che non meritano di comparire su queste pagine.

A lor inebetiti consiglierei il forum dei giovani padani, cosi' possono bofonchiare fra di loro.

Ciao
Zac

menici60d15 ha detto...

Le ammuine leghiste

Zac, è la solita sceneggiata. I leghisti, che dovrebbero includere Mario Merola tra i loro intellettuali di riferimento, lanciano affermazioni da avvinazzati, come questa che la colpa della mafia è dei magistrati meridionali; e magistrati e “sinistra” ci imbastiscono un caso per atteggiarsi a senatori romani indignati e nascondere le loro responsabilità reali:

http://menici60d15.wordpress.com/2011/04/21/i-magistrati-e-leffetto-bokassa/

Così intanto il servizio giustizia, e la lotta per la legalità, continuano ad andare alla deriva. I compagni di partito dall’attuale ministro dell’Interno inscenano le loro ammuine con quelli come te, non come me (v. Il bianco e l’augusto, stesso post). Non penso sarebbe giusto censurare i commenti che non seguono il canovaccio. Forse si dovrebbero cancellare le ingiurie che sono offensive per categorie di soggetti svantaggiati, come i cerebrolesi. Sono sicuro che Zac ha nella sua faretra tutta una serie di espressioni alternative per esprimere lo stesso acuto argomento; espressioni per le quali non mi offendo, finché implicano che io da un lato, lui e i tanti altri corifei dall’altro, siamo su versanti intellettuali e morali opposti.

Anonimo ha detto...

basta solo fare due nomi per ricordare a questa sottospecie di deputato chi sono i magistrati meridionali.... Falcone e Borsellino .... per non parlare di tutti gli altri VERI EROI che hanno dato la vita per combattere la mafia ... mi sa che in Italia oltre la mafia c'è da combattere l'ignoranza e fare cure per la memoria

GIacinto2000 ha detto...

CITTADINO LOMBARDO SEI UN SOSTENITORE DELLA CAMORRA:

http://www.giornalettismo.com/archives/104027/lega-camorra-abruzzo-riciclaggio/

http://www.freeitalianpress.org/2011/07/01/rifiuti-a-napoli-la-lega-nord-favorisce-la-camorra/

Anonimo ha detto...

@Glacinto 2000:

Potrei consigliarti un buon SERT...
Ma al di là dalla comicità del tuo blaterare a vanvera, vorrei provare a capire il perchè, io, sarei sostenitore della camorra. Non lo sapevo nemmeno io. Pensa te.
Nei due link che m'hai postato m'hai portato ulteriori prove che più vai a sud (oltre la linea gotica) più il contagio è certo. Più lo Stato gestisce la vita consociativa nelle regioni a statuto ordinario (e negli enti a loro subordinati), più la mafia comanda e si può insediare con successo (a maggior ragione dove è nata e nei territori a lei limitrofi). Vettori principali del contagio mafioso: Partiti Nazionali e Stato.
Per quanto non sia leghista, anche se per un "sudista" lo sarei senza se e senza ma, non ci vuole una laurea per capire che, per ora, le regioni del centro italia, e la liguria contano il 2 di picche con briscola a fiori nella LN (più s'estenderà a sud, più farà la fine del Pdl).
Tutti gli altri partiti, da SEL a FN, nel sud, prendono gran bei voti, come i più grandi Pdl, Pd, Fli, Udc, IdV, ecc.
Ovviamente io sarei un sostenitore della camorra... davvero buffa la cosa. Mi sa che non sai che altro dire.

Cordialmente

Un cittadino Lombardo

Posta un commento

ARTICOLI CORRELATI
 
Twitter fan box