venerdì 4 giugno 2010

Roberto Cota è illegale

Ce lo ricordano i Radicali:
La legge 154 del 1981 specifica agli articoli 4 e 6 che la carica di parlamentare è assolutamente incompatibile con quella di consigliere di Regione. Chi si trova in questa situazione, come Roberto Cota, ha dieci giorni di tempo dal momento in cui è sopraggiunta l'incompatibilità per decidere quale delle due cariche ricoprire. Nel caso di Cota però questo non è successo, lui non ha scelto.

Update, 7.06.2010: più che illegale, Roberto Cota è un gran codardo.

29 COMMENTI:

Anonimo ha detto...

Bhè che la Lega predichi bene per poi razzolare male è un dato di fatto ormai "sono specialisti in questo".
Quello che mi fa invece più schifo è che il PD ricandidi per la 3 volta in Emilia Romagna Vasco Errani dove in questo caso si viola una legge costituzionale!! "forse ancora peggio"

W il movimento a 5 stelle

Spirou ha detto...

Deve proprio piacergli un sacco percepire due stipendi a carico dei contribuenti italiani.

Anonimo ha detto...

Interessante,a quando la denuncia?!

Gina ha detto...

La legge è chiara?
Riguarda anche il Presidente,o solo i consiglieri?
In Italia tutto è possibile!
Guardate L'intervista a Cota sul blog di Daniele Martinelli.Una persona così"educata",non fa queste porcherie.

daniele sensi ha detto...

Anonimo,
i Radicali hanno anche fatto ricorso.

Io Leggo Solo Feltri ha detto...

Ma quando Vincenzo De Luca è stato per due anni contemporaneamente sindaco PIDDINO di Salerno e deputato nazionale nel gruppo DEL PD, mantenendo il doppio incarico e risultando per questo il deputato più assenteista, i radicali ALLEATI DEL PD dormivano?

http://it.wikipedia.org/wiki/Vincenzo_De_Luca_%281949%29#2006-2010

Comunque, da gente famosa soprattutto per andare a portare solidarietà in carcere agli stupratori romeni di Guidonia, senza passare neanche a salutare le vittime, non è che ci si possa aspettare più di tanto...

Anonimo ha detto...

Caro Sersi i radicali faranno denuncia anche in Emilia Romagna per il caso Errani?? li mi sembra che la questione sia ben peggiore, visto che il PD viola una legge costituzionale. Non ti sembra? oppure in quel caso ti va bene?

mozart2006 ha detto...

@Io leggo solo (scusate, la miatastiera si rifiuta di scrivere quel nome)

Pensate un po´ai fatti di casa vostra...

dal sito di Repubblica


Nella maggioranza scoppia il caso Speroni. In un'intervista l'esponente della Lega, capodelegazione del Carroccio al Parlamento europeo, usa toni pesanti nei confronti del Pdl: "A volte assomiglia più a un bordello che a una casa" perché, "detto apertamente, entrano tutte le puttane della prima repubblica". Segue l'attacco diretto al capogruppo Pdl alla Camera, Fabrizio Cicchitto: "Non posso dimenticare che era capogruppo dei socialisti. Nella Lega non c'è nessuno che apparteneva alla prima repubblica, e anche molti ex An non digeriscono questo fatto. Cicchitto era un loro avversario e adesso è il loro capogruppo. Può darsi che gli stia bene, ma mi dà fastidio che Berlusconi continui a invitare tutti i ruderi della Prima Repubblica". Altrettanto pesante la replica di Cicchitto: "Essendo notoriamente un troglodita, Francesco Speroni non è in grado di parlare né della prima, né della seconda e neanche della terza repubblica. Fortunatamente la Lega alla Camera, al Senato e negli enti locali ha una classe politica di altro livello".

Anonimo ha detto...

siccome Errani ricopre due cariche, Cota è giustificabile...ma che cavolo di ragionamento è????

Grisuar ha detto...

Completamente inesatto;
Intanto Roberto COTA ha tre mesi di tempo per dimettersi non 10 gg.
Poi nel periodo che l'onorevole ricopre la doppia carica percepisce un solo stipendio non due (quindi in questo momento stiamo risparmiando)Nel caso specifico poi Cota ha rinunciato a tutti i compensi accessori che gli sarebbero spettati da Governatore

Antonio Lo Nardo ha detto...

Da dove si evince che Cota ha tre mesi tempo per decidere ?

Anonimo ha detto...

ne riceve uno che vale per le due cariche, bel risparmio!

Anonimo ha detto...

Daniele Sensi a quando un post sulla incandidibilità di Formigoni in Lombradia ed Errani in Emilia Romagna?? cosè vuoi nascondere l'inciucio del tuo amato PD??

PS:allego un video qui sotto.
Menomale che c'è il movimento a 5 stelle almeno dopo tanti anni mi hanno incoraggiato a tornare in cabina elettorale.
http://www.youtube.com/watch#!v=bBYm1f2lYIY&playnext_from=TL&videos=Rjr3AGLXPT8

Io Leggo Solo Feltri ha detto...

Intanto, il magna-magna Cota ha ridotto gli stipendi e le auto blu di tutta la Giunta Regionale, e ha tagliato oltre 400mila euro di sprechi che c'erano con la Comunista Bresso (che avrà avuto anche un solo incarico, ma faceva pagare ai piemontesi pure un lussuoso ufficio a Roma...)

http://tinyurl.com/33y3fzd

I virtuosissimi piddini Errani in Emilia e Rossi in Toscana, possono dire lo stesso?

Spirou ha detto...
Questo commento è stato eliminato dall'autore.
mozart2006 ha detto...

Off topic, ma neanche tanto.

La tennista milanese Francesca Schiavone ha vinto il Roland Garros a Parigi.

Sugli spalti neppure una bandiera padagna, però.
Ed hanno suonato l'Inno di Mameli...

Anonimo ha detto...

ma pensa un pò, Mameli, e neanche un vessillo della padagna ... davvero una brutta figura a livello intergalattico .... eh no, non si fà così, proprio no ...

El Salvan ha detto...

@ILSF - Inutile che porti l'esempio di De Luca: mica scagiona Cota. Lo sbaglio di Tizio non cancella lo sbaglio di Caio...lui comunque si sta intascando due stipendi, e i famosi 10 giorni di tempo sono passati da un pezzo. =P

Paolo ha detto...

I 3 mesi si evincono da questo:
A maggioranza è stata accolta la richiesta del governatore del Piemonte di un rinvio della decisione sulla sua incompatibilità a causa di alcuni ricorsi pendenti davanti al Tar sulle elezioni in Regione. A 'cascata', la sospensione sulla decisione di incompatibilità (che doveva avvenire il 03/06) si estende anche ad altri due eletti in Piemonte (Roberto Rosso, Pdl, vicepresidente della Giunta regionale; Gianluca Buonanno, Lega, consigliere) e a due eletti in Liguria (Sandro Biasotti, Pdl, consigliere regionale; Edoardo Rixi, Lega, consigliere). Il motivo del rinvio, anche per gli altri quattro deputati, è che sia in Piemonte che in Liguria sono stati presentati ricorsi elettorali. Pdl e Lega hanno quindi ritenuto "opportuno" un "approfondimento" sulle posizioni dei 5 parlamentari con doppio incarico e la questione è stata demandata al Comitato (interno alla Giunta) per le ineleggibilità, incompatibilità e decadenze. Il Comitato, su richiesta del presidente della Giunta, Maurizio Migliavacca (Pd), entro il 18 giugno dovrà fornire una soluzione. Hanno votato contro il rinvio Pd, Api e Udc. La votazione si è conclusa con 12 sì (Pdl-Lega) e 9 no (le opposizioni).
Preciso ancora che l'onorevole Roberto COTA PERCEPISCE UN SOLO STIPENDIO

Paolo ha detto...

Per chi invece sente la mancanza di vessilli Padani Domenica 20 venga a Pontida rimarra stupito

Anonimo ha detto...

i vessili e le bandiere rosaceltiche srotolatele dagli occhi e fatene uso per l'igiene del deretano.

Anonimo ha detto...

Daniele Sensi quando aprirai un post sull'incandidibilità di Formigoni in Lombradia ed Errani in Emilia Romagna?? cosè vuoi nascondere l'inciucio del tuo amato PD??

PS:Allego un video qui sotto.
Menomale che c'è il movimento a 5 stelle almeno dopo tanti anni mi hanno incoraggiato a tornare in cabina elettorale.
http://www.youtube.com/watch#!v=bBYm1f2lYIY&playnext_from=TL&videos=Rjr3AGLXPT8

Anonimo ha detto...

Daniele Sensi quando aprirai un post sull'incandidibilità di Formigoni in Lombradia ed Errani in Emilia Romagna?? cosè vuoi nascondere l'inciucio del tuo amato PD??

PS:Allego un video qui sotto.
Menomale che c'è il movimento a 5 stelle almeno dopo tanti anni mi hanno incoraggiato a tornare in cabina elettorale.
http://www.youtube.com/watch#!v=bBYm1f2lYIY&playnext_from=TL&videos=Rjr3AGLXPT8

Anonimo ha detto...

Sensi Attendo una risposta aprirai o non aprirai un post su Formigone ed Errani??

Salvatore Grizzanti ha detto...

caro Anonimo, i Radicali hanno fatto ricorsi su Errani e Formigoni ben prima del tuo amato Movimento 5 stelle, che evidentemente è più bravo a farsi pubblicità ma, comunque, ti consiglio di informarti meglio, perche la libera informazione non èsolo quella di beppegrillo.it

Anonimo ha detto...

dal sito www.dire.it fonte : Agenzia dire

ROMA - 'Paracadute' dalla Giunta delle elezioni a Roberto Cota (Lega), ma anche ad altri quattro parlamentari (due del Piemonte e due della Liguria) sulla questione dei doppi incarichi. A maggioranza è stata accolta la richiesta del governatore del ... Mostra tuttoPiemonte di un rinvio della decisione sulla sua incompatibilità a causa di alcuni ricorsi pendenti davanti al Tar sulle elezioni in Regione. A 'cascata', la sospensione sulla decisione di incompatibilità (che doveva avvenire oggi) si estende anche ad altri due eletti in Piemonte (Roberto Rosso, Pdl, vicepresidente della Giunta regionale; Gianluca Buonanno, Lega, consigliere) e a due eletti in Liguria (Sandro Biasotti, Pdl, consigliere regionale; Edoardo Rixi, Lega, consigliere). Il motivo del rinvio, anche per gli altri quattro deputati, è che sia in Piemonte che in Liguria sono stati presentati ricorsi elettorali. Pdl e Lega hanno quindi ritenuto "opportuno" un "approfondimento" sulle posizioni dei 5 parlamentari con doppio incarico e la questione è stata demandata al Comitato (interno alla Giunta) per le ineleggibilità, incompatibilità e decadenze. Il Comitato, su richiesta del presidente della Giunta, Maurizio Migliavacca (Pd), entro il 18 giugno dovrà fornire una soluzione. Hanno votato contro il rinvio Pd, Api e Udc. La votazione si è conclusa con 12 sì (Pdl-Lega) e 9 no (le opposizioni).

Compito del Comitato, presieduto da Pino Pisicchio (Api), sarà di avviare un surplus di istruttoria ed eventualmente accordare audizioni agli interessati. Alla fine, il Comitato dovrà dire se è opportuno rinviare la decisione fino al pronunciamento dei giudici amministrativi regionali sui ricorsi in Piemonte e Liguria, oppure se si può votare a prescindere. Nel primo caso i parlamentari interessati, nonostante il doppio incarico, rimarranno comunque deputati fino alla sentenza dei Tar. Il Comitato potrebbe però diversificare le decisioni a seconda dei casi. Non è detto quindi che per tutti la soluzione individuata sarà la stessa.

COTA: "INTANTO RINUNCIO ALLO STIPENDIO DI GOVERNATORE" - Il presidente del Piemonte, Roberto Cota, chiede alla Giunta delle elezioni della Camera di non decidere sulla incompatibilità con l'incarico di deputato fino al pronunciamento del Tar regionale sul ricorso elettorale. E però, per evitare l'accusa di percepire un doppio stipendio, comunica anche che, fino a quel momento, non percepirà la retribuzione da presidente della Regione. E' quanto riferisce il presidente della Giunta di Montecitorio, Maurizio Migliavacca (Pd), al termine della seduta in cui la maggioranza ha appunto accolto la richiesta dell'esponente della Lega su un approfondimento del suo caso.

Alla lettera inviata alla Giunta, Cota ha allegato anche gli atti dei ricorsi presentati contro le liste che hanno sostenuto la sua elezione in Piemonte. Non ha chiesto lui direttamente di essere audito, precisa interpellato, ma sarà il Comitato per le incompatibilità (interno alla Giunta) a decidere se stabilire una sua convocazioni. "Nella lettera- spiega Migliavacca- Cota ha fatto dichiarazioni su tre punti: ci ha detto che i ricorsi sono pervenuti solo ultimamente; ha chiesto un riesame dalla sua situazione alla luce della pendenza dei ricorsi; infine ha aggiunto che il fatto di manterenere il doppio incarico (di deputato e governatore, ndr.) non comporterà oneri all'amministrazione pubblica perchè non intende avvalersi del compenso di presidente della Regione fino a che non ci sarà un pronunciamento dei giudici".

mozart2006 ha detto...

la lega sta diventando un partito arraffone identico a quelli tanto detestati

i deputati leghisti non hanno mai avuto una sola esitazione nel votare leggi salva-corrotti pur di conservare la poltrona
i leghisti con doppio incarico (proibito per legge) sono numerosi
bossi ha raccomandato pubblicamente il figlio per farlo eleggere (e sennò se lo teneva in casa disoccupato a vita)

forse è ora di cominciare a scrivere su qualche muro
LEGA LADRONA ROMA NON PERDONA

Davide83 ha detto...

Stipendio o non stipendio, sarebbe tutto molto più semplice se questi signori avessero la decenza di dimettersi dal ruolo di parlamentari, smettendola di marciare sull'ignoranza dei propri elettori.

Attendo le prime scritte sui muri: LEGA LADRONA ROMA NON PERDONA

Antonio ha detto...

BUUUUUUUUUU,sono passati quasi 4 anni,Cota è ancora là e si è venuto a sapere che anche la Bresso aveva la lista falsa.

Posta un commento

ARTICOLI CORRELATI
 
Twitter fan box