mercoledì 24 marzo 2010

Beppe Grillo, il contaballe più cliccato d'Italia

Il leader del "movimento a cinque stelle" (nome che tende ad evocare più una catena di alberghi a ore che non una rete di amministrazioni espugnate alla malapolitica), ieri sera pubblicava, sul suo blog, un video di YouReporter (ora disponibile qui) nel quale Mercedes Bresso, candidata del centro-sinistra alla presidenza del consiglio regionale piemontese, sembrava dar prova di un cinismo che a confronto Crudelia De Mon pareva Mary Poppins.

Questa la didascalia del video sul blog di Grillo:

La Bresso è andata ad Avigliana, in Val di Susa. In una sala comunale ha parlato di fronte a venti persone. All'uscita ha incontrato un gruppo di cittadini No TAV. Li ha trattati dall'alto in basso e con disprezzo. Attila-Bresso poteva permetterselo, era attorniata da gente in giacca-cravatta-braccia-conserte-pancia-in-fuori stile gerarchi e circondata dalle Forze dell'Ordine. Un'anziana signora di ottanta anni le ha detto: "Io muoio con l'angoscia di vedere la mia Valle distrutta, con l'angoscia muoio...". La Bresso ha risposto. "Muoia signora".

Immediato lo sdegno degli adepti/lettori: "Bresso merda umana! Vergogna", "Aprite gli occhi, via tutta la feccia della politica", "La faccia della nonna deve diventare un'icona!", "Con la mano sulla bocca diceva proprio 'muoia signora'"!, "Vi stupite ancora della prepotenza dei politici? Cosa possiamo aspettarci, se non questo, da una classe politica da buttare in toto nella spazzatura"?

In calce al post, immancabile la raccomandazione dello staff di Grillo: "Fate girare il video".

Populismo 2.0 allo stato puro.

Peccato fosse tutto falso. A distanza di un paio d'ore, in Rete sbucava un secondo filmato. Sul quale, però, non era stato operato alcun maldestro taglia e cuci. E -magia!- quell'orribile "muoia signora" si rivelava essere un più rassicurante "non muoia, signora".



YouReporter decideva quindi di correre ai ripari rimuovendo il video, che così veniva disattivato anche sul blog di Grillo. Il quale Grillo, da parte sua, avrà subito rettificato, penserete voi. Niente affatto. Fino a tarda serata, il post, privato suo malgrado della parte più succulenta, si apriva con la classica frase (classica per chi non si è perso nemmeno una puntata di Voyager): "Il video è stato subito rimosso da qualcuno..." (puntini compresi, eh), ché tanto da quelle parti Borghezio lo scambiano per Piero Angela.


Solo a seguito di ripetute sollecitazioni da parte del comitato elettorale della Bresso (nonché di minacce di querela) Grillo decideva di linkare anche il filmato integrale. Senza modificare nulla dell'"Attila-Bresso attorniata da gente in giacca-cravatta-braccia-conserte-pancia-in-fuori stile gerarchi" che dice muori! alla signora, però. Ma limitandosi ad un laconico "valutate voi", rivolto ai suoi eletti. I quali (ve lo dicevo che lì scambiano Borghezio per Piero Angela..) immediatamente prendevano ad accusare di taroccamento... il comitato della Bresso. Ahimè senza risparmiarsi commenti non altrettanto divertenti: "Da oggi prego che alla Bresso venga un cancro"....

L'Italia è messa talmente male che un buffone come me è costretto a farsi politico, ama ripetere Beppe Grillo. Ecco, si tranquillizzi: lui buffone lo era e lo è ancora.

Daniele Sensi

86 COMMENTI:

poldo ha detto...

Prima di tirarsi coltellate a vicenda, bisognerebbe capire chi ha pubblicato il video tagliato...

chiara ha detto...

desolante

Gianni ha detto...

...se lor signori del movimento 5 stelle pensano di strappare qualche voto con espedienti simili, temo che prenderanno una grossa delusione. La rete può rivelarsi un boomerang altrettanto efficace...buon voto.

Anonimo ha detto...

sempre bello vedere le coltellate...

cmq, il video girava già molto prima che grillo lo pubblicasse: ha commesso un errore, morta lì...

rimane che la Bresso debba starsene zitta sulla questione TAV...

raffaele ha detto...

già, l'errore dello staff di grillo è paragonabile all'errore di intitolare un articolo "Beppe Grillo, il contaballe più cliccato d'Italia".
Possiamo definirlo 1 (UNO) dei pochissimi errori commessi dallo staff di beppegrillo.it?

Naturalmente il commento di Gianni lascia il tempo che trova, davvero triste gridare al complotto politico, sarà del partito dell'amore?

vb ha detto...

Mah, onestamente dal video del PD non si vede il labiale della Bresso (che si vedeva invece nel video originale) e non si capisce veramente cosa succede: loro dicono che ha detto "non muoia signora", i testimoni oculari insistono che ha detto "e muoia signora", insomma non sapremo mai la verità.

Il punto peraltro è un altro: l'atteggiamento arrogante e sprezzante tenuto dalla Bresso verso le persone che volevano parlare con lei. Qualsiasi cosa abbia detto, si è comportata in modo indegno; ora il PD usa la questione del video per distogliere l'attenzione dalla sostanza.

Certo che, se il PD è così sicuro che la sua versione sia quella giusta, non si capisce perché abbia disabilitato la possibilità di commentare il video su Youtube. Paura?

Fabio ha detto...

Io il labiale della bresso non lo vedo quando dice "non muoia signora", chi me lo dice che quel "non" non sia stato aggiunto dopo?

Questo per dire che il "valutate voi" ci sta tutto.

Ad ogni modo, è raccapricciante l'espressione della bresso anche se avesse effettivamente (come del resto credo) detto "NON muoia signora": la povera donna anziana è distrutta e la Bresso la tratta con totale noncuranza di chi si sente essere superiore.

Anonimo ha detto...

Ma, scusate, cambia qualcosa? Fermo restando che chi ha operato il taglio dovrebbe vergognarsi, chi lo ha pubblicato magari era in buona fede; Il punto è che, ci sia o non ci sia quel 'NON', il senso del discorso era 'STI CAZZI, SIGNORA!' e questo è inaccetabile!

CoB ha detto...

Secondo me sei stato troppo cattivo. Niente da ridire sul grosso granchio che ha preso, ma Beppe Grillo rimane uno dei personaggi più credibili sulla piazza.

Stefano T. ha detto...

D'accordo con Fabio. Oggi si può fare il taglia e cuci in entrambi i sensi.
Io sarò populista, ma visto che i politici sono persone "superiori" incuranti dei veri problemi e realtà degli italiani, che hanno tantissime agevolazioni (troppe) e che percepiscono uno stipendio di 15.000 € circa, io NON ANDRò A VOTARE. Spero che in molti facciano come me.

Maria Chiara ha detto...

"Muoia" o "non muoia", rimane la predica da Ancien Régime, l'atteggiamento da sovrana che spiega al popolino dove sbaglia. Mostra come questa gente fa politica pur essendo distante mille miglia dal mondo reale, dalla gente normale. Non ci attacchiamo ai "foruncoli" come al solito.

Anonimo ha detto...

A me colpisce che quelli di destra scrivono come i referti dei carabinieri. Nasce di conseguenza il forte sospetto che abbiano scambiato quel pesante e goffo stile burocratico per "intellettuale". Peccato che i contenuti siano come sempre di basso livello, d'altronde si sa che il fascismo risponde alla necessità dei meno dotati intellettualmente di accreditarsi come persone degne di rispetto, o magari addirittura spacciarsi a loro volta per intellettuali, il che è decisamente esilarante.

Skeight ha detto...

Rumore di unghie sullo specchio...

Mi sembra molto più facile tagliare un "non" da un video che non crearlo dal nulla e attaccarcelo (il discorso del labiale poi lascia il tempo che trova... se taglio il momento in cui dice "non" per forza di cose si taglia anche il movimento delle labbra).
Insomma, se un video simile, ma applicato a Grillo, fosse stato pubblicato da Repubblica o Corriere ci sarebbe stata una sollevazione dei grilliani contro la casta dei giornalisti, ma a quanto pare questi avversari della casta politica non si differenziano molto in quanto a coerenza.

Anselmo ha detto...

Anche io ero arrivato alla stessa conclusione di Grillo dalle notizie precedenti.
E' stato un errore, ma per il resto la Bresso partecipa alla distruzione della Val di Susa insieme ai soliti poteri forti.
Intanto il movimento a 5 stelle, pur con un nome da industria turistica, sta facendo (e tante ne ha già fatte) grandi cose. Non criminalizziamo queste persone nuove, disinteressate e idealiste (ma concrete!).
Quando sarà necessario si butteranno fuori, su argomenti importanti e documentati, le mele marce.

Un saluto, Daniele.

ric301 ha detto...

Trà video e notizie manipolate e non che girano sulla rete è facile prendere delle cantonate. Per sminuire un movimento che finora ha ottenuto ottimi risultati credo ci voglia ben altro. Parliamo di chi si accanisce sulla pubblicazione di un video manipolato da qualche ragazzetto solo per ottenere più visibilità dal proprio blog...

Giovanni ha detto...

Al posto di attaccarci a qualche errore di forma, "ha detto", "non ha detto", è indubbio che la presidente sia a favore della TAV, opera inutile e costosa. Su questo bisognerebbe discutere. Sui punti del programma del Movimento a 5 stelle, che è un movimento promosso da Grillo non il suo partito. Promosso da una persona che non ha in mano tutta o quasi l'informazione. Ah, scusate. E' vero che a parte il Movimento a 5 stelle e Italia dei valori non mi sembra di avere visto altri programmi su cui discutere. Per cui per dare contro bisogna appigliarsi a qualsiasi cosa di extra che non riguardi i veri problemi attuali. Ma daltronde non si può volere altro da chi come unico punto del programma ha quello di salvare Mr. B. e i suoi interessi, facendo e modificando le leggi a sua immagine e somiglianza...

Anonimo ha detto...

Daniele Sensi, ti faccio i miei più vivi complimenti perché hai scritto un articolo davvero eccellente nella sua pochezza intellettuale.
Secondo te cosa si critica della Bresso? Si critica il fatto che abbia detto "Muoia!" o "Non muoia!" o si contesta l'ineffabile tracotanza che ha riservato verso l'anziana signora?
E secondo te se non ci fossero state persone come gli attivissimi ragazzi del Movimento 5 Stelle di Grillo, qualcuno di noi sarebbe mai venuto a conoscenza della boria di cui si può vantare questa candidata del centrosinistra?
Tu invece, cos'hai da nascondere, notando il modo con cui attacchi Beppe Grillo? Ha per caso messo in evidenza anche qualcosa di negativo che ti riguarda?
Se seguissi, infatti, le proposte dei ragazzi del Movimento 5 Stelle, capiresti che queste sono ben lontane dal "populismo" di cui parli totalmente a sproposito.
La prossima volta, prima di scrivere articoli come questo, impara a riflettere e ad esprimere il tuo pensiero con cognizione di causa. Rischi solo, come hai appena fatto, di scrivere inutili e tristi baggianate, degne del peggior giornalaio di periferia.

Saluti,
Stefano

The_Zeppo ha detto...

Rilegga i commenti. Questo è quello che manca a voi giornalisti di oggi: LA CREDIBILITA'.

D'altronde la faziosità stessa del suo articolo, creato ad arte per gettare ombre su un "avversario" appellandosi ad un formalismo (le parole dette) e tralasciando ASSOLUTAMENTE la sostanza (il modo di fare) di un potere che tratta i cittadini come vile plebe. Cosa ancora più grave se fatta da chi sostiene la teoria assolutamente ipocrita di essere migliore del PDL quando invece è della stessa pasta.

Bene, il suo compito caro signor giornalista, non è trovare le notizie per confermare una tesi (Grillo è solo fuffa) ma dalle notizie arrivare alla formazione di una tesi, METTENDOLE IN RELAZIONE e non fermandosi al singolo fatto.

Cambi idea, lo faccia per rispetto verso se stesso, oltre che per i cittadini. Perché ha preso una laurea? Perché ha sgobbato tanti anni? Per prostarsi ad un potente? Se era questo il suo fine poteva intelligentemente fermarsi alla terza media, dato che un diplomato in ragioneria è considerato, dalla maggior parte dei suoi stessi lettori, più attendibile ed autorevole di Lei.

Ci pensi.

Anonimo ha detto...

Quel che fa tristezza sapete cos'è? che al di là del muoia/non muoia .. e bisogna ancora stabilire quale dei due sia il video manipolato...
Al di la di quello in questo video a me ha colpito l'atteggiamento supponente e altezzoso della Bresso. Che risponde addirittura "se vota i fascisti è un problema suo non mio" , e che ad un certo punto quando queste persone deluse le dicono che non la voteranno lei risponde che non gliene frega nulla!
Ottimo esempio di spazzatura politica. Mi dispiace dirlo, ma è cosi. Ha in tasca la certezza della vittoria e si comporta di conseguenza. Anche perchè nessuna persona dotata di cervello voterebbe mai Cota e la lega.
Certo che l'alternativa .. non è il massimo purtroppo. E lo dico io che alle scorse elezioni ho proprio votato Bresso.
In ogni caso per chi non lo sapesse esiste il voto disgiunto che permette di votare Bresso ma nello stesso tempo una lista come il movimento cinque stelle o altre liste che non siano quella di Bresso.
La disinformazione la fa chi non scrive queste cose e perde tempo a cianciare su Grillo o non Grillo!

Anonimo ha detto...

Ma chi se ne frega di questa cazzata! Fatevi furbi! A me piuttosto interessa che la Bresso sia assolutamente d'accordo con questo inutile progetto schifoso, fallimentare, mafioso e distruttivo del TAV. Che abbia detto o no alla signora di morire, sinceramente non mi sembra fondamentale per il futuro della valle e degli italiani. Mi sembra più fondamentale quello che lei voglia realmente fare. Dovremmo concentrarci più su questo,ai soldi che verranno buttati via come al solito per le "grandi opere fallimentari" del nostro paese, dei danni ambientali che verranno fatti. Piuttosto che alle cretinate di vario genere. Facciamoci furbi, una volta tanto.

Alberto

Fra ha detto...

Grillo non era un buffone e mai lo sarà! resta una delle rarissime persone che attualmente in Italia si può ascoltare! trovo alquanto provocatorio, arrogante ed eccessivo sia il titolo che l'articolo! la differenza è che se Grillo sbaglia lo dice e se ne assume le responsabilità, ma in questo caso non possiamo affermare con certezza ciò che la Bresso ha realmente detto! resta comunque il problema di base...NO TAV...concentriamoci su questo argomento che è decisamente di primaria importanza, per TUTTI!

Anonimo ha detto...

Insomma, Daniele Sensi, a conti fatti....stà cretinata di articolo potevi pure evitartela...non hai contribuito proprio a un bel niente, contrariamente a quelli che invece lavorano al movimento a cinque stelle e ai giornalisti che scrivono cose intelligenti e non bassezze del genere di cui nessuno si preoccupa, a parte te e qualche altro sostenitore del trenino di Cota e Bresso. Spero che adesso tu te ne renda conto.
Ci siamo rotti proprio le scatole di tutta questa farsa. Risparmia il tuo tempo, la prossima volta.

Saluti.

Anonimo ha detto...

la Bresso ha tenuto indipendentemente dalla frase un atteggiamento non molto corretto nei confronti di persone che chiedevano un confronto...una persona che dovrebbe rappresentarci avrebbe il dovere di ascoltare anche chi ha idee e pensieri diversi dai suoi e rendersi disponibile al confronto...il Movimento a 5 stelle per la Val di Susa è la scelta più sensata non sarà un voto utile ma ora i voti utili per noi non esistono più...sarà un voto di principio...contro tutto quello schifo che la politica ha scelto di essere...tu che fai informazione dovresti parlare di ciò che c'è nei programmi e non di un video che nella sostanza non cambia assolutamente nulla

Anonimo ha detto...

almeno lui non è un acclarato mafioso...

Anonimo ha detto...

Io voterò Movimento a 5 stelle, ma il tono di certi commenti di altri sostenitori mi lascia stupefatto.

Sensi ha scritto W LA BRESSO? Non mi pare.

Ha segnalato il MADORNALE errore (non il primo) del post sul blog di Grillo e LA MANCATA CORREZIONE.

Il montaggio di un video è un'operazione meschina, e se è vero che è teoricamente possibile montare l'audio, anch'io sostengo che se avesse detto "ma muoia" o "e muoia" le reazioni sarebbero state eloquenti da parte di tutti i no tav presenti, oltretutto non si sarebbero messi quelli del PD a diffidare chiunque da mettere altre versioni del filmato.

ED INFATTI IL FILMATO NEL BLOG E' STATO CORRETTO.

Quindi capiamoci un attimo, qui c'è bisogno di essere critici verso tutti e non fare distinguo. Io ero un elettore IDV fin quando non è stato appoggiato De Luca.

Non esistono i "Sì, ma .." che venga fatto nome e cognome di chi ha manipolato il filmato e sia fatta la rettifica.

Dopotutto non è certo un "non, muoia signora" che cambierà la Bresso, ma un "muoia signora" può cambiare il movimento.

I toni ripeto sono da più bassa tifoseria politica, già vista altrove, io credo in un movimento nuovo.

E voi?

Anonimo ha detto...

Bhe allora parla per te, perchè personalmente, anche avesse detto "ma muoia", non mi sarei scomodato molto a far commenti inutili. Quindi dal momento che è giusto che ognuno parli per se, è giusto che ognuno dica la sua su questo. Personalmente non ho mai sentito Daniele Sensi nella lista dei sostenitori della causa No Tav. E questo è oggettivamente un articolo sterile. Bello, nella sua inutilità. Ce ne sarebbero di cose da scrivere, sulla manipolazione dei filmati, in generale. Eppure qualcosa di più profondo deve cambiare, da parte nostra soprattutto. La valutazione dei fatti, dei significati tra le righe e non sulle righe. Il succo di un discorso e non qualche parola. Il concetto, l'idea di base. E ragionarci veramente, piantandola lì di sostenere i rappresentati di un partito che pensano e fanno cose stupide senza chiederci niente. Io voterò le cinque stelle, perchè spero in un cambiamento e ci credo fortemente. Le mummie di PDL e PD, ormai valgono zero.

W l'Italia.

Anonimo ha detto...

Quindi per te è più importante chi scrive di quello che scrive. Siccome sensi non ha detto no alla tav (personalmente non ricordo a memoria tutto il suo blog, sto commentando questo post) quello che scrive è inutile.

Ah no un momento. E' perchè ha detto che Grillo è un contaballe?

Sai che c'è? In quest'occasione è un contaballe. Non credo che il post avrebbe avuto questi toni SE:

1 - La fonte fosse stata controllata all'inizio evitando un simile casino

2 - L'errore fosse stato sgamato subito con relativa rettifica (tutti sbagliano, che male c'è?)

Ma il fatto che anche in questo momento sia online il filmato giusto con il testo errato, beh questa è una pestata assurda.

Una persona deve lasciarsi fare le pulci da chiunque non solo dagli amici o dai sostenitori, il movimento dovrebbe portare - e porta per quanto ho avuto modo di vedere - persone che non possono essere attaccate da nessuno.

Questo è quanto

umanesimo ha detto...

queste polemiche lessicali sulle reazioni umorali della bresso a una piazza che la contesta non cambiano di una virgola la sostanza delle cose: la bresso è una delle principali garanti politiche (non l'unica) di una grande opera inutile che è servita (spendendo 100 quando si poteva spendere 5) ad alimentare il circuito grandi imprese-politica con tutto quello che ne consegue e che l'autore di questo blog finge ipocritamente di non sapere

balducci i soldi non li ha fatti con le tangenti ma con i compensi miliardari per sedere nelle commissioni di colaudo delle grandi opere, per dirne una

l'alta velocità è stata realizzata da fiat e cgrandi ooperative rosse ("rosse" - così come "cooperative" - è un eufemismo, oggi sono rosellino pallido tendente al bianco), per dirne un'altra

"Arturo" ha detto...

bravo daniele e grazie.

Jose Gragnaniello ha detto...

Una cosa è certa. Se Grillo vuole veramente il bene di questo paese deve liberarsi dai Casaleggio. Sono espertissimi in comunicazione taroccata e fake persuasion. Questa cosa non è affatto buona...

Anonimo ha detto...

Forse Grillo preferisce Cota e la Lega in Piemonte, così potrà assaggiare la "civiltà" leghista e la loro "sensibilità" alle istanze dei comuni cittadini. Un buffone estremista che come spesso fanno gli estremisti fa il gioco dei peggiori fascisti e razzisti. Dio non voglia che il Piemonte finisca nelle mani della Lega.

Fabio ha detto...

ma perchè ce l'avete tanto con Grillo?.......è stato un banale errore che andava corretto civilmente senza buffone qui,contaballe là...anche questo post potrebbe scatenare insulti,da tutte e due le parti,quindi limitiamoci a correggere e ad informare per bene,invece di cadere in queste bassezze da pdl...

Monica ha detto...

...da attivista del moVimento 5 stelle sorrido...

Essere Grillo, non vuol dire essere infallibili, essere grillino non vuol dire non prendere mai cantonate...essere eletto nel moVimento 5 stelle non ci rende sicuri di ogni scelta che faremo.

Si cerca sempre di sbagliare il meno possibile, si cerca sempre di essere in buona fede...si cerca di lottare contro i tg che non ci danno spazio, contro i giornali che cvi boicottano, contro le a volte giuste ma il più delle volte ingiuste critiche...

Noi siamo attaccati, criticati, bollati ancor prima di vederci in campo...e la severità con la quale siamo (giustamente) crticati è superiore a qualsiasi critica fatta in maniera obiettiva ai rappresentanti politici che da anni imperversano sulla piazza.

E' giusto che teniate gli occhi puntati su di noi...è il vostro dovere...ma mi piacerebbe vedere la stessa solerzia quando il nostro operato sul territorio produce vittorie per il cittadino...sarebbe più equo, più giusto e anche le vostre critiche avranno un peso dverso...perché ritenute più obiettive

Anonimo ha detto...

Personalmente non amo Grillo perché esprime (come del resto, in modo e per motivi diversi, Di Pietro) l'altra faccia del berlusconismo. La rabbia repressa di chi non ha il coraggio o la capacità di essere meglio del suo avversario e non disdegna nessun mezzo per svilirlo, anche mentendo. Concordo quindi che sia un buffone, e demagogo. Purtroppo sembra che gli italiani sappiano solo produrre, da un lato o dall'altro, personalità di questo tipo.

Anonimo ha detto...

Mi sconcerta la cieca faziosità con cui alcuni difendono l'operato di Grillo in questa questione.
Dicono che Sensi devierebbe l'attenzione dalla vera questione cavillando sulla "forma" (muoia/non muoia) e deviando l'attenzione dalla sostanza che sarebbe rappresentata dall'arroganza della Bresso in sé, nonché dal suo appoggio alla TAV.
A parte il fatto che la presenza o l'assenza del "non" non è certo questione di forma, a questi apologeti sfugge il fatto che è stato lo stesso Grillo a puntare l'attenzione proprio su questo specifico dettaglio, espondendo la Bresso al linciaggio virtuale dei commentatori.
E sfugge un altro aspetto,ancora più grave: Grillo ha sbagliato, tutti siamo fallibili, ma il punto è che non ha provveduto a correggere e fare una vera rettifica. Questo è grave,e lo è ancor di più da parte di chi è solito criticare la faziosità dell'informazione.

Giulio Guerrini ha detto...

forse aveva detto viva signora, poi corretto un muoia/non muoia, tanto in Italia ormai siamo abituati a sentir chiamare bianco il nero e nero il verde (non parliamo poi del giallo...)

Alessandro Cavalotti ha detto...

Un conto è criticare, peraltro giustamente, la sperticata difesa della Bresso nei confronti della Tav e il suo atteggiamento quantomai irritante, un conto è utilizzare fonti false per spalare gratuitamente merda su una persona. Il fatto che Grillo e grillini non abbiano rettificato con un post di scuse rende ancora più grave la vicenda. Io ho sempre difeso l'operato di Grillo, ma questa volta è indifendibile. Se non rettifica al più presto, dimostra di utilizzare le stesse armi dei loschi personaggi da lui tanto criticati (i vari Feltri, Minzolini, eccetera eccetera).

Anonimo ha detto...

Credo che sia importante quello che ha detto la famosa vcecchina..."io muoio domani, ma voglio che i miei nipoti possano correre sui prati e salire sugli alberi", questo a mio avviso è il nodo focale di tutto il video...soprattuto se si vuole costruire un'opera quasi inutile o poco necessaria (secondo le parole dell'altra ragazza che cmq ha dato cifre interessanti sull'attuale linea), opera che costa al km 4 volte in più rispetto ad un'opera simile in Europa (chissà perchè) e che soprattuto non dimentichiamolo, è progettata e gestita, se non sbaglio, dalla società dell'ex ministro Lunardi...

Anonimo ha detto...

Ma non capisco una cosa soprattutto...
Perchè farsi ancora, sempre, la guerra fra opposizioni?
Capisco che ognuno voglia attirarsi voti, ma in una situazione in cui c'è al governo uno dei personaggi peggiori degli ultimi 100 anni di storia italiana non sarebbe il caso di essere più aperti al dialogo gli uni verso gli altri?
In questo modo ci si indebolisce sempre, e si fa il gioco del berlusconismo.
Grillo ha sbagliato esagerando i toni su un video che effettivamente sembra essere stato tagliato, visto che le reazioni della gente non danno affatto l'impressione che la Bresso abbia detto uan cosa così stupida, ma è un errore comprensibile del quale potrebbe semplicemente scusarsi.
La Bresso sostiene un'opera discutibile, e forse dovrebbe pensarci meglio, ma almeno va sul territorio e non se ne sta rintanata come fanno i politici al governo.
E' il caso di buttare benzina sul fuoco, o magari non sarebbe una buona occasione per far partire qualcosa di costruttivo?

No alle mafie ha detto...

Fa tristezza leggere che non c'è più voto utile, come se Cota e la Bresso fossero la stessa cosa. Allora l'emergenza democratica causata dall'agire eversivo di berlusconi è una cosa che ci sogniamo io, Di Pietro, Travaglio, l'intera redazione del Fatto, quella di Repubblica e un pugno di magistrati coraggiosi? Cosa potranno fare le 5 stelle quando B. attaccherà per lo sfondamento finale e completo della Costituzione cercando di sottomettere il giudiziario all'esecutivo e con un presidenzialismo alla carbonara? Se si prende atto invece che siamo a rischio dittatura e che berlusconi è un eversore si dovrebbe rinunciare a un pò di "duro-purismo"e sconfiggere l'eversore di Arcore come prima cosa, anche con il voto utile (e gli hotel 5 stelle non lo sono affatto, sono solo voti buttati nel cesso), senza nemmeno doversi troppo turare il naso, perché il partito di De Magistris e Sonia Alfano, dicasi IDV non mi sembra paragonabile nè alla DC nè al PD di oggi. L'IDV è l'unica speranza se vogliamo sconfiggere Berluska senza turarci il naso (e sarei disposto anche a questo se necessario, perchè come dice il buon Di Pietro " prenderei come alleato anche il diavolo pur di sconfiggere berlusconi".

Idee Vaganti ha detto...

Scusate ma non stiamo parlando dell'ultimo bloggista sfigato... stiamo parlando di Beppe Grillo, il quale dovrebbe verificare le notizie prima di pubblicarle sul blog più letto in assoluto...
Per quanto riguarda la Bresso credo che in effetti sia più facile togliere un labiale che aggiungerlo e il suo comportamento rispecchia quello che hanno in genere i personaggi pubblici, Grillo compreso.

Andrea ha detto...

La paura fa 90 :-)

El Salvan ha detto...

DANIELE: ottimo articolo e sono d'accordo.

Seguo Grillo più o meno dai tempi dello scandalo Parmalat, e la mia opinione su di lui è cambiata nel tempo. Mi spiace vedere tutta questa gente che si affanna a bacchettarti perché hai attaccato Grillo "per un erroruccio".

Grillo è da mo' che fa errori a iosa. Perché pubblica o presenta il materiale che trova in rete senza controllarlo a dovere, senza verificare. E lo mette al centro delle sue battaglie, facendo cattiva informazione.

Penso all'auto ecologica Eolo, che sembrava pronta per essere commercializzata, invece funzionava bene sul palco del palazzetto ma poi le tubature si ghiacciavano dopo pochi metri.

Penso alle finte lettere del papa e di non so che politico cinese, pubblicate senza avvisare i lettori che si trattasse di falsi "provocatorj": solo per quella del "papa", e solo dopo le proteste vaticane, fu pubblicata la smentita. Ancora oggi ci sono grilliani convinti che l'ambasciatore cinese abbia scritto a Grillo (e in copia a Richard Gere e altri) una lettera cattivissima sul Tibet.

Ci si portebbe fare una bella lista lunghetta, di errori e omissioni più o meno volute da parte di Grillo e del suo staff. Per questo non lo ascolto più con interesse, come quando denunciava il marcio nascosto sotto il tappeto di Tanzi. Lì sì, che faceva vera informazione....ora fa solo spettacolo e tanto, tanto populismo.

El Salvan ha detto...

Aggiungo che mi fa male, ogni volta, vedere Travaglio sbavare letteralmente dietro a ogni cosa che Grillo fa. Lo considero un bravo giornalista, ottimo nel traccaire e verificare le fonti e i dati (anche se ultimamente sta scivolando pure lui su alcune cose).

Ma sentirlo difendere a spada tratta Grillo ad ogni cavolata che quest'ultimo fa....come la paglaicciata di volersi iscrivere a tutti i costi al PD (dopo aver spergiurato che mai si sarebbe candidato). OK, voleva essere una provocazione, ma che ha dimostrato? Che il PD non vuole tra le sue fila uno che ne ha sempre detto peste e corna? Bella forza!

Invece Travaglio niente, si accodò alal fila di pecoroni che belavano "il partito democratico non è democratico". =________=

spirou ha detto...

Sarebbe bene che ammettesse lo strafalcione, almeno per il rispetto che deve ai suoi lettori.

Enrico C. ha detto...

E' incredibile come anche ora che è scoppiato lo scandalo il video incriminato resti su Youtube e sul sito di grillo, e senza nessuna scusa ufficiale!

Che amara delusione, Grillo si comporta proprio come Minzolini.

Anonimo ha detto...

Il video messo su youtube dall'utente mercedesbresso non consente i commenti, pare per eccessiva maleducazione di qualcuno (e perchè impedire la libera espressione democratica di tutti a caus di qualche maleducato? si poteva bloccare quello e non tutti!)
temo che sia piuttosto per evitare sottolineature tipo: notate la signora che tiene in mano la foto a partire dal secondo 25 come cambia espressione quando bresso dice quel che dice e cercate di aiutarvi col labiale per capire cosa dice, a me pare che dica: "questa è pesante".

Mario Antonelli ha detto...

Che dal filmato sia stato tagliato il "non" è evidente, lo capirebbe anche un lombrico sordomuto, in ogni caso vorrei fare un semplice gioco di logica con quelli che ancora sostengono che il filmato contraffatto sia quello diffuso dalla Bresso: il video pubblicato da Grillo, nella scena incriminata, passa dall'inquadratura della vecchia a quella della Bresso senza passaggi intermedi, com'è possibile? Ci dovrebbe essere una parte di filmato, poi tagliata, in cui la telecamera si sposta da un'inquadratura all'altra, oppure, unica altra ipotesi possibile, le telecamere sono due, una inquadra la Bresso, una inquadra i contestatori, in questo caso il video sarebbe la montatura di due filmati. In entrambe le ipotesi basterebbe che l'autore del video fugasse ogni dubbio pubblicando i filmati per intero, ovviamente non lo farà perchè si dimostrerebbe la contraffazione e screditerebbe sia il movimento no-tav che Beppe Grillo. A proposito, ho cercato di scrivere quello che ho appena scritto quì sul blog di Grillo ma non mi è stato possibile perchè sono stato bannato, non è la prima volta che mi succede, a grillolandia non è consentito mettere in dubbio la santa parola. Meno male che Grillo c'è.

Enrico C. ha detto...

Anche a me sono stati cancellati i commenti!
Vergognoso!

Grillo è ai livelli di Minzolini, ora ha gettato la maschera!

poldo ha detto...

Rammento che la Bresso ha un atteggiamento pomposo come pomposi sono i suoi tirapiedi.Lo staff di Grillo ha pubblicato un video che non è di proprietà del canale di Grillo.Avranno preso una cantonata.
Il canale si chiama TAVPORTASFIGA ed è stato creato ieri 23 Marzo.Non so se sia il canale che ha pubblicato per primo il video,ma comunque rimane che l'atteggiamento della Bresso è quello che è. Spesso anche io condanno il populismo creato da alcuni utenti del Blog di Grillo (non tutti), ma da qui a crocifiggerlo...

Anonimo ha detto...

ma che razza di risposta è "Non muoia signora"?

Andrea ha detto...

a me pare che "non muoia signora" sia una risposta ancora peggiore...

considerate lo scambio di battute
"non voglio morire con una vallata ridotta ad un immondezzaio"
"ed allora non muoia"...

non mi pare che i sottintesi siano poi tanto difficili da interpretare...

Anonimo ha detto...

Perchè dopo la Frse Incriminata, la signora sulla sinistra dice:<< QUESTA E'PESANTE>>! Guardate il labbiale. Perchè ha detto una cosa simile?

Major Tom ha detto...

Quanto peserà il cervello di un grillino?

Massimiliano ha detto...

Che Grillo sia un demagogo populista non è una novità. Mi spiace il fatto che tanta gente (i grillini) lo seguano più o meno ciecamente credendo di pensare con la loro testa, quando la dialettica di Grillo non è molto difforme da quella di un qualsiasi politico.

Sulla credibilità del Movimento 5 Stelle ci sarebbe da aprire un'infinita discussione. Non hanno nemmeno fatto la fatica di scrivere un programma che avesse una qualche pertinenza regionale (almeno per il Veneto)... e in vari comuni della provincia di Padova hanno spiaccicato i loro manifesti anche dove non potevano, invadendo gli spazi dedicati agli altri partiti...

Archinauta ha detto...

E' incredibile quanto possa far ingoiare il fatto di eleggere una persona a proprio idolo personale... evidentemente la lezione di berlusconi non ha insegnato niente a chi lo sta combattendo e che stà cedendo ai suoi stessi metodi.

Imbarazzante.

Mai sentito parlare di rettifica?

Anonimo ha detto...

Sembrate tutti difensori di non so cosa, ma quanti di voi sono certi che la Bresso abbia detto "NON MUOIA SIGNORA"? ho ascoltato quella porzione di video credo, 30 volte, e ancora adesso non sono sicuro di ciò che abbia detto veramente. Riuscite a dibattere così animatamente per una questione del genere lasciando perdere tutta la merda che vi sta arrivando alla bocca, bravi, continuate così...

Alessandro Cavalotti ha detto...

@Anonimo: la questione invece è importante. Se uno non è sicuro dell'attendibilità delle informazioni, non le pubblica. Fine. Ripeto, così facendo Grillo si mette allo stesso piano dello pseudo-giornalismo che dice di combattere, e il fatto che non abbia provveduto ad ammettere perlomeno lo sbaglio fa crollare in un colpo solo tutta la sua credibilità. Pensavo di votare il Movimento 5 stelle in Lombardia, ma questo episodio mi sta facendo seriamente riflettere.

Anonimo ha detto...

in realtà Grillo e il suo staff nei loro post fanno un sacco di errori e scrivono molte cose demagogiche e populiste,soprattutto quando pretendono di parlare di economia,di lavoro e di dati statistici di cui non capiscono molto...occhio a non prendere per buono sempre tutto,anche cio' che viene da Grillo...occorre sempre verificare tutto.

Louis ha detto...

Fermi tutti.
Dimenticate una cosa: che quella vecchietta era effettivamente una scassapalle.

giacinto2000 ha detto...

la verita' e' che ai piddini come Daniele Sensi personaggi come Grillo da fastidio.Punto.Perche\ mostra ;e magagne del pd, partito ceh ha fatto tantissimi favori a Berlusconi.Primo fra tutti il non aver toccato il conflitto di interessi. CHi e' davvero di sinistra vota da Rifondazione in poi.....

El Salvan ha detto...

Giacinto: Grillo intanto ha contribuito (ovviamente c'è stato molto altro) alla vittoria di Berlusconi alle ultime politiche. Chi credi che abbia risposto alla sua chiamata all'astensionismo? Elettori "trasversali" o elettori di sinistra?

Grillo si preoccupa di far spettacolo. E spesso non controlla quello che pubblica. Che Daniele sia piddino o piddone non cambia le cose.

Anonimo ha detto...

sono cazzi per la casta, uno dei soliti attacchi a grillo che tentano di farlo passare alla stregua dei ladri che ci governano, poi comunque io lo pago volentieri come comico, ma nessuno mi obbliga a farlo. E poi lui non è a capo di nessun partito, permette alla gente di del movimento di avere visibilità e ha costruito un network comunicativo senza precedenti. la gente che lo segue non è cialtrona e spesso altamente documentata, come lui del resto. Ci sarà una bella sorpresa ai seggi

giacinto2000 ha detto...

mah Grillo ceh contribuisce a far vincere Berlusconi. Ora l'hai sparata grossa. E' lapalisisana la tua stronzata Salvan. Piuttosto gente come Grillo semmai ha contribuito a far incazzare la gente che si e' molto diretta sull'IDV<partito perfettamente uguale alla Lega come modo di porsi e baccagliare. La gente non se lo fila,senti a me, l'astensionismo e' un dato naturale di questi periodi storici. Anche in Francia Grillo ha chiamato all'astensionismo? Ma fammi il piacere........politologo da strapazzo. GLi elettori di centrodestra so sempre quelli ma anche loro hanno subito una flessione quantitativa.

Anonimo ha detto...

Ma perchè continuate a guardare il dito???

Perchè i piddini non amano parlare del programma del movimento 5 stelle e magari contrapporre il loro di programma? Forse perchè non ne hanno?

Questo post è del tutto fazioso, come quelli di tutti i piddini incavolati neri perchè salta improvvisamente fuori che se uno dice qualcosa fuori dallo schema "Berlusconi si, Berlusconi no", magari c'è anche gente disposta a seguirlo. Il problema è che il pd non sa proprio uscirne da quello schema e se anche provasse qualcuno a proporre qualcosa, le divisioni e gli interessi interni farebbero esplodere il partito.

Anonimo ha detto...

Alla presidenza della regione possono andare solo due persone: Cota o Bresso. Davide Bono non ha nessuna possibilità, si spreca solo il voto.
Sorvolando sulla figuraccia di Grillo, trovo orripilante minimizzare il pericolo Lega.
Tra la Bresso e la Lega c'è un abisso, quelli che fanno spallucce non hanno nessun senso della realtà.
Chi è davvero Piemontese deve fermare cota, in lista voti che chi cavolo vuole, ma riconfermi la Bresso presidente. Vie di mezzo non ce ne sono.
Poi sulla questione a favore o contro le 5 stelle non c'è niente da discutere, tanto loro sono in corsa per il consiglio e il candidato presidente per quanti voti possa prendere è solo un voto sprecato.

piaggio ha detto...

concordo pienamente con quanto sopra...chi vota grillo vota cota !

Danx ha detto...

Molti grillini sono solo violenti rancorosi che vedono in Grillo un altro duce.

Gioann Pòlli ha detto...

Ero in Val Di Susa quando c'è andato anche Cota, all'inizio della settimana. Quando è arrivato a Condove, il candidato della Lega non ha avuto timore dei contestatori ma ha voluto subito parlare con loro in piazza. Ha ascoltato quello che gli hanno detto. Il "buffone buffone" che gli hanno rivolto all'inizio è durato poco, perché lui non era lì a far il buffone né a prendere in giro nessuno ma solo a dire la sua opinione e ad ascoltare quella degli altri.
In quella occasione ho parlato con alcune signore "No Tav", incazzate nere per come sono state trattate dalla Bresso. CInque anni fa, lei sì, poco seria, era andata lì a promettere che la Tav non si sarebbe fatta e quest'anno è tornata ("muoia" o "non muoia" fa lo stesso, "e allora votatevi i fascisti" l'ha detto senza dubbio alcuno) con arroganza e spocchia d'ordinanza. I "No Tav" non hanno certo cambiato opinione e non si sono c'erto detti d'accordo con Cota (che ha ribadito loro le ragioni per cui è a favore della Tav). Ma hanno dovuto ammettere che ha avuto coraggio, non ha insultato nessuno ed ha ascoltato tutti a viso aperto. E ha quindi dimostrato di essere fatto di ben altra pasta. Sia rispetto alla Bresso, sia rispetto a come viene dipinto anche da molti di voi.

Gioann

L'operatore del Carosello ha detto...

Cota lui si che è un uomo che sa guardare in faccia le persone eh, votatelo per il suo coraggio, celebratelo per la sua pasta e il suo viso aperto, perchè è con questi requisiti che si distingue un buon governatore. E adesso passiamo ad un altra televendita, sigla.

Silvano Z. ha detto...

Ho letto con attenzione tutti i commenti e, come mi aspettavo, ho trovato parecchie opinioni dettate da un accentuato fanatismo nei confronti del comico genovese.
Mi si permetta di fare una premessa pubblicizzando due miei link:

http://silvano-z.blogspot.com/2008/01/beppe-grillo-ed-i-ritocchini-al-suo.html

http://silvano-z.blogspot.com/2008/02/l-arroganza-dei-grillini.html

Detto questo, con i due link si capisce subito sul come la penso riguardo a questi individui.
Quindi: ho letto persone lamentarsi che nel canale YouTube della signora siano stati bloccati i commenti e suggerivano di riaprirli con il tagliare semmai i messaggi volgari, che a detta di qualche grillino, è una piccola minoranza. PICCOLA MINORANZA?? Giammai, perlomeno l' 80% dei commenti presenti ad esempio su You Tube (che ricordiamo per fortuna non è di proprietà di grillo, quindi non si può fare quello che si vuole, come dicono i grillini riguardo al loro blog, quando ci si lamenta che si viene insultati e cancellati senza motivazione alcuna, se non dettata dal più becero fanatismo), si può scorrere post di una stupidità allucinante, di una volgarità gratuita, di una cattiveria lancinante nei confronti di persone che spesso e volentieri si prendono il semplice diritto di non pensarla come il loro comico. E' tutto qui il punto. Se non la si pensa come il signor beppe grillo e quindi automaticamente i suoi seguaci, si rientra a far parte della categoria dei servi, dei lecchini e chi più ne ha, più ne metta.
Tornando a questo video, c'è chi cerca di sviare il discorso del muoia, non muoia come ad un aspetto marginale (da notare invece che il fulcro del discorso è proprio quello ed è stato lo stesso grillo a focalizzare ai suoi ... fan tale aspetto), portando altri argomenti che sì possono essere condivisibili: come ad esempio essere contro il tav, ma non che per questo scagioni grillo e la sua massa a fare quello che vogliono, giustificati da un'apparente giustezza che solo loro sembrano possedere.
Detto questo, mi associo appieno al post in questione, condannando con pieno disprezzo tutti i commenti offensivi che sono stati rivolti all'autore.
Saluti.

Andrea ha detto...

Gran bel blog, l'ho scoperto in seguito all'articolo del fatto che ti accusava di razzismo, me lo sto leggendo tutto d'un fiato!

Alessandro Milo ha detto...

Buongiorno a tutti, sono il presidente di un’Associazione che tutela, gratuitamente, i pazienti vittime della malasanità. L’associazione si chiama O.DI.S.SE.A. “onlus per il diritto alla salute al servizio dell’ammalato” e lo staff della stessa è composto da medici, psicologi, volontari ed avvocati che tuetelano le vittime della malsanità in maniera totalmente gratuita. CHIAMATEMI e vi aiuteremo a risolvere i vostri problemi . RIBELLIAMOCI ALLA MALASANITà E ALLA MALAPOLITICA . NON RINUNCIAMO A FAR VALERE I NOSTRI DIRITTI……………..Alessandro Milo 333/8691671

Anonimo ha detto...

non varrebbe la pena farci i cazzi nostri,chi se ne frega della lega di grillo pd e pdl conviene tirare avanticosi'tanto abbiamo sempre la pancia piena che me ne fotte amme'...o no?tanto la rivoluzione in italia non si fa'ci penseranno gliextra comunitari a svegliarci al momento opportuno come hanno fatto a casa loro...e'solo questione di tempo

Anonimo ha detto...

Buongiorno a tutti, mi permetto di dire un mio pensiero:
Il fatto di pubblicare un video ed eventualmente sbagliare, da il diritto di dire che grillo è un contaballe.. allora tutte le verità dette da grillo e documentate con documenti ufficiale che diritto da???????
impariamo e vedere sempre con un punto di vista critico tutto quello che ci viene detto no??
e perche' quello che dicono i politici o pubblicano i partiti politici devono sempre esere presi come assolute verità???? quando abbiamo avuto sempre la prova che verità non lo sono affatto!!!

Anonimo ha detto...

cosa aspettate a chiudere sta porcata di sito

Anonimo ha detto...

Ma perche'? con tutti i problemi che
abbiamo, vi perdete in queste stupidagini.
grillini! non rispondete ai
bla, bla ,bla.

Anonimo ha detto...

Ma perche'? con tutti i problemi che
abbiamo, vi perdete in queste stupidagini.
grillini! non rispondete ai
bla, bla ,bla.

Anonimo ha detto...

Viva la Bresso che non ha mai risolto un CAZZO di nulla a a TORINO, che schifo!!

Anonimo ha detto...

..sono arrivato per caso e me ne vado velocemente sopo aver letto questo blog orribile.
offensivo e senza alcun senso.
fai una cosa...non mettere tempo qui, cerca un lavoro e muovi il culo, andrea sensi!

poveretto..

Priapus ha detto...

Su una cosa avete ragione, i partiti,PD,PdL,UDC
e Lega, trattano icittadini come idioti che de vono solo pagare e non impicciarsi di come i lo ro soldi vengano spesi; ma se credete che i par titi padronali(IdV e 5stelle) siano meglio, sie te proprio illusi, il grillismo, anzi, non è neanche un partito,critica tutto e non propone nulla, almeno IdV ha una linea, per quanto abo minevole, forca e manette per tutti; così sap piamo bene perchè non votarlo
Il grillismo è solo l'ufficio propaganda di un comico che ha trovato il modo di fare i milioni
trasformando i suoi fans in attivisti e consuma
tori: pagano il biglietto dei suoi spettacoli,
comprano, a peso d'oro, mille carabattole grif
fate Grillo, e lui incassa, poi, avendo i dirit
ti sul marchio, caccia via chiunque chieda spie
gazioni, sono o non sono grulli?
Peccato, perchè sono giovani entusiasti, se aves
sero un programma costruttivo e non solo slogan
distruttivi, potrebbero fare ottime cose, ma al
comico interessa solo vendere sè stesso.

Grandinetti Paolo ha detto...

Sono perfettamente d'accordo con chi dice che l'errore se c'è o non c'è non ha molta importanza(nel senso che se lo staff di Grillo ha fatto 1 taglia e cuci allora bacchettata sulle orecchie!non si fa!)ma dire che era 1 buffone e cmq lo rimane e troppo grossa!!se x 1 errore che è ancora da dimostrare se c'è stato ono fate tutto sto' casino x Grillo,allora x gli altri politici ke ne fanno di + grosse in maniera palese rimanendo impuniti nessuno s'incazza?no per piacere,misure uguali x tutti ok?!Daniele Sensi rompe tanto i coglioni col suo blog a Grillo,ma agli altri politici nn dici nulla?nn hai lo stesso coraggio devo dedurne quindi!aspetto risposta......e nn querele mi raccomando....altrimenti siamo buffoni davvero......

roby ha detto...

Rosichi pure ,ridicolo sign. sensi,alle prossime elezioni vi pialliamo tutti....e dica cose un poco più sensate visto il cognome che porta!!!

Giovanni Braghieri ha detto...

si' davvero, dopo decenni di televisioni e giornali controllati da Qualcuno, politici che rubano, mafiosi in parlamento( ie il vecchio Marcello, uno tra i tanti) bisogna scrivere un articolo circa un blog che FORSE ha tagliato un non ( o forse il video era gia' cosi' o forse e' quello che e' effettivamente accaduto), che, tra l'altro non cambia di molto la sfrontatezza di chi vuol distruggere la Val di Susa per far riciclare un po' di soldi ai mafiosi.
Complimenti sig. Sensi,il prossimo intervento lo vogliamo sul il colore dello sfondo del blog di Grillo....

Anonimo ha detto...

Questa storia della Bresso ricorda la favola del lupo e dell'agnello in riva al torrente. Dagli alla Bresso perché ha detto "muoia". Non ha detto muoia? Dagli uguale perché comunque è quella che è: una rappresentante del sistema marcio. Così i Lupi Grillini mangiarono l' agnello Bresso. Ma Bresso non sta dalla parte dei lupi? e i grillini non stanno dalla parte degli oppressi? e allora? allora, forse, Si fanno esercizi di potere futuro.

roby ha detto...

Articolo degno del trota,laurea in albania a quanto pare

Posta un commento

ARTICOLI CORRELATI
 
Twitter fan box