martedì 29 luglio 2008

Lega Nord a congresso con i neofascisti di tutta Europa

La Lega Nord aderisce al “Congresso contro l’islamizzazione” indetto a Colonia, dal 19 al 21 settembre prossimo, dal movimento "Pro Köln". Ne dà notizia il sito informativo francese Rue 89.

Al congresso sarà presente un po’ tutta la galassia dell’estrema destra europea. Tra gli altri interverranno il fiammingo Vlaams Belang, nato sulle ceneri del Vlaams Blok, partito sciolto dall’Alta Corte belga per incitamento alla discriminazione e all’odio razziale, e l’Npd, organizzazione orgogliosamente neonazista che in certe regioni del nord della Germania supera il 30 per cento dei consensi. LNpd, per intenderci, è quel partito i cui deputati, un paio di anni fa, uscirono dall’aula mentre l’Assemblea osservava un minuto di silenzio in memoria delle vittime di Auschwitz, e che, in occasione del 60° anniversario della fine delle seconda guerra mondiale, pretendeva di poter andare a sventolare bandiere uncinate nei pressi della Porta di Brandeburgo, a pochi metri dal Memoriale della Shoah.

Annunciata, anche, la presenza del "Lavoro, Famiglia e Patria" di Henry Nitzsche (già membro della CDU ma indotto ad abbandonare il partito a seguito di sempre più esplicite manifestazioni di simpatia per l’estrema destra neonazista), e della rivista, anch’essa tedesca, Nation-Europa, fondata da ex appartenenti alle SS e le cui pagine possono vantare la firma di Alain de Benoist, ideologo della Nuova Destra francese nonché uno dei “Buoni Maestri” dei nostri Giovani Padani, come si può leggere sul loro sito.

Ovviamente aderiscono pure l’Fpö austriaco ed il francese Front National di Le Pen, adesione, quest’ultima, che desta qualche preoccupazione oltralpe. Ma che dire, allora, della Lega Nord, che non solo propone gli stessi odiosi argomenti di Le Pen, che non solo, a differenza di Le Pen, trova sponda elettorale presso gli altri partiti di destra e del centro destra, ma che pure, sempre a differenza di Le Pen, insieme a quegli altri partiti se ne sta tranquilla e minacciosa al governo?

Comunque vadano pure, gli impenitenti leghisti, a levare la spada dell’Alberto da Giussano in mezzo a rune e croci celtiche. Che Roberto Maroni poi la smetta di affermare, però, con un’irritante faccia tosta, che i suoi provvedimenti in materia di immigrazione sono vittime di pretestuosi “fraintendimenti”.

Daniele Sensi

17 COMMENTI:

Anonimo ha detto...

Se ci fosse ancora un'opposizione in questa Italia qualcuno protesterebbe

Andrea ha detto...

Il partito democratico va con Casini, la sinistra arcobaleno si dissolve e la destra estrema alza la testa. E' un brutto segno davvero

Luca Genova ha detto...

E l'"opposizione" dorme, mamma come dorme...

camilla ha detto...

letto.
... siamo proprio a posto...
come mi dispiace dire ve l'avevo detto (a chi lo so io)
:-)

Marcus Prometheus ha detto...

Se nessun altro politically correct si oppone alla islamizzazione d'Europa, con che coraggio vi
lamentate se i politically incorrect almeno azzeccano la volonta' di non sottomissione (islam = sottomissione).
Per le sinistre e' accettabile l'idea della sottomissione al naziislamismo?
Auguri.

Anonimo ha detto...

no comment non pensavo che esistesse ancora qualcuno che si alza dai minuti di silenzio della shoah, la guerra, il male, il razzismo non sono mai finiti!!! che mondo di m... e pensare che volevo pure fare un figlio... meglio fare avere un cane, almeno tra loro non esiste il razzismo...

daniele sensi ha detto...

Marcus (5) spiace vedere che un blogger sensibile alla battaglia di civiltà per i diritti LGBT si dimostri così "tiepido" (voglio essere buono) sul tema di questo post. I diritti non sono a compartimenti stagni: colpire i diritti di uno, oggi, significa minacciare i diritti degli altri, domani.

Davvero credi che chi parteciperà a quel congresso abbia di mira solo il fascislamismo? Come non accorgersi che si tratta di un pretestuoso argomento volto a colpire tutti i cittadini provenienti da terre di cultura islamica?

Anzi, per la verità all'ordine del giorno del movimento Pro Koln non c'è affatto la "resistenza" al terrorismo islamico, bensì alla "guerra" moderna che i paesi arabi starebbero conducendo contro l'"Occidente" a colpi di emigrazione forzata di "gente musulmana"...

E spiace che tu stesso possa assocciare l'Islam tutto alla sua componente assassina. Islam significa sottomissione, vero, ma a Dio. Lo stesso tipo di sottomissione auspicata da ogni altra religione. Mi potrai dire, allora, che non condividi il "fatto" religioso in sè - ma questo sarebbe un altro discorso, e comunque nella "nostra" Europa laica a tutti dovrebbe essere riconosciuta la possibilità di poter praticare il proprio culto.

E credo che oggi non far distinzione tra il falso Islam e l'Islam dolce sia un irresponsabile dono ai fautori del primo, nonché un gesto di viltà nei confronti di chi, spesso in realtà difficili, ogni giorno rischia la vita per far affermare il secondo.

daniele sensi ha detto...

Anonimo (6): effettivamente pare che ultimamente in Italia la legislazione tuteli molto più le bestie in generale, e i cani in particolare, che certe "categorie" di esseri umani. Qualcuno diceva: " a furia di trattare gli animali come esseri umani finiremo col trattare gli esseri umani come animali".

Anonimo ha detto...

Bhà io non mi meraviglio.
Scusate nel frattempo vado a pulire la canna dell'AK-47.


Satira!....ho detto SATIRA!

Andrea ha detto...

Tutta la blogosfera civile ha rilanciato questo post (da Polisblog a Indymedia). Solo Repubblica e l'Unità non dicono nulla. Il che per me è brutto segno di chi l'opposizione non la vuole proprio fare.

danielesensi ha detto...

Andrea ho l'impressione che Repubblica si rapporti in modo unidirezionale alla rete: pare non spingersi più in là di un NetMonitor dove vengono raccolte le reazioni dei blogger alle notizie che loro, i media tradizionali, forniscono.
L'Unità, invece, poverina, credo davvero che, visti i mezzi limitati, faccia quel che può.

Ros@ ha detto...

Ciao! Ho fatto un link a : " I deliri di radio padania".
Le leggi non cambiano certo il tuo cuore, ma in questo caso favoriscono l'esternazione dei sentimenti peggiori.
Infine penso che tutti gli animali umani e non, abbiano gli stessi diritti di vivere in PACE.
Gandhi sosteneva che: " La grandezza di una nazione e il suo progresso morale si possono giudicare dal modo in cui tratta gli animali"

daniele sensi ha detto...

Ros@, ti ringrazio. Intendiamoci, non sono un fautore dei maltrattamenti sugli animali: non mi lascia di certo indifferente vedere o sapere di come certe bestiole vengano da taluni "trattate". E' solo che da un lato mi chiedo perchè rischi il carcere chi magari lega un cane con una catena troppo corta mentre caccia, pesca e mattatoi sono del tutto leciti (perchè questa discriminazione?); dall'altro lato, nonostante Gandhi, mi è difficile dimenticare quanto fosse severa, la legislazione in materia, nella Germania di Mengele...

camilla ha detto...

ti ho evocato da G.
;-)
camilla

adele ha detto...

Caro Daniele, son passati appena 4 mesi e sembra un'eternità; quando finirà questo incubo, quando rivredrà di nuovo la luce questo Paese? E' vero ciò che riporti, quel lugubre fenomeno si aggira in tutta Europa ormai, ma qui è più pernicioso: ce li abbiamo dentro la casa del popolo, ce li abbiamo al governo e purtuttavia ci sentiamo tranquilli. Si moltiplicano i roghi, ma sono incidenti estivi - d'inverno è per colpa delle stufe-
I sindaci-sceriffo rivogliono più soldi e "il pupazzo folle" presta la sua faccia, perchè la parola d'ordine che riecheggia ovunque è :ordine e sicurezza. Questo Paese va in malora e la colpa è dei comunisti cinesi. Si illudono di sotterrare anche la Cina?

daniele sensi ha detto...

Adele, condivido. E' vero: quel "lugubre fenomeno" esiste ovunque in Europa, ma solo da noi pare non solo essere stato sdoganato, ma addirittura legittimato nella sua zozza presunzione di rappresentare virtù e saggezza ( e legittimato, in questo, sia chiaro, anche da alcuni -troppi- "utili idioti" del Partito democratico)

adele ha detto...

Ma cosa ne hanno avuto, in cambio, per assecondare la volontà del "sovrano? A chi giova la perfetta assenza dell'opposizione democratica? Perchè Veltroni ?

Posta un commento

ARTICOLI CORRELATI
 
Twitter fan box