domenica 6 settembre 2009

Di quanto Beppe Grillo sia un buffone (e di come siano disonesti al Corriere della Sera)

Aggiornamento: anche El Paìs linka alla fonte originaria (e non a Grillo, tié).

Capita che Beppe Grillo (o chi per lui) prelevi contenuti da Youtube per ricaricarseli (in violazione dei Termini d’uso, articolo 6) sul suo canale, ovviamente al fianco dell’immancabile link a Grillorama (il negozietto virtuale di dvd , libri e ammennicoli vari che frutta al "comico" guadagni che tanto virtuali non sono).

Capita che qualche utente, stufo del continuo scippo, decida di premunirsi, e si metta ad inserire (fastidiosi) banner gialli sui propri video: vuoi mica che quei pigroni della Casaleggio Associati si mettano lì a toglierli?

Capita che un blogger (che le notizie sa andare a cercarsele) incappi nell’inedita esibizione (esibizione di sé e di sfacciataggine) di un capo di governo, e prenda a divulgare le imbarazzanti immagini sulla Rete italiana.

Capita che l’Unità rilanci il tutto (citando la fonte); capita che l’Espresso rilanci il tutto (citando la fonte); capita che Il Secolo XIX rilanci il tutto (citando la fonte); capita che Rainews 24 rilanci il tutto (citando la fonte)… Beppe Grillo no: nonostante quel bannerone giallo, il guru della democrazia dal basso, della meritocrazia e della trasparenza anche al cesso, riesce ad appropriarsi della notizia.

E capita che il Corriere della Sera (che sulla vicenda arriva per ultimo) gli faccia da sponda, riconoscendogli un merito che non ha e corredando la genuflessa ruffianeria con uno screenshot che è tutto un dire su quanta autorevolezza rimanga dalle parti di via Solferino.

Daniele Sensi

Ps: se ne discute anche qui, qui, e, ovviamente, pure qui.

Update 2: ottimo Ladri di Marmellate: "Daniele Sensi s'è un po' scocciato perché il comico ha usato un suo video senza citarne la fonte. Però le pubblicità dei suoi dvd non se l'è dimenticate".

Update 3: anche Eric Valmir (Radio France) nonostante il suo blog si rivolga al pubblico francese (avrebbe potuto utilizzare il materiale originario, non sottotitolato), sceglie i miei video, esplicitandone la paternità. Sciocco lui, assieme all'Unità, all'Espresso, a Rainews, al Secolo XIX e a El Paìs, oppure furbi e scorretti Beppe Grillo e il Corsera? E guardate che qui non si tratta di me: si tratta della salute della blogosfera, si tratta dei diritti (santa parola) di tutti coloro che gestiscono un blog, si tratta di onestà e di morale, si tratta di non transigere sulle questioni di principio. Se accettiamo che anche la -presunta- democrazia della Rete possa piegarsi ad accomodamenti o deroghe (come paiono suggerire alcuni commenti qui sotto), allora davvero significa che quel mondo là fuori ce lo meritiamo tutto così com'è, e che il problema dell'Italia sono gli italiani.

Update 4: se ne parla anche qui e qui.



72 COMMENTI:

silvio di giorgio ha detto...

non meravigliamoci più di grillo, o di chi per lui...quando ho visto lo screenshot sul corriere con il tuo bannerino SENZA alcun cenno al tuo blog mi sono girate le balle come se lo avessero fatto a me. a questo punto spero che grillo si scusi (m non lo farà) o che almeno ti dia il giusto riconoscimento (che non ti darà). sarebbe stato un ottimo segretario del pd, a pensarci bene...

Tom Henchman ha detto...

Comunque il banner era bello evidente!
Grillo è uno stronzetto e si sa.
Ma almeno catalizza un po' l'attenzione.
Se non l'avesse ripreso lui sul corriere non ci sarebbe finito...
...speriamo comunque che riconosca la mancanza!
TOM

Paggio ha detto...

Non per difendere Grillo, anzi, ma da qui si vede la differenza tra chi è Giornalista e chi non lo è.

giovannacosenza ha detto...

Capiterà che il Corriere si possa difendre sottolineando il prefisso
"ri", perché nell'articolo c'è scritto che Grillo "rilancia" e non "lancia".
:-(

Coraggio Daniele, insisti. La correttezza e completezza delle informazioni alla fine avrà la meglio. E complimenti per il lavoro che fai.
Ciao

Giovanna

Procellaria ha detto...

Non credo che al Corriere siano disonesti, più probabile che siano semplicemente pigri e incapaci.

francesco (pier giuseppe) lo piccolo ha detto...

già in altre occasioni ho apprezzato il tuo lavoro ( http://pagineonlife.wordpress.com/2009/07/15/dichiarazione/ )
complimenti ancora

bicilotti ha detto...

Mi è davvero spiaciuto leggere quella notizia sul corriere.it, senza uno straccio di riconoscimento a chi le fonti va a cercarsele.

Anonimo ha detto...

Ciao, concordo che avrebbero dovuto citare più chiaramente la fonte, ma guardando il video pubblicato da Grillo e il tuo banner giallo c'e', non l'hanno tolto... non voglio giustificarli ma dal tuo post sembrava che avessero volutamente cancellato il banner, mentre hanno semplicemente preso un pezzo del video, ho notato che di solito se pubblicano un video integralmente lo linkano mentre se aggiungono dei pezzi loro lo ripubblicano con l'utente StaffGrillo

alex ha detto...

Anche dagospia ti cita citando la fonte.Bel colpo Daniele.ciao alex

daniele sensi ha detto...

anonimo,
fai click sul primo e sul terzo link del post...
(sfido che il banner c'è: l'ho messo apposta per evitare un ulteriore scippo, e per toglierlo avrebbero dovuto tagliare in malo modo l'inquadratura del premier)

Collettivo ha detto...

l'unità dopo averti citato ora rivendica la paternità del lancio

http://www.unita.it/news/italia/88058/spopola_sui_blog_e_sulla_stampa_il_berlusconi_show_tunisino_ma_laveva_scoperto_lunit_on_line

Wil ha detto...

Caro Daniele,

non mi crederai ma ieri leggendo l'articolo del Corriere (ed andando a cercare il relativo post di Grillo) ho provato davvero fastidio.

Ero lì lì per scriverti una mail segnalandoti la cosa, poi mi son detto che chissà, forse si saranno accordati tra di loro.

Ed invece no ... dobbiamo metterci in testa che la libertà della rete è una risorsa fondamentale, ma ci sono piccole, ferree regole da seguire. La Citazione, ad esempio. Il minimo, quando si fa tutto questo per passione pura sostenuti da meno di 2 spicci (fossero Zero, andrebbe bene comunque).

Con questo video hai fatto un ottimo lavoro, ripeto, queste contraddizioni monster del Premier vanno stampate e tenute sempre sotto mano. Quante volte potremmo sbattergliele in faccia? Chi lo sa, forse ad ogni immigrato che si lascia morire piuttosto che andare al pronto soccorso, o ad ogni respingimento indiscriminato, in barba a qualsiasi trattato internazionale. O all'ulteriore "sommerso umano" che la legge sicurezza creerà, tra incertezze, paure e criminalità organizzata pronta a sostituirsi allo stato (minuscola voluta).

A presto, grazie. W

Collettivo ha detto...

accorciamolo va

http://tinyurl.com/lwvmsy

daniele sensi ha detto...

@ Will,
convengo: la citazione dovrebbe far da cardine allo spirito di condivisione. Giornalisti e blogger incapaci permettendo.

@ Collettivo,
l'Unità rivendica, a ragione, di essere stato il primo organo di stampa (della stampa tradizionale) a dar notizia di quell'intervista. Il pezzo lo scrisse Francesco Costa e fui io stesso a telefonare in redazione per sincerarmi che venisse caricato sull'online anche la seconda parte del video, giacché in un primo momento ne avevano inserito solo la prima.

Alessandro Arcuri ha detto...

Grillo non è affatto nuovo a ste porcate che non solo lo squalificano, ma ne mettono anche in discussione l'intelligenza, visto che due cazzo di righe per riconoscere la paternità delle fonti che cita non gli costerebbero un cazzo.
Già tempo fa si era appropriato di un video che -dotato di banner meno "invasivo"- era stato accuratamente "croppato", come si dice in gerco tecnico, per eliminare il riferimento all'autore.
Penoso!
Pe-no-so!!!
Ormai la credibilità di Grillo, per quanto mi riguarda, è a meno infinito... peccato, perché talvolta imbrocca qualche tema importante, solo che ormai il sospetto che abbia solo ciulato l'idea a qualcun altro è talmente forte che non lo cago direttamente più.

daniele sensi ha detto...

Stefano Epifani:
"Quello di Beppe Grillo più che un blog è un buco nero, che attira link da tutti ma dal quale non esce nulla"

Maurizio ha detto...

Grillo ha fatto molto male a non citare la fonte originaria, proprio lui che va blaterando tanto di quanto sia bella la rete non rispetta la netiquette.
Ma arrivare a etichettare lui e il corriere come "buffoni" o "disonesti" mi sembra davvero esagerato.
E poi, diciamolo, non credo che nemmeno tu abbia chiesto il permesso a NessmaTv per poter scaricare e ridistribuire i loro filmati con tanto di banner al tuo (peraltro ottimo) blog, o sbaglio?

daniele sensi ha detto...

E che razza di discorso sarebbe questo? Ah già: "Mi scusi signor Presidente, mi firma questa liberatoria affinché io possa andare in giro a sputtanarla?". Oppure: "Mi scusi signor Boia, potrebbe, prima di affondare la lama, fornirmi l'esclusiva del crimine che sta per commettere?". Ma come ragioni? Ti dice nulla il "diritto di cronaca"?

Marcello A ha detto...

Ho il sospetto che il corriere abbia citato il blog di Grillo (famoso cazzaro totalmente screditato) proprio per mettere in cattiva luce questa notizia che si andava diffondendo già da qualche giorno. Se non fosse stato per il tuo bannerone giallo molti avrebbero potuto pensare ad una delle sue tante bufale.

Maurizio ha detto...

appunto, non essendo il filmato opera tua non capisco tutto questo isterismo vittimistico. Mi pare che la cosa importante sia che il video che hai (lodevolmente) scaricato e ricaricato con sottotitoli e bannerone giallo sia visto il più possibile.
Davvero sgradevoli gli insulti ai giornalisti del Corriere che osano parlarne omettendo il nome del sottotitolatore.

daniele sensi ha detto...

Maurizio,
se non avessi pensato di premunirmi, tramite quel banner (e a seguito di precedenti scippi, sempre da parte di Grillo, di materiale dal quale i "crediti", meno invadenti, vennero del tutto eliminati), nessuno avrebbe visto il nome della fonte. E a ragionare come ragioni tu, con quell'atteggiamento un po' cazzaro che in genere si riscontra in coloro che magari si lamentano, ma che aspettano sempre che siano altri a fare il "lavoro sporco" e a tirarsi su le maniche, nessun blogger sarebbe messo nelle condizioni di lavorare, e non esisterebbe alcun video per il quale poter auspicare la più vasta audience possibile. Se riesci a dire "ma che c'è frega ma che c'emporta" (tanto l'intervista me la sono vista ugualmente) è perchè ci sono blogger (uomini, cittadini) a cui, invece, gliene importa, eccome.
E non ho insultato nessuno: quello del Corriere della Sera è stato un comportamento scorretto, ovvero disonesto (la disonestà non riguarda mica solo il penale, sai, ma pure l'etica - e la deontologia).

Rigitans' ha detto...

beh, in tutta questa vicenda guarda il lato positivo; avendo scritto il tuo blog sul video ti sei fatto una bella visibilità. certo, grillo e il suo staff potrebbero per lo meno dirlo con tanto di link di chi è un video, soprattutto quando se ne fa un uso diverso dalla semplice condivisione, questo è vero.

BECA ha detto...

sti cazzi che ladroni. l'ho sempre detto.. roma ladrona (ah no.. quello lo dice la lega).. apparte gli scherzi.. piena solidarietà.. :)

albyok ha detto...

Sono anch'io un blogger e ti dico onestamente che non mi sembra di vedere tutta questa voluta disonestà da parte di Grillo... Io posso capire se avessero ripreso un qualcosa che hai scritto tu e l'avessero fatta passare per qualcosa che hanno detto loro, ma pensi davvero che abbia senso rivendicare la paternità di un filmato del genere? E poi, detto tra "noi", se il tuo scopo è far vedere a più persone possibili quel filmato, dove sta il problema? Non mi sembra che Grillo abbia detto di aver fatto uno scoop o di avere tra le mani un'esclusiva...

daniele sensi ha detto...

albyok,
se sei un blogger e ragioni così, allora sei un pessimo blogger.

pigiored ha detto...

ma importa poi cosí tanto chi abbia dato la notizia? l'importante è che la notizia si diffonda, se quello che fai lo fai per amore alla tua professione e non a te stesso. Grillo ha diffuso ancora di più una notizia che andava diffusa: questo è il meccanismo della rete. Se non l'avesse fatto, per esempio, io personalmente non sarei magari arrivato a vedere il video oggetto della disputa. ti dirò pure che da quel video, dal blog di beppe grillo, dal suo "furto" insomma sono pure arrivato al tuo blog, a blog di danielesensi... molto interessante, complimenti

daniele sensi ha detto...

pigiored,
saresti arrivato al mio blog anche se Grillo avesse citato la fonte, come vorrebbe quello che tu chiami il "meccanismo" della Rete (e come si converrebbe a chi rimprovera il mondo intero -tranne che se stesso- di mancare di onestà intellettuale e professionale). Grillo si è autoproclamato portavoce del web 2.0, ma se dipendesse da lui, se tutti facessimo come lui, il web 2.0 sarebbe già morto da un pezzo.

Roby Bulgaro ha detto...

Piena solidarietà, Dan! Stavolta Grillo ha cacato fuori!

Lorenzo Campioni ha detto...

L'ennesima (e di sicuro non sarà l'ultima) ipocrisia di quel volgare comico.
Spero che, a parte quella massa di settari che frequenta il suo blog, gli altri utenti abbiano riconosciuto la legittima paternità del video.

Anonimo ha detto...

l'unica cosa sensata che leggo in questi commenti la dicono coloro che credono che la cosa importante sia la diffusione della notizia. Anche io senza grillo non avrei conosciuto Daniele Sensi (ovvero il suo blog). Non ci sono buoni o cattivi blogger, ma buoni o cattivi lettori di blogger..... Enzo

Anonimo ha detto...

Adesso capisco perchè persone come Berlusconi sono ancora al governo e possono tranquillamente "stuprare" l'ItaGlia... perchè ci siete voi della "sinistra" (quale? forse perchè siete tutti mancini?). Siete allo sfascio e all'estinzione (e mi vien da dire, "era ora...").

dangp ha detto...

"ottimo Ladri di Marmellate"
Si fa quel che si può :)

Zobi ha detto...

Ciao Daniele, ho scoperto da pochi mesi il tuo blog, ma lo seguo sempre con curiosità. Complimenti anche epr queste notizia. Condivido in pieno le critiche a quel cazzaro di Grillo e pure quelle al Corrierone...

DEMOCRAZIA ha detto...

Capita che nella rete c’è chi prova scrupolosamente a fare del proprio meglio per riconosce le appartenenze ;-)

http://www.facebook.com/pages/DEMOCRAZIA/66684976286

StefsTM ha detto...

Sono infastidito ma non stupito. C'e' sempre da parte di Grillo quel messaggio tipo: io sono come voi! Voi siete come me! Voi siete Beppe Grillo, potete fare quello che faccio io!

Ho scritto alcune riflessioni su di te, Grillo e le informazioni che gli arrivano dalle migliaia di mail che gli arrivano.

http://dailystefstm.blogspot.com/2009/09/potreste-essere-tutti-beppe-grillo-ma.html

Inutile dire che da blogger mi sarei incazzato anch'io. In particolare all'idea che un banner per vendere del materiale sia messo di fianco a un'opera con licenza creative commons.

Aloha

Claudio ha detto...

Solidarietà. E' capitato anche a me, più volte. L'ultima? Il post "L'undicesima domamda" http://www.byoblu.com/post/2009/08/23/Lundicesima-domanda.aspx , da cui un utente ha fatto un video, poi ripreso da StaffGrillo (stessa musica, stesso stile) ma senza citarne la fonte. http://www.youtube.com/watch?v=xBbDthMDUoc il video di Grillo, http://www.youtube.com/watch?v=Viw4j_-eJCs il video del mio lettore, che tra l'altro lo aveva postato nei replies al video di Grillo, ma è stato CANCELLATO.
Lo stesso post "L'undicesima domanda" è stato poi ripreso come titolo anche da Italia Dei Valori, ovviamente guardandosi bene dal fare riferimento a www.byoblu.com

A difesa di Grillo, va detto che è Casaleggio Associati che fa tutto quanto.

daniele sensi ha detto...

Claudio,
grazie. So bene che Beppe Grillo frequenta il suo blog (se lo frequenta) più da lettore che non da webmaster, però è evidente che sia lui a metterci la faccia. Talvolta mi viene addirittura il sospetto che egli sia vittima di plagio (di plagio psicologico, intendo) da parte dei Casaleggio, però... come dire? è adulto e vaccinato.

Andrea ha detto...

Sei collaboratore dell'Unità giusto? Lo sai che il tuo giornale prende tanti soldini dallo stato? (in nome di una stuprata "uguaglianza sostanziale" presente nella Costituzione), quindi evitate di fare le vittime perchè anche voi siete nostri dipendenti. Non ha fatto riferimento a te e questo ti fa imbestialire? Ma allora fai tutto per la fama e la gloria (e per i soldi). Che uomo di cultura sei! Abbassarsi alla mercificazione più estrema della persona.

Ciò che viene messo in rete è un bene di tutti, altrimenti tornate dai vostri (in realtà nostri) giornaletti e scrivete di quanto è frustante la situazione dei lavoratori dalle vostre scrivanie in abete centenario.

crevalcorepadana ha detto...

I Grillini non mi piacciono molto (se non per un ammirevole nichilismo), ma l'amico ha fatto centro. Ha individuato la passione di Sensi per il mercatismo più sfrenato. Di che ti stupisci, o Anonimo. Grillo è un idealista, Sensi e la sinistra sono mercanti, amano questo mondo così com'è.

maurizio ha detto...

Ciao Daniele, condivido quanto hai scritto su beppegrillo e sul corsera che fa da sponda, ma ho riletto i termini d'uso di youtube e pare che per quanto riguarda STRETTAMENTE il regolamento possa fare quello che ha fatto (art.10.1). Credo che il tuo richiamo all'art.6 centri poco in questo caso.
Ovviamente utilizzare il lavoro degli altri senza citazione è una gravissima mancanza di rispetto. Ancora di più per chi si autonomina paladino della rete. Ancora di più dal momento che non è la prima volta che succede.
Solidarietà e grazie del tuo lavoro.

10.1 Quando lei carica o pubblica un Contributo Utente su YouTube, lei concede:
# a ciascun utente del Sito web, una licenza mondiale, non esclusiva, priva di royalty, ad accedere al suo Contributo Utente tramite il Sito web e ad usare, riprodurre, distribuire, PREPARARE OPERE DERIVATE di, visualizzare ed eseguire tali Contributi Utente nella misura permessa dalla funzionalità del Sito web ed ai sensi dei presenti Termini.

daniele sensi ha detto...

Maurizio,
al di là del regolamento, quello di Beppe Grillo rimane un comportamento scorretto. Comunque se leggi meglio e con più attenzione vedrai che il passaggio dei Termini d'utilizzo da te riportato è vincolato all'uso del codice embedded, ovvero i video non possono essere scaricati, modificati e ricaricati (punto 6, C: "Lei accetta di non accedere ai Contributi dell'Utente o altro contenuto reso disponibile sul Sito web, tramite qualsiasi tecnologia o mezzo diverso dalle pagine del video playback del Sito web stesso, YouTube Player, o altri mezzi che YouTube potrebbe esplicitamente indicare per tale scopo"), nè i video possono essere ridistribuiti per uso commerciale (6, L: "Lei accetta di non accedere ai Video degli Utenti per qualsiasi ragione diversa dal suo uso esclusivamente personale e non commerciale").

Claudio ha detto...

I video su YouTube NON SI POSSONO SCARICARE.
Si possono riutilizzare unicamente con gli strumenti messi a disposizione dal portale (codice embedded, annotazioni che rimandano ad altri video, links, condivisione etc), ma non esiste nessuna opzione di scaricamento.
YouTube può fare quello che vuole con il tuo video caricato, per contratto, MA CHIUNQUE ALTRO DEVE RISPETTARE LA PATERNITA' DEL VIDEO, che è dell'utente che l'ha caricato.
Quindi non diciamo fesserie: il video è di proprietà di chi lo carica, a meno che YouTube non lo ceda a terzi. Scaricarlo per mezzo di software terzi è ILLEGALE. Così come ricaricarlo sul proprio canale.
E per chi parla di SPIRITO WEB 2.0 ,intendendolo come la prateria del Far West, sappiate che il Web si basa proprio sul link, sull'"HyperText, e tutta la cultura OPEN sta in piedi esclusivamente perché si citano le fonti. Se ci si appropria di contenuti senza CITARE le fonti non è più Web 2.0 e neppure Web 1.0. E' pirateria.

maurizio ha detto...

Allora ho frainteso il regolamento, non capivo come si potesse "preparare opere derivate" (cosa concessa dal regolamento) senza scaricare i video (cosa vietata), mi sembrava contraddittorio.
Sul fatto che sia un comportamento scorretto utilizzare il lavoro degli altri senza citazione e senza rispettare la paternità non ci piove.
Ciao e grazie a tutti e due del chiarimento.

Anonimo ha detto...

IO penso che non ti devi incazzare tanto in quanto senza la pubblicazione sul sito di GRILLO, che comunque lascia in gran evidenza il nome del tuo blog, non saresti mai diventato così famoso e nemmeno io e moltissimi altri avrebbero mai visitato il tuo blog . . . quindi anche se non hanno citato la fonte (cosa sbagliata) e comunque la fonte si legge benissimo , non penso che ti abbia recato un danno ma al contrario un grande favore visto i tanti banner pubblicitari che hai nel tuo sito. ;-)

daniele sensi ha detto...

Anonimo,
sì, anche la Mafia, in fin dei conti, dà da lavorare a chi altrimenti sarebbe disoccupato.

Anonimo ha detto...

Bè vedi ? in realtà l'atteggiamento Mafioso lo stai tenendo tu , in fin dei conti il filmato è pubblico, te hai avuto la bravura di trovarlo e tradurlo ... ma penso che non abbia senso voler vantare dei fantomatici diritti d'autore su questo filmato...quello che conta davvero è che il filmato giri la rete il più possibile e svergogni il venditore più bugiardo del mondo . . . questa è la cosa realmente importante e non dover far pubblicità a chi come e perchè ha pubblicato il filmato ... il vero scopo dell'informazione è informare . . informare con la verità ... cosa che ormai i nostri famosissimi giornalisti soggiocati dal potere non fanno più ... il video creato dallo STAFF di beppe grillo dove mette in evidenza quello che testa d'asfalto dice e poi smentisce da solo è utile per capire una parte delle tante bugie raccontate senza alcun senso di colpa dal nano malefico ... poi se uno vuole vedere la versione integrale dove di nefandezze se ne ascoltano un'infinità allora si può tranquillamente visionare il tuo splendido lavoro . . .Lui non si pentirà mai di ciò che ha fatto e vorrà essere ricordato dopo essere sepolto come un uomo BUONO un brav'uomo .....Meditate Gente Meditate p.s. il tuo atteggiamento come quello di molti con beppe grillo mi ricordano tanto le lotte interne della sinistra che in questi 10 anni ci hanno portato nella dittatura attuale ...ricordate tutti L'UNIONE fa la Forza !!! Beppe è uno dei pochi che lotta ancora per VERITà e DEMOCRAZIA !!!!

daniele sensi ha detto...

Anonimo,
le tue non sono riflessioni, sono deliri.

Anonimo ha detto...

Perchè invece di scrivere semplici frasi fatte non argomenti i tuoi punti di disaccordo ???

daniele sensi ha detto...

M'è difficile confrontarmi con chi, forse per debolezza o per pochezza intellettuale, sragiona come un adepto d'una setta devota al culto dell'irrazionale (perchè solo uno che ha rinunciato ad usare la propria testa può difendere con tanta acriticità uno "staff" che si serve del materiale altrui e dell'altrui indignazione per far soldi, ma non soldi per campare.. soldi a valanga. E' questo che fa la Casaleggio, altro che libera informazione).

Claudio ha detto...

@anonimo

"in fin dei conti il filmato è pubblico"

- pubblico non significa che se ne possa fare ciò che si vuole. Guardacaso c'è un contratto da firmare.

"non abbia senso voler vantare dei fantomatici diritti d'autore su questo filmato"

- non sta vantando diritti d'autore, sta chiedendo solo quello che in rete si fa per CODICE COMPORTAMENTALE: si cita la fonte.

" e non dover far pubblicità a chi come e perchè ha pubblicato il filmato "

- non è pubblicità. E' un link, concetto alla base dello sviluppo di internet. Lo devi rispettare, che ti chiami Pippo o che ti chiami Grillo.

"poi se uno vuole vedere la versione integrale dove di nefandezze se ne ascoltano un'infinità allora si può tranquillamente visionare il tuo splendido lavoro"

- Già. E proprio per vedere la visione integrale, ci dovrebbe essere un apposito link. Che non c'è. Qui ci sei arrivato perché c'era un banner giallo che Daniele ha messo, e che non si poteva togliere senza rovinare il filmato.

"ricordate tutti L'UNIONE fa la Forza !!!"

- Certo. E per essere uniti basta rispettare le regole.

"Beppe è uno dei pochi che lotta ancora per VERITà e DEMOCRAZIA !!!!"

- Beppe forse. Chi gli sta dietro non lo so.

Anonimo ha detto...

Secondo te si può combattere Berlusconi con le noccioline quando lui è uno dei dieci uomini se non erro più ricchi del mondo ??? Io finanzio costantemente Beppe Grillo aquistando i suoi DVD ed i suoi libri che sono una pagina importante per la lotta della democrazia in italia, non solo perchè raccontano verità che è impossibile ascoltare sui massmedia ma anche con la certezza che quei pochi soldi pagati andranno certamente ad arricchire casaleggio e forse anche beppe grillo, ma che comunque una parte sicuramente cospiqua sarà investita per combattere questo nuovo dittatore italiano che giorno dopo giorno sta affermando sempre di più il suo potere, io pago per far si che gli anticorpi della democrazia resistano e si moltiplichino , ed allo stato attuale l'unico che ci da questa speranza è proprio Beppe Grillo e tutta la gente che crede in lui, non vedo assolutamente altre alternative...sarebbe bello un mondo dove puoi combattere con le margherite nei fucili ma purtroppo non è la realtà dei fatti.Il Potere Economico può essere combattuto solo con pari potere economico a meno di una vera e propria rivoluzione che parta dal popolo. Poi sono anche convinto che non si possa lavorare gratis, come d'altra parte dimostri mettendo dei banner pubblicitari nel tuo blog che ti portano dei soldi, quindi non vedo che male ci sia se Beppe e chi lavora con lui prenda dei soldi per tutti gli sforzi che fa a difendere il nostro paese...Paghiamo tutti i giorni le tasse migliaia e migliaia di euro l'anno per poi veder finire questi soldi nelle tasche dei politici dei mafiosi collusi con la politica e via dicendo e ti assicuro che sono molti ma molti di più dei 4 miliardi dichiarati nella denuncia dei redditi da grillo... Sono contento di dare 15 euro ogni sei mesi a chi potrebbe far finire tutto questo scempio (l'Italia se ben governata poteva essere 10 volte più ricca della Svizzera cari amici ci avete mai pensato)... per me grillo non dovrebbe guadagnare 4 miliardi l'anno ma ne dovrebbe guadagnare 8 ...... sarò il primo a dire di essermi sbagliato se Beppe sparisse dalla circolazione o non portasse a termine le sue battaglie , ma sono convinto che non sarà così e che combatterà fino in fondo questo sistema marcio che parte dalla sinistra più radicale ed arriva alla destra più estrema ....serve un nuovo modo di concepire la politica per un vero benessere di tutti che da 60 anni e più è stato sempre negato.....credo nell'alternativa che concepisce grillo, credo nelle sue idee e nelle sue denunce e come in Beppe credo in Dario e Jacopo Fò ,Franca Rame, Dario Agosti, Travaglio , Guzzanti, De Magistris ecc... non credo più in chi ha fallito ed ha tradito millantati ideali come bertinotti dalema veltroni occhetto rutelli ecc... Basterebbe Guardare Striscia la notizia o Report per vedere quante migliaia di miliardi vengono rubati ogni anno in infrastrutture mai realizzate ecc.. ma questo non basta a far svegliare il popolino dormiente ed accondiscendente speranzoso che la truffa del superenalotto sisolva tutti i loro problemi . . . di beppe grillo ce ne vorrebbero 100 è questo che penso e sono sempre più incazzato ...scusate lo sfogo ;-)

maurizio ha detto...

Su telelombardia nel programma QSVS hanno appena mandato in onda il tuo video (solo la domanda su kakà, ovviamente) senza citarti. Hanno fatto peggio di tutti: si sono presi la briga di oscurare il tuo banner giallo con l'indirizzo del blog.

(Il video era sicuramente il tuo perché la frase finale sull'uomo più intelligente d'Europa - sigh! - era sottotitolata in giallo)

daniele sensi ha detto...

Grazie Maurizio,
cercando Telelombardia mi sono imbattuto in TeleNova che trasmetteva il video COL BANNERONE in evidenza
;
(ospite in studio, La Russa Junior è stato chiamato a rispondere della doppia faccia del Cav)

Anonimo ha detto...

veramente mi sembra che il fatto di non aver cancellato l'url del sito da cui è stato tratto il video sia proprio una citazione della fonte(anche bella grossa). Il problema è che tutti, compreso il presente sito ma anche il Corriere, si fanno pubblicità e aumentano le visite facendo il nome di Grillo.

Alberto ha detto...

Esisteva una netiquette, poi il sistema si è degradato.

GM ha detto...

Agli adepti del disonesto Grillo ed al nazista in verde che gioca di sponda per attaccare l'autore di questo blog: quando si scrive un'opera e si cita un'opinione, od una teoria oppure una scoperta si cita la fonte con nota a piè pagina e nella bibliografia; in rete si mette il comodo link.
Non farlo significa avvalersi del lavoro altrui per lucrare in proprio, come strappare la copertina di un libro e mettere il proprio nome per poi rivenderlo.
In questo Grillo è bravo e no, non è una povera vittima inconsapevole della lobby di manipolazione delle masse Casaleggio & Associati.
La sola differenza tra i grillini ed i leghisti è l'istruzione media un po' più alta.

Alessandro Arcuri ha detto...

La cosa SQUALLIDA di tutto ciò è che molti degli attacchi che stanno arrivando a Daniele Sensi sono lanciati come se lui avesse preteso pagamenti di diritti d'autore, royalties o chissà quant'altro.
Invece ha solo detto che avrebbe GRADITO la cortesia di una doverosa citazione, specie visto il gran parlare che proprio Grillo fa della condivisione delle informazioni sulla rete.
Condividere vuol dire ANCHE dire "guardate cosa ho trovato su questo e quest'altro blog..."!
Basta, tutto qui.

E invece giù a scannarsi!

CHE SCHIFO!

Anonimo ha detto...

Mah... Nonostante io non approvo Grillo ed i suoi metodi, tutto questo mi sembra un po' pretestuoso... Nel video di Grillo il link originale c'è, quindi la fonte è citata: lui ha preso il video e l'ha riadattato, citando la fonte... Poi, sul Corriere è citata vera fonte originale, cioè l'emittente televisiva, ed hanno parlato di Grillo probabilmente perché hanno appreso la notizia dal suo blog, senza troppa malizia , ma forse senza approfondire troppo... Non ci farei troppi scandali su questo fatto!

bed ha detto...

Daniele, scusa se mi intrometto nella tua "discussione" con Maurizio.

Io sono blogger e giornalista e vorrei dirvi la mia per quanto non sia importante.
Grillo avrebbe dovuto citare la fonte. Non importa se nel video c'era il banner di Daniele, per correttezza la fonte si cita, tanto più che chi ha caricato il video lo ha fatto per il solo scopo di diffondere una notizia, e visto che per grillo il suo blog è un lavoro e ci guadagna, mentre per daniele no, mi sembra il minimo citare la fonte. Anche perché, se Daniele non avesse messo il banner così "invasivo" quello sarebbe sparito e Grillo si sarebbe preso la paternità della notizia (com'è già successo, a quanto pare)e il lavoro di daniele non sarebbe valso a nulla. Daniele non ha affatto abusato mettendo in rete il video della tv visto che esiste una legge, quella del "Fair use" che ti consente di diffondere del materiale di proprietà altrui a patto che si citi la fonte.

Io capisco che grillo stia simpatico a tanti, e capisco anche che uno come lui faccia presa sulle persone, ma non trovo giusto lasciargli passare certe scorrettezze solo perché è grillo.

Scusate la prolissità e l'intromissione. Non vorrei sembrare invadente ma sto vedendo troppo spesso del lassismo nei confronti di questi che vengono definiti "i cavalieri bianchi dell'informazione" e non lo trovo giusto. DObbiamo stare attenti...tutti...
P.S. e mò ne scrivo pure io sul mio blog...tiè ;)

Claudio ha detto...

Aggiungo anche che non avevano nessun diritto e nessun bisogno di scaricare il video di Daniele e ricaricarlo sul loro canale, con tanto di bannerino a latere per vendere DVD.
Bastava inserire il video di Daniele sul blog. Punto e basta.
Tutto il resto è mirato solo a portare traffico al loro canale e a sottrarlo di conseguenza a quello di Daniele.
Guardatevi il Manifesto del Giornalismo Web:
http://www.byoblu.com/post/2009/09/10/Il-Manifesto-del-Giornalismo-Web.aspx

Fabio Chiusi ha detto...

Ciao Daniele,

ho commentato questa notizia inserendola all'interno di una più ampia valutazione sulla "informazione libera" su Facebook. Se ti interessa, è qui:

http://ilnichilista.wordpress.com/2009/09/10/linformazione-libera-su-facebook-non-e-del-tutto-libera/

Complimenti per l'ottimo lavoro che svolgi quotidianamente.

A presto

Fabio Chiusi

albyok ha detto...

Ciao, sono il "pessimo" blogger. Ma non ti sembra di sparare conclusioni affrettate? Ho visto che a tutti quelli che non sono d'accordo con te, invece di dar loro una risposta che abbia una parvenza di senso, dai un insulto gratuito. Io ho espresso un mio parere riguardo al fatto che in casi come questi, la paternità è molto relativa. Hai fatto un buon lavoro, ma comunque non è proprio farina del tuo sacco. Si, forse non è stato "netiquamente" corretto (se volontario) il comportamento tenuto, ma neanche mi sembra il caso di gridare allo scandalo.

Stavolta posso avere una tua risposta o sarò di nuovo etichettato come "pessimo blogger" solo perché non la penso come te?

PS

Piccolo consiglio, sempre da un pessimo blogger: difficilmente la gente che insulti senza motivo torna sul tuo blog. Molti, invece di darti un secondo tentativo, si limiteranno a classificarti tra gli "urlanti maleducati".

Anonimo ha detto...

Buona sera/notte a tutti
Devo dire una cosa: sul blog di Grillo e su tutti gli altri blog che frequento, non ho mai visto il blogger rispondere offensivamente ai commentatori, vi dirò di più: non ho mai visto il blogger rispondere direttamente; se lo fa, lo fa tramite un post e per rispondere ad una richiesta proveniente da un nutrito numero di persone, mai ad uno solo.
L'unica eccezione l'ho vista nel blog di Clemente Mastella (proprio lui, l'eurodeputato del PDL). Litigava con i commentatori, sto ancora ridendo.

Antonio C.

Anonimo ha detto...

Caro Daniele:
perché non scrivi a Grillo rivendicando la paternità del filmato e non gli chiedi di riparare con un breve post in prima pagina?

Antonio C.

Ciccio ha detto...

Non sono un fan di Grillo e non so se in passato, Daniele, ti ha sottratto delle doverose citazioni.
Tuttavia, parlando esclusivamente di questa, davvero non vedo il furto. Supponiamo che tu non avessi messo il bannerino. Supponiamo che Grillo, preso il video, si fosse sentito in dovere di citarti e avesse chiesto al suo staff di aggiungere un bannerino sul video che citasse la fonte. L'avresti considerato un modo adeguato e soddisfacente di citarti? Io sì.
Ora, si dà il caso che il bannerino c'era già, perchè l'avevi messo tu. Nessuno l'ha toccato e continua ad essere una citazione sufficiente della fonte. Dov'è il problema?
Tu dici che se non ti prendevi la briga di mettere il bannerino non saresti stato citato. In questo caso sarebbe stata senz'altro una "appropriazione indebita". Se anche tu avessi (non lo so) dei precedenti evidenti a supporto di questa tesi, si tratterebbe comunque solo di una fondata supposizione, e questa cosa si chiamerebbe "processo alle intenzioni".
Diverso il discorso di giornali che citino Grillo come fonte, ma il discorso non è così semplice. Se io oggi avessi trovato un video su internet, avessi mandato il link a un amico che ha un blog con 3 lettori, dei quali un lettore manda il link a un sito che ne ha 100.000, tra cui un giornalista di un quotidiano nazionale che ci scrive un articolo, chi è la fonte? Il giornalista deve scrivere "il signor Giuseppe Rossi ha trovato questo video" o "il sito Tal dei Tali ha *diffuso* questo video"? Tutto ciò ricordando che sempre rimane impresso il banner ben visibile.
La conclusione di questo sproloquio è: grazie a te per aver fatto conoscere questo video a Grillo, e a Grillo per averlo fatto conoscere a me.

trangijio ha detto...

ma se proprio vogliamo parlare di "diritti", questi sono di Nessma TV, non del blogger che ha registrato una trasmissione

non puoi dire: il video è MIO

al massimo ci si complimenta per i sottotitoli, ovvero c'è un lavoro di traduzione

GM ha detto...

Infatti il suo è un lavoro di traduzione e montaggio, per questo chi se ne è appropriato ha violato i suoi diritti d'autore (della traduzione e del montaggio) non citandolo.
La fede è cieca.

Gianluca Aiello ha detto...

Non è la prima volta e non sarà l'ultima che Grillo ricicla notizie del web.
Credo che ormai stia pensando che il web è lui o lui è il web.

Anonimo ha detto...

Non credo che sia scorretto dire che Grillo ha cercato di prendersi la paternità del video (il banner si vedeva bene, in fin dei conti)... piuttosto trovo scorretto non aver linkato direttamente il tuo che era già su YT...

Fabio ha detto...

Ma scusa, se uno guarda il video, il tuo indirizzo è pure più grosso e più visibile di quello di Grillo... Cosa vuoi di più? Che metta il tuo nome anche nel titolo?!
Poi per chi dice che Grillo ricicla le notizie: si vede che non capisce niente della Rete. Beppe Grillo non ricicla nè ruba niente: DIFFONDE! Ed è questo che dovremmo fare tutti con notizie del genere, diffonderle!

Anonimo ha detto...

Fabio,
la pensavo anche io come te. Poi ho conosciuto direttamente la realtà di Grillo e del suo staff. Ti posso garantire che stanno facendo un grandissimo lavoro: tutto deve cambiare, perché tutto resti uguale.
Della rete e della diffusione delle idee non gliene fotte un cazzo, o meglio: gli interessa finchè ti possono controllare, dopodichè diventi un nemico come un maigstrato lo è per Berlusconi.

Basta credere a Babbo Natale. Ti basti pensare che Casaleggio Associati ha aperto con 10.000€ di capitale, versato dai suoi "5 ragazzi", e nel primo anno ne ha fatturati oltre 800.000, direttamente grazie alla coordinazione dell'informazione web di Italia Dei Valori. Grillo è stato solo il testimoniale che è servito a portare voti a IDV, e tutta la storia delle liste a 5 stelle serve solo a portare consenso elettorale in quelle occasioni dove davvero serve, come per l'elezione di De Magistris e Sonia Alfano. Le liste a 5 stelle hanno preso 30 consiglieri su oltre 8000 comuni italiani. Quello che è sbandierato come un successo è meno di una scorreggia di mosca. Il vero obiettivo è lavorare per aumentare la base elettorale di Di Pietro, non a caso Casaleggio gestisce sia Di Pietro che Grillo, e non a caso Grillo ha sempre sponsorizzato Di Pietro.

Capisco che risvegliarsi dall'ennesima delusione è dura, ma con il tempo, pian pianino, tutte le evidenze sono lì, per chi le vuole vedere.

Dario ha detto...

Ma io dico solo che il dubbio amletico che mi affligge in questo inizio millennio e': Grillo e' un irresponsabile populista nella peggiore tradizione italiana (e giu' coi i numerosi predecessori) o e' onesto intellettualmente e allora e' da ricovero. Per disintossicarsi vi propongo una lettura che ritengo sorprendente: Enrico Berlinguer la questione morale, ultima intervista di Eugenio Scalfari a Berlinguer. Credetemi avrete difficolta' a credere a politici con questa forza morale, capacita' di analisi e lontananza da ogni tentazione di accaparramento del facile consenso. Spero in un futuro con cittadini di questo stampo.

Posta un commento

ARTICOLI CORRELATI
 
Twitter fan box